Una domanda sui dvd!

vbimport

#1

Scusate ma ho un amico che rompe le scatole, lui vorrebbe fare questo portare un dvd su cd normale da 750mb, e fin qui tutto e possibile, ma poi vorrebbe che questo cd si possa leggere su dvd da casa.
E’ possibile tutto cio?
Se e si qualcuno mi puo dire i programmi da usare?
Grazie .


#2

byez


#3

ci sono 2 possibilita se vuoi che il dvd da tavolo legga il cd devi fare un vcd con le limitazioni del caso cmq sempre dignitoso diciamo la qualità di un vhs originale ovviamente perdi la codifica audio 5+1 o dolby ecc ecc particolare cmq trascurabile.
La seconda ipotesi che però ti esclude la possibilita di leggere il cd sul tuo dvd stand alone eè quella di fare un divx qualità superiore in tutto ha solo un problema l’algoritmo gestisce male le carellate laterali ma in un film in totale c’è n’è un massimo di 40 secondi .

Ultima cosa è difficile far stare i film su un cd solo per un questino di grandezza la soluzione migliore è fare 2 cd
Ci lavoro parecchio ho provato praticamente tutto

Ciao Ciao


#4

Grazie per le risposte e per le delucidazioni di black magic, ma mi potresti dire anche i programmi da usare? Grazie, sperando che non siano difficili da usare.
Quindi mi stai dicendo che se io faccio un vcd il mio dvd da casa non ha problemi a leggerlo?
Perche ho provato a fare il vcd ma il procedimento e’ troppo lungo ammeno che non ci siano dei programmi piu veloci, in quanto quelli che uso io funzionano cosi, per copiarti tutti il dvd impiega dalle 15 alle 18 bore di tempo, e cosi lui mi fa fa 2 tracce una audio e l’altra video, poi con un altro programma xmpeg encoder me le unisce e posso scegliere quale tipo di formato posso fare, ed questa operazione impiega dalle 2 alle 3 ore.
Ma facendo cosi la qualita’ video perde di parecchio che sotto va ben oltre il vhs.


#5

Ripping: trasformare un DVD in un VCD, metodo 1

DALLE LEGGI VIGENTI
Questo è il software usato e di cui, quindi, necessitate:
DeCSS (testato: 1.21b) o DOD Speed Ripper
FlasKMPEG (testato 0.49)
MergeDeluxe (testato: 1.0)
Un software di masterizzazione capace di produzione VCD 2.0 (testato: Nero 4.0.7.5)
Spazio necessario: grandezza del file VOB più grande presente sul DVD più un terzo della sua grandezza.

Step 1: Copia dei files .VOB
Per prima cosa dovete trasportare le vostre tracce .VOB presenti sul DVD in una directory del vostro HardDisk. Per far questo lanciate DeCSS, notando come è strutturato il vostro DVD.

DeCSS: analisi del DVD
Allora:

I files .IFO sono relativi alle proprietà del DVD e ai loro menu intereattivi
I files .BUP sono dei backup necessari se per qualunque motivo non fosse possibile accedere ai files .IFO
Gli altri files sono il films, trailers, scene extra e via dicendo.
I files del films sono sempre chiamati VTS_01_n.VOB, dove al posto di “n” c’è un numero maggiore o uguale a 1. Così, il file VTS_01_0.VOB non fa parte del film vero e proprio, quindi non ci interessa.
A questo scegliete la directory del vostro HardDisk sul quale volete copiare i files, assicuratevi di NON aver selezionato l’opzione “Merge Vob Files” e date via al trasferimento cliccando su “Transfer”. Se non disponete dello spazio necessario, non preoccupatevi: potete anche eseguire le varie operazioni più volte prima di procedere alla masterizzazione.
A questo punto è necessario spostare i files in diverse directory: questo perchè FlasKMPEG dispone di un’opzione per ricostruire la struttura logica del DVD: se, quando aprirete il primo files, FlasKMPEG troverà tutti i files di seguito, li tratterà come un singolo VOB, rendendo poi necessario un altro STEP per ridividere il lavoro ottenuto in files più piccoli masterizzabili su un CD.

FlasKMPEG: Ecco cosa intendo. Notate la scritta in alto
Ricordate che una buona qualità corrisponde a circa 1h = 620Mb: ecco perchè è necessario dividere i files, altrimenti il lavoro finale non entrerebbe in un CD. Quindi, create tante sottocartelle quante sono i vostri files VOB. Ad esempio, se avete creato la cartella C:\RIPPING nella quale avete trasferito 3 files VOB, create le directories C:\RIPPING\1, C:\RIPPING\2, C:\RIPPING\3, spostandoci i relativi files.

Step 2: La conversione
Ora potete chiudere DeCSS. Installate FlasKMPEG, assicurandovi di installare anche il Panasonic MPEG Encoder AdobePremiere PlugIn. Fatto ciò, aprite il primo file cliccando su “File” > “Open” scegliendo il vostro file da convertire. Ricordate che non potete prendere i files direttamente da DVD.

FlasKMPEG: Scegliete il file da convertire
Appena cliccherete su “Apri”, FlasKMPEG analizzerà il file che avete scelto.

FlasKMPEG: Analisi della traccia
Appena terminata l’analisi, comparirà una nuova finestra dove dovete scegliere la lingua del vostro film. Qui iniziamo i dolori.

