Pulire Cd e Dvd

Ciao a tutti, volevo trattare ed avere consigli su un argomento (non so se è già stato postato sul forum) che ha diversi pareri discordanti ed è quello della pulizia dei cd e dvd.
Alcuni sostengo che bisogna soffiarci solamente per eliminare la polvere, altri sostengono che si possono pulire con un semplice fazzoletto, altri ancora con la pezza degli occhiali magari alitandoci :bigsmile: . Alcuni sostengono che non bisogna fare un movimento circolare quando si pulisce, ecc.
Adesso mi chiedevo: voi come pulite i vostri dvd?
Ciao :slight_smile:

La prima cosa da fare, anche se può sembrare una banalità , è evitare il più possibile che i dischi si sporchino. Infatti, per pulire i dischi occorre strofinare in qualche modo la superficie contenente i dati, e questa non è mai una buona cosa perché per quante precauzioni si possano prendere, la pulizia finisce sempre col produrre dei graffi sul disco.

Quando si pulisce un disco, [B]il movimento circolare va sempre evitato assolutamente[/B]. Il motivo è molto semplice: i dati vengono memorizzati sul disco su una spirale, e i movimenti circolari producono dei graffi che potrebbero sovrapporsi alla spirale, e quindi rendere illeggibili lunghi segmenti della spirale stessa. Per evitare il più possibile i danni, quindi, è meglio usare dei movimenti lungo il diametro del disco.

Per quando riguarda soffiare sui dischi, in genere è una cosa abbastanza innocua, ma se si vuole essere pignoli, andrebbe usata una bomboletta di aria compressa invece che alitare sui dischi. Il motivo è che l’alito non è esattamente privo di impurità (qualche gocciolina di saliva anche se non visibile ad occhio nudo ci finisce ugualmente sopra il disco, sporcandolo e rendendo più difficile la lettura).

Sicuramente occorre evitare di premere troppo sul disco per non deformarlo: meglio appoggiarlo su una superficie piana tenerlo fermo premendo con un dito sull’anello trasparente di plastica che sta al centro del disco, e poi delicatamente pulire il disco con movimenti lungo i diametri con un panno morbido che non lasci dei pelucchi (altrimenti non si conclude niente). Il panno per pilure gli occhiali va benissimo, ma qualsiasi tessuto morbido va bene ugualmente.

In commercio ci sono degli spray fatti apposta per pulire i dischi, e finché non vengono usati a litri vanno benissimo per pulire i dischi :slight_smile:

Una cosa è certa: evitate qualsiasi cosa di abrasivo per pulire i dischi. Alcuni suggeriscono ad esempio di usare il dentifricio, ma è una pessima idea. Molte paste dentifricie contengono appunto degli abrasivi che finiscono col graffiare pesantemente il disco, quindi magari viene bello pulito, ma totalmente graffiato e quindi illeggibile :wink:

Grazie, scusami ancora per l’ignoranza con movimenti lungo il diametro ti riferisci a movimenti da sotto a sopra o viceversa (Verticale o orizzontale) ma non circolare, giusto?

E’ preferibile pulire il disco seguendo i “raggi” del medesimo, cioè partendo dal centro per arrivare alla circonferenza.

Colgo l’occasione per ricordare che questa tecnica è preferibile usarla sui dvd originali, i masterizzati vanno conservati come le sante reliquie, in quanto qualsiasi tipo di pulizia, anche la più delicata, produce micrograffi.

ma in questo caso il movimento non è circolare?

E da quando in qua i raggi sono circolari? :bigsmile:

ulp… se mi sente il mio prof di matematica mi picchia di brutto :doh:

Sottoscrivo :clap: :wink: :wink: :wink: :wink:

Ciao a tutti, io a riguardo ho un problema che mi tormenta:

prima di masterizzare un dvd vergine, controllo sempre che non ci sia polvere sulla parte registrabile,in quanto ho notato che dopo la masterizzazione, i granelli più grossi lasciano sotto di se una specie di buco dove il laser non è potuto arrivare… per quanto possa pulire bene sia cd che dvd, un buchino alla fine lo trovo sempre…

Attenzione, dando una semplice occhiata non troverete nulla di anomale, ma provate a mettervi in una stanza buia ed osservate il dvd alla luce della lampada della vostra scrivania, e scoprirete il misfatto…

Nessuno sa come evitare tutto cio??

Ciaooooo

Non so cosa dirti, a me non succede quanto affermi (presenza di polvere sul supporto) per quanto riguarda la presenza di buchi, osservando il disco controluce, è più o meno normale.
P.S. ma che tipo di supporti usi? (sono di qualità ?)

Verbatim Madein TAiwan ed ora made in India, ma mi è succeso in passato anche coi verbatim TY02.

Comunque non ci credo che riesci a mettere a masterizzare sempre dvd sterili senza un granello di polvere…

Per buci, intendo che il laser non è riuscito a passare il granello di polvere e quindi quella parte del disco sembra bucata, ma poi i dischi vengono letti perfettamente…

Se poi mi dici che i buchi sono normali, allora anche a te succede di masterizzare con polvere…

Ad esempio, a me spesso vengono anche senza “bochi” xke prima di masterizzare li guardo ed eventualmente o ci soffio o delicatamente li tolgo con un panno per occhiali… ma un mio amico, che mooooolto meno acurato di me, ha fatto dvd verbatim perfettamente funzionanti ma…quando poi lo ho osservati attentamente in controluce… o mio dio… un campo minato, miriadi di granelli di polvere, e sotta ad ognuno (dopo averlo pulito) c’èrano tanti microbuchi…

Ma non succede a nessuno?? io ho controllato dvd fatti da molte persone con supporti e masterizzatori diversi, e li ho trovati sempre!!!

ciao a tutti :slight_smile:

come geno ha detto qualche post precedente,bisogna evitare in tutti i modi che i cd si sporchino o rovinino e l’unico modo credo riguardi al fatto di come un disco viene conservato e soprattutto dove…

in una discussione di questo forum ho letto che i cd come i dvd,per essere preservati al meglio,devono essere riposti in una custodia(jewel case)…giusto??evitare assolutamente RACCOGLITORI,VALIGETTE ecc…

poi volevo sapere se le custodie piu’ piccole(le slim per intenderci),vanno bene oppure sono sempre meglio le custodie calassiche???

:slight_smile:

Io uso da sempre i classici BOX DVD neri… ma io non ho un problema di conservazione, su quello sono a posto… vorrei solo sapere se è possibile evitare buchi da polvere…

E’ impossibile eliminare la polvere dai DVD, perché il pulviscolo si trova nell’atmosfera ed è inevitabile, a meno di filtrare l’aria della stanza con apparecchiature che costano più di un apparato professionale di CAT scan :eek:

Certo, grossi granelli di polvere vanno tolti per evitare i “buchi” sulla superficie di masterizzazione, ma se il disco viene preso dalla scatola e messo subito nel masterizzatore (il cassettino del drive va spolverato di quando in quando), il disco polvere non ne prende. Di certo dentro la scatola polvere non ce n’è, per cui quella che si vede viene presa dal disco quando viene tirato fuori dalla confezione.

Mettere il disco sotto una forte luce di una lampada, a mio parere, non è una bella idea. Infatti, la caratteristica principale dei DVD masterizzabili è quella di essere sensibili alla luce. Certo, per poter scrivere il disco occorre una forte sorgente luminosa della potenza di un laser, ma comunque la lampada spara una luce molto forte sul disco, e di certo questo bene non fa.

Anche se non ho mai fatto un test a riguardo (cioè lasciare di proposito un disco vuoto sotto una lampada per un paio d’ore e poi masterizzarlo per confrontare poi la scansione con quella di un disco non maltrattato), preferisco non correre rischi :bigsmile: (anche se confesso che adesso una certa curiosità mi è venuta :eek: )

A detta di molti, comunque, il metodo migliore per togliere la polvere dai dischi non è usare un panno oppure soffiarci sopra, ma usare le bombolette di aria compressa. Infatti, soffiando sul disco è molto probabile che qualche gocciolina microscopica di saliva finisca sul disco, sporcandolo e causando i suddetti “buchi” sulla superficie masterizzabile. I panni, a loro volta, inevitabilