Un Cluster danneggiato

vbimport

#1

Oggi, tutto ad un tratto, mentre traferivo files da un HD ad un altro, e’ apparsa la ben nota schermata blu di Winzozz: IMPOSSIBILE SCRIVERE SUL DISCO C: …!
Al che ho pensato subito che il mio Barracuda fosse andato definitivamente in pensione…
Invece era colpa di un falso contatto del cassettino estraibile.
Fatto ripartire tutto, lo ScanDisk si e’ un po’ incazzato ed e’ partito lo scan automatico cluster per cluster …
Arrivato ad un certo punto, molto probabilmente nel punto dove l’ hard disk non ha piu’ ricevuto dati, le testine dell’ hard disk si sono messe a raspare come forsennate per almeno 2 minuti, poi una schermata mi avvertiva che c’era un cluster irrecuperabile, e quindi da marcare.
Io l’ho marcato, e lo scandisk ha finito il resto dei clusters senza trovare altri errori.
Adesso io mi chiedo: siccome lo Scsi Barracuda costava all’ epoca una fortuna, mi scoccia averlo ora con un cluster danneggiato ed isolato … Esistono dei programmi che ti permettono di tentare di recuperare i clusters danneggiarti e marcati?
Magari insistendo a formattare quel preciso cluster un sacco di volte riesco a recuperarlo … non e’ per quelle poche centinaia di kappa, ma solo per riavere un HD audio/video SCSI perfetto come prima …


#2

All’ avvio del pc entra ne bios scsi e formatta da li l’HD io ho risolto così il problema.
Ciao spero di esserti stato utile


#3

Anche a me é successo con un DTLA 30 gb IBM solo che é eide comunque , la soluzione dovrebbe essere la format a basso livello , o da bios o con varie utility (lowformat ) ci mette un puttanaio , però , pensa che a me la format normale non la faceva neppure, perché si inchiodava prima di arrivare a metà !!! Spero che si possa fare anche sui dischi scsi , comunque ricorda che é meglio trasferire tutto su altro HD perché oltre a formattare ridisegna le partizioni in una sola…

Sperando di esserti stato utile…

Saluti Napalmz … il Brucia…:wink: :wink: :wink: :wink: :wink:


#4

Prima di formattare il tutto prova ad utilizzare il diskedit delle Norton utilities 2001…se conosci il nome del cluster vai su dos e digiti diskedit,a questo punto puoi modificare ogni cluster!!!

nmarco


#5

Se e’ un hdd scsi ci dovrebbe essere un’utility di format nel bios della scheda scsi stessa!!!

Anche l’idea di nmarco non e’ male. Io non ho mai provato,pero’ dovrebbe funzionare!!!


#6

Occhio comunque, perchè se scandisk ti rileva cluster danneggiati sicuramente non è il primo, tutti gli hd hanno una riserva di cluster che servono per rimpiazzare quelli sciupati, quando i cluster danneggiati diventano visibili all’utente è perchè sono finiti quelli di scorta. Fonte Pc Professionale
Così hanno scritto.


#7

Ma dai dici sul serio?
Ci sono dei clusters di scorta? :slight_smile:
Pero’ a me lo scandisk ne ha rilevato uno solo, e marcato.
Quando poi ho fatto lo scan da windows, nelal finestra appare il puntino nero … pero’ non so se e’ gia’ stato rimpiazzato oppure no …


#8

Stesso problema su hd ide risolto con Tiramisu (Easy Recovery)


#9

Fate un po’ come volete…io lascerei gli hdd cosi’ come sono.
Rischiare di perdere dati magari anche importanti per via di qualche puntino nero? Madai! Siamo seri!


#10

Si posso capire l’ assurdita’.
Ma metti il caso che io voglia vendere il mio HD … vale almeno la meta’ con una imperfezione del genere!


#11

Sempre che trovi qualcuno che voglia fare uno scandisk prima di acquistarlo :smiley:

Cmq secondo me dire che il valore si dimezza e’ un po’ esagerato.


