Wi*ndo*ws N_T 4: auffa

vbimport

#1

Ragazzi, causa spostamento di lavoro sono stato retrocesso all'uso del predetto arcaico s.o. ed ho alcune domandine da farvi:
1. quale versione di directx (la più elevata) è possibile installarvi?
2. c'è un modo per ingannare i software che per l'installazione richiedono il privilegio di amministratore :wink:?
3 calcolando che non posso toccare molto della configurazione per ovvi motivi e che l'HD principale è in NTFS, come potrei fare per installarvi eventuali altri s.o. senza creare grandi casini? Avavo pensato a quel bel software che si chiama Vm_ware, ma causa il problema di cui sopra non si può installare... ho provato con il boot magic ma pure quello non va, perché la prima FAt non è a 16 o 32... il problema è serio, se non avete tempo da perdere potreste segnalarmi eventualmente siti adatti? GRAZIE!:slight_smile:


#2

Tu hai la possibilità di accedere come Administrator???

Se si, con UserManager puoi aggiungere il tuo account a quello dell’Admin per poter aver il parziale controllo della macchina.


#3

Senza fare tanto casino … prova con il connectix virtual pc (un emulatore di Sistemi poerativi) che funzia anche sotto NT sia workstation che server!!!
Poi con Lc3 se non sei amministratore becchi la password di administrator , vai su user manager e ti cambi i permessi per il tuo profilo utente.
OK???:Z :Z :Z :Z


#4

ovviamente non ho il privilegio di accedere come administrator, se no il problema non sussisteva :(;
frhellas cos’é questo lc3? Un PM forse sarebbe opportuno, anche per darmi qualche dritta utile per trovare l’altro programma che mi hai gentilmente consigliato…

Grazie per ora!:frowning:


#5

aggiungo poi che dal sito dove si pubblicizza questo Lc3 http://www.atstake.com/research/lc3/download.html , è detto chiaro che per poterlo installare sotto NT devi disporre dell’accesso da amministratore… ed è proprio quello che mi manca…


#6

risposte

  1. directX 5 (hacked version) ufficialmente nessuna.
  2. no ,cmq se sei in un dominio nt-2000 non cercare la psw dell’admin di rete cerca quella di admin locale, di solito gli amministratori non danno troppa importanza a questa psw, prova con il nome della ditta in cui lavori, il nome o cogn. dell’ amministratore di rete, le parole admin, il nome del pc, …insomma
    parole di uso comune. fatto cio’ puo fare quello che vuoi nella tua macchina (ovviamente però non puoi accedere alle risorse della rete), da qui poi puoi procedere allo s*iffing della password di Admin della rete con l’ottimo L0pth (ora LC3).
    3)partition magic, ripartizioni il disco creandoti una partizione tua, e li ci installi il tuo sistema operativo.

#7

sul partition magic, ci avevo pensato pure io… ma ho la netta sensazione che (GRRR!!!) pure là per installarlo occorrano i privilegi di amministratore… e per la password, non è tanto facile beccarla, siamo in una struttura MOOOOLTO grossa… e con gente fantasiosa, ahimé…


#8

tanto meglio!! lo sai cosa ho visto nell’azienda vicino a dove lavoro io è una società di servizi e occupa per metà un palazzo di 4 piani, piu di 250 pc da gestire, be a volte vado a fare li dei lavoretti e avendo la necessità di cambiare impostazione a un pc ho trovato che la psw di admin locale era il nome del PC !!!,
tu prova e vedrai se non ho ragione i sistemisti badano poco ai client si concentrano più sui server, sicurezza, funzionalità ecc…
e delegano le installazioni dei client ad altri utenti il più delle volte con poca esperienza.

è l’unico modo o riesci a loggarti localmente come Admin o non puoi fare nulla di un cazzo di niente !!!