FlasKMPEG: Scelta della lingua
Non è possibile sapere a priori qual’è la lingua italiana di una traccia .VOB: perciò non vi rimane che andare per tentavi. Selezionate una delle tracce presenti sotto la voce “Audio Streams Found”. Non vi rimane che settare i valori di compressione.

FlasKMPEG: Valori di compressione
I dati sono quelli nell’immagine, e comunque:

Data rate: 1600 video, 192 audio = 1792 system;
Pel Aspect: Vga/1:1
Gli altri valori sono modificabili, ma ve lo sconsiglio: dopo varie prove, anche in rete ho verificato che questi sono i migliori.

FlasKMPEG: Settaggi finali
Siamo giunti ai settaggi finali. Per ottenere un prodotto che rispetti le caratteristiche VCD 2.0, i seguenti valori sono non modificabili:

Frame Size: 352x288;
Time Base (fps): 25;
Cropping & aspect options: “No crop” e “Keep aspect ratio”;
Audio Output: “Decode audio” e 44100 (deselezionate “Same as input”);
Se state cercando quale traccia audio sia quella italiana, deselezionate “Compile whole frame” e inserite 20, e scegliete “Nearest neighbourg”, altrimenti lasciato tutto invariato.
Scegliete la locazione del file finale e cliccate su Ok.
Ora, sempre se state cercando la traccia audio, cliccate su “Run…” > “Player” e cercate un pezzo di film tramite la semplice interfaccia dove c’è un qualche dialogo. Ricordate di non giocare con questo piccolo player, perchè FlasKMPEG inizierà la conversione dal punto in cui interromperete la visione. Se non è necessario, come in questo caso, è meglio non lanciare il player per nessun motivo (eviterete problemi di sincronismo audio / video). Non vi preoccupate se il player va molto lento o a scatti: è normale e non influirà minimante la qualità finale. Dopo aver atteso la conversione, utilizzate un qualsiasi programma multimediale (es: MediaPlayer) per verificare la corretta scelta della lingua.
Se invece siete già pronti per la conversione…

FlasKMPEG: Attendere, prego… :slight_smile:
…buona attesa!!! Mi raccomando, togliete tutte le applicazioni in background che non sono necessarie, dato che questo processo è “assetato” di CPU. Sul mio Celeron 300 oc 450, per convertire 20 minuti di films necessita di circa 3 ore di lavoro.

Step 3: Fusione a freddo…
Chiudete FlasKMPEG e aprite MergeDeluxe, perchè ora bisogna unire tutti i files sufficienti per riempire un CD. Se il vostro DVD rispetta rigorosamente gli standard, tutti i files .VOB saranno grandi 1Gb ciascuno. Quindi, ogni file convertito non dovrebbe occupare più di 320 Mb. Perciò, almeno due files vanno uniti per CD.

MergeDeluxe: Siete pronti a fondere!!!
Non fate caso alla grandezza dei files dell’immagine, sono solo di esempio… :slight_smile: Quando siete pronti, cliccate su “Merge”: anche questa operazione richiede il suo tempo, quindi non abbiate fretta e, sopratutto, assicuratevi di avere spazio sufficiente, specialmente sufficientemente deframmentato… Appena l’operazione sarà completata…

MergeDeluxe: Finalmente!
…siete pronti per masterizzare.

Step 4: La masterizzazione
Chi non ha Nero nel proprio sistema? Penso tutti: comunque sia, non necessitate di Nero, ma di un qualsiasi programma di masterizzazione atto a creare VideoCD 2.0 (VCD 2.0). Via!

Nero: VideoCD
Scegliete l’opzione VideoCD dal menu e notate che non è possibile scegliere il formato: infatti lo standard VCD impone il Mode 1, quindi Nero lo ha scelto per voi. Passate ora alla selezione “VideoCD” e assicuratevi di attivare lo standard VCD 2.0.

Nero: Opzione VCD 2.0
Ultima opzione:

Nero: Scegliete il nome
Scegliete il nome che volete (niente spazi vuoti), e passate alla sezione “Burn”.

Nero: Notate l’assenza della modalità DAO
Come vedete, non è possibile selezionare la modalità “Disc At Once”: non vi allarmate, è normale. Cliccate su “New” e siete pronti a dire a Nero i files da masterizzare.

Nero: Scelta dei files
Cercate nell’Esplora risorse di Nero il file che avete convertito e inseritelo come traccia aggiuntiva: non inseritelo nella cartelle della prima traccia (quelle “CDI”, “EXT”, ecc.) perchè verrebbe ignorato. Infatti il VideoCD consiste in una traccia dati dove ci sono tutti i files necessari alla visione del films più, volendo, dei files aggiuntivi, più tracce audio/video.
In sostanza, potete creare tutte le cartelle che volete (ma non potete cancellare quelle che Nero ha creato per voi, inserire tutti i files che vi pare, tanto verranno ignorati dai lettori VideoCD ma saranno visibili da qualsiasi CD - Rom. L’importante è inserire il filmato Mpeg come traccia aggiuntiva, come in figura.
Cliccate sul tasto “Write” e attendete la fine della masterizzazione.

Step 5: Dove sono i pop-corn?
Attualmente non ho testato questo metodo su lettori CD-I o su lettori DVD. Sul pc funziona, e l’unico intoppo di lettura sui lettori Home dovrebbe proprio essere il supporto, ossia CD - R. Se ne avete la possibilità , provate a masterizzare il tutto su un CD - RW o su CD Audio, e poi fatemi sapere…

Nel frattempo… buona visione!!!