Uhm

vbimport

#1

#2

Ehi Gin me lo puoi tradurre?? Nonostante le mie conoscenze in ing. ci ho capito molto poco!!!

nmarco


#3

… è rappresentato dagli “smart tag”!

Cosa sono? L’ultima invenzione/diavoleria di casa microsoft…che consente di inserire autonomamente dei link all’interno di pagine web, in modo da poter pilotare a proprio piacimento e all’insaputa degli stessi creatori del sito (!!!), la navigazione degli utenti.

Chiaro?

Esempio esplicativo

In una pagina warez in cui è contenuto la parola microsoft potrebbe apparire un link alla bsa!!!


#4

Grazie ora ho capito tutto!!!

nmarco


#5

… comunque quello era un esempio semplice, le applicazioni sono infinite e infinitesimamente pericolose per gli utenti e particolarmente vantaggiose per la Microsoft che ha per mire unicamente il nostro portafoglio!


#6

Una cosa che mi romperà tanto il caxxo sarà l’attivazione on-line!!!
Se si basa su quella di office xp dovremo ricaricare il nostro S.O. ogni 50 aperture!!! Vi rendete conto!!!

nmarco


#7

gli smart tags sono già presenti nelle beta di XP, e si possono disabilitare con un click, nonostante dubito sulla loro utilità , hanno la sola funzione di collegare partendo da una parola al sito di appartenenza: utile per esempio se partendo dalla parola Asus voglio scaricare gli ultimi driver ma non so il link preciso, a questo punto smart tags aprirà un post-it con i link di maggior interesse (secondo m$) riguardanti tale parola.


#8

Allora anche voi ogni tanto fate post su cose serie !!! :eek: :eek:

Vuoi vedere che mi devo ricredere sul vostro conto ??? ( Gin & Nmarco ).

Questi sono post che fanno crescere il forum , non quella miriade di cazzate che ci siamo scritti fino a poco fà …

Saluti Convinti Napalmz !!


#9

Grazie

guarda che solo il 20% dei nosri post sono cazzate poi l’altro 50%sono cose serie ed il 30% aiuti

Per Gin tutto l’80% è Google!!!

nmarco


#10

… in parte, l’articolo infatti parla proprio del lato oscuro della microsoft che (scusate l’ideosincrasia) riflette questa multinazionale, in riferimento all’ultima protezione, a tal proposito c’è stata una specie di summit tra hacker di livello mondiale in relazione a tale cosa, quindi penso sia solo una questione di tempo… ritornando agli smart tag, che come evidenziava l’amico in oggettonon ci dimentichiamo il passato della microsoft (hanno del tutto distrutto la netscape, anche se da poco è stata rilasciata una nuovissima versione!)
Gli smart tag in se per se sono una cazzata, ma pensate se usati male, o bene (a seconda dei punti di vista) come hanno fatto integrando IE in Windows, sperperando si alcune decine di milioni di dollari, ma allo scopo ultimo di distruggere la netscape e di guadagnare una posizione dominante, non a caso ne è nata una battaglia legale.
Per concludere e farvi capire appena io posterò il mio messaggio potrebbe apparire uno smart tag con un poll su chi vorrebbe che fosse lanciata una testata nucleare sulla mia casa… mamma l’elmetto!