#9

anche perchè ho amministrato in prima persona reti NT, ed i tentativi di accesso con login administrator si “sgamano” con una facilità bestiale (con me ci hanno provato solo una volta… hi hi hi).
Mai sentito parlare di auditing?

Per quanto riguarda l’arcaico, non sono molto d’accordo: come sistema winzozz è a mio giudizio ancora il migliore in giro, e parlo come affidabilità . Certo, è un po’ carente per il multimedia, ma se non serve…

Se è stato ben protetto non hai molte speranze, l’unica che mi viene subito in mente è sfruttare (se non lo hanno disattivato nel bios) il boot da floppy o da cd


#10

si nemesi è logico quello che dici tu però geronimo ha detto di essere in una grande azienda ed è meno facile che gli admin vadano a sbirciare i tentativi di logon come admin sui client. io solamente cercavo di dare una dritta a geronimo, il suo caso e risolvibile solo come ho detto io o tu, cmq hai ragione per lavorare nt va ancora bene soprattuto su macchine un po vecchiottte, meno pesante del 2000.


#11

beh, il boot da floppy non è disabilitato, però l’HD principale (C:) è in NTFS, quindi non c’é molto da fare… niente partition magic (ininstallabile) e quindi niente windows 98. Comunque gli amministratori non sono così fessi, tanto che temo proprio dovrò farmi autorizzare quanto meno all’accesso da amministratore del computer (ovviamente sotto la mia responsabilità ). A meno che non si riesca a fare qualcosa di alternativo prima…:mad:


#12

Se il boot da floppy non è disativato non è tutto perso, se poi hai anche accesso al bios… è fatta!
Hai detto di avere hd principale in ntfs,ma principale… ergo hai anche un secondario. Se puoi accere al bios hai risolto: boot da floppy, installazione win98 sul secondario usando un floppy di avvio di win98 (con driver cd-rom) ed impostazione nel bios per fare il boot dal secondo hd.
Se con hai accesso al bios, puoi usare applicativi per trovare le password di amministratore, ma la cosa è un po’ lunga (cerca lpt0crack o cose del genere in rete).

Il mio consiglio personale è di trovare le password di bios (leggasi: cerca in rete quei simpatici applicativi che te le fanno trovare). In realtà con accesso al bios risolvi tutti i problemi.

P.S. - Non distruggere il lavoro del sistemista, anche se mal eseguito, infondo… avrei potuto esserci io al suo posto! sigh sigh


#13

Grazie a tutti per i consigli, verificherò se ho accesso al bios (=se i sistemisti sono stati proprio deficienti). Comunque, anche il secondo HD è in NTFS, per cui occorrerebbe portarlo in FAT 32 o 16 e mi pare di ricordare che togliere di mezzo una partizione ntfs non è proprio rose e fiori, specie se non si può operare con utility stile partition magic… l’ho fatto una sola volta e me lo ricordo ancora con terrore… in realtà com’é ovvio non vorrei ritrovarmi alla fine con un computer inutilizzabile. Di solito, ogni volta che ho installatoun so della famiglia N-T o successivi l’ho sempre fatto sul secondario, per salvarmi il principale e consentire il multi-boot. Qui invece dovrei fare il contrario e la cosa sinceramente mi preoccupa un po’ anche se la soluzione del boot da floppy non sarebbe malaccio. Però c’é sempre il problema della seconda partizione preformattata in NTFS. Aggiungo che per com’é impostato il sistema TUTTE LE UNITA’ sono in condivisione e quindi l’amministratore di rete può sgamarmi… insomma è una bella lotta, me sa che prima di tutto mi conviene chiedere se mi danno un account di amministratore della macchina mia sotto la mia responsabilità … ohibò.:rolleyes:


#14

ah, se non sbaglio poi win98 quando si installa comunque modifica l’MBR dell’hd principale; quindi l’effetto dell’operazione consigliatami potrebbe di fatto impedirmi poi di riaccedere all’nt principale… e non posso permettermi di rischiare:eek: