USB V2.0 e Hard Disks

Ho montato ben 9 hard disks, 4 IDE, 1 SCSI, 1 USB 1.0 e 3 USB 2.0.
Usando case esterni delle MANHATTAN devo dire che si hanno prestazioni da favola e senza nessun particolare problema: 1 GByte di transferrate al minuto, cronometro alla mano, da SCSI/IDE a USB 2.0 e viceversa !!!
Si puo’ scollegare e ricollegare al volo, WINXP lo riconosce subito e senza bisogno di divers aggiuntivi!
Viene visto come un HD normale, senza limite di capacita’, ne’ di formattazione.
Non compromette la velocita’ del computer durante il trasferimento dati (beh io ho un P4 2.4 vorrei proprio vedere … ).
Quindi le costose unita’ removibili SCSI stile Jazz od ORB ora non servono proprio piu’!
Piccolo particolare che non capisco: tra IDE/SCSI e USB 2.0 e viceversa i dati vengono prima swappati nel file virtuale di swap, poi vengono trasferiti a destinazione … il che impegna un po’ l’ HD dove risiede suddetto file …