#12

Se hai Partition Magic c’e’ una opzione sul controllo dei cluster
danneggiati, a me e’ capitato di trovarne con scandisk ma che
poi PM ha dato validi e utilizzabili :slight_smile:

:cool:


#13

X Mina
Mica vero! Calcola che gli hdd nuovi con cluster danneggiati si possono vendere, a patto che lo spazio inutilizzabile sia inferiore all’1%, figuriamoci quelli usati…

X @JJ@, komakino, Lazarus, Napalmz.
E’ normale che tali programmi vedano i cluster danneggiati come utilizzabili, perche’ in caso di Low Level Format il 90% delle volte (circa…a occhio e croce) questi errori spariscono…per poi riapparire quando meno te lo aspetti (non e’ matematico! Prendetelo con le molle).
Piu’ che altro, notate se questi cluster aumentano, perche’ in tal caso un corpo estraneo, il piu’ delle volte della polvere magnetica delle testine dell’hdd, si e’ staccato, svolazzando liberamente fra i piatti.
E LI’ SONO CAZZI! :frowning:


#14

ciao

da quello che sò, semplicemente facendo fdisk, eliminando e ricostruendo la partizione rimetti a posto l’hd però il cluster danneggiato non lo puoi più recuperare, però mica per portare
sfiga, ma qundo inizia con uno ne seguono altri fino allo sputtanamento definitivo dell’hd

byez


#15

Il discorso del granello di polvere e’ vero!
Quattro mesi fa ho avuto una marea di clusters danneggiati in un HD IDE della Maxtor da 20 giga per colpa di un granello di magnete a spasso per i piatti!
Eppure, nonstante i clusters rotti fossero tanti, alla fine avevo perso solo 300k!
Questo mi fa pensare appunto al discorso dei clusters di riserva …
Comunque, da allora, non si e’ piu’ rotto nulla … puo’ anche capitare che un granello di polvere viene sbalzato all’ esterno grazie all’ alta velocita’ con la quale ruotano i piatti e rimane diciamo “parcheggiato” in un posto dell’ HD non pericoloso.
Certo che se tale granello resta a svolazzare in giro per l’ HD sono veramente piselli per diabetici, piano piano si spacca tutto.
Comunque, un cluster si puo’ danneggiare anche spegnendo l’ HD in fase di scrittura, come infatti e’ accaduto a me con l’ ultimo SCSI Barracuda.
E questa e’ la rottura meno dannosa, perche’ non ci sono corpi estranei a zonzo per i piatti dell’ HD …


#16

Infatti anche a me é successo per quel motivo… sospensione di energia elettrica senza avviso !!!

Saluti Napalmz!

Ps: ho recuperato tutto solo che mi é voluta una notte intera …


#17

Stessa cosa successa anche a me. Avro’ perso qualche centinaio di Mb, e non sono recuperabili nemmeno con un low level format.


#18

… Io pero’ vorrei una utility che tenta di formattare il cluster rotto ad hard disk pieno, cioe’ senza riformattare tutto quanto, visto che sono solo 2 settimane che ho rifatto tutto :frowning:
Anche perche’, facendo il backup con il GHOST, viene backuppata anche la FAT e quindi anche la mappatura dei clusters :frowning:


#19

Ogni tanto si può avere la moglie ubriaca e la botte piena … ma non sempre …

Se usi drive image fai un file immagine facendogli di saltare il controllo dei cluster (se no ti manda a fare in c… ) dovrebbe funziare…
NB: il file generato si può anche dividere in più parti , (ti dice niente 650 MB …??? ) .

Saluti Napalmz:) :slight_smile:


#20

E quando (nel mio caso) i cluster saltati sono della pista 0 ovvero dove si trova l’avvio???
Il mio vecchio HD lo posso utilizzare solo come immagazinatore di dati, ma non come Master, poichè non riesce a leggere il boot!! Niente da fare, ne con F-disk, con Norton, Con Format e neppure con Format a basso livello!!!