Qsuite benq

vbimport

#1

ragazzi chi mi aiuta nelle vari funzioni (spiegazione) della qsuite della benq
solid burn
wopc
come vanno settate


#2

Mamma mia che domanda da un miliardo di euro!

Mo ti confondo per benino le idee :bigsmile: :stuck_out_tongue:

[B]Solid burn.[/B]
Questa tecnologia è una sorta di autoapprendimento che il masterizzatore usa per migliorare le strategie di scrittura presenti nel firmware. Fermo restando che i parametri di masterizzazione rimangono quelli scritti nel firmware, col solidburn il drive riesce a fare una “regolazione fine” di alcuni parametri in relazione a dischi specifici.

Questa tecnologia dovrebbe (e spesso funziona) riuscire a compensare le variazioni presenti fra le varie partite di dischi. In questo modo il masterizzatore sa che quella partita di dischi va masterizzata a una determinata velocità e calibrando il laser con una determinata potenza, aggiustando opportunamente i parametri presenti nel firmware.

Non è una spiegazione tecnica, anche perché i dettagli non li conosco, ma il principio è questo.

[B]WOPC[/B]

Questa è una sigla che sta per “Walking Optimal Power Control”. Secondo la spiegazione che trovi su QSuite, la potenza del laser viene aggiustata dinamicamente (cioè durante la scrittura del disco) in base alle condizioni del disco stesso. Durante gli aggiustamenti del laser il drive fa una pausa di alcuni nanosecondi.

Sempre secondo QSuite, il WOPC può essere disabilitato in due occasioni senza compromettere la qualità della masterizzazione:

  1. con dischi di eccezionale qualità (cioè taiyo e alcuni verbatim)
  2. quando si masterizza a velocità da 4x in giù.

In parole povere, ogni tanto il masterizzatore smette di scrivere, fa un piccolo passo indietro e controlla quello che ha appena scritto. Se si accorge che il disco sta venendo male, riduce la velocità di scrittura. Se si accorge che va tutto bene, continua la scrittura da dove l’aveva interrotta prima.

Il wopc è responsabile di quelle indentature nella curva di masterizzazione che si vedono spesso. Confronta le due foto: la prima è con wopc attivo, la seconda con wopc disabilitato.

[B]OS (Overspeed)[/B]

Questo non lo avevi messo nella domanda, ma già che c’ero :stuck_out_tongue:

Con l’overspeed è possibile masterizzare alcuni dischi (sempre in base alle istruzioni presenti nel firmware, quindi [B]se non sbaglio[/B] non è applicabile a qualsiasi disco) a una velocità più alta di quella certificata.

Ad esempio è possibile masterizzare dischi 8x a 12x. Alcuni hanno addirittura masterizzato dei dischi 2x a 16x e hanno pure ottenuto dei buoni risultati (ho visto le scansioni nel forum internazionale).

Io ho ottenuto ottimi risultati masterizzando dei taiyo 8x a 12x.


Riguardo a quali impostazioni usare, questo è impossibile dirlo. L’unico modo per saperlo è quello di fare delle prove e vedere in che modo si ottengono i risultati migliori.

Solo come idea generale, con i dischi di altissima qualità si può disattivare il wopc. Il SB è già disattivato di default e conviene attivarlo solo con dischi di bassa qualità .

Va detto anche che i risultati variano a seconda del firmware. Ad esempio, è possibile che un certo firmware dia risultati migliori col SB attivato mentre un altro dia risultati migliori con SB disattivato. Purtroppo l’unico modo per scoprirlo è fare delle prove.

Leggere le scansioni postate da altri può aiutare a selezionare le impostazioni. Io cerco di postare più dettagli possibile nelle mie scansioni proprio per aiutare gli altri ad imparare dai miei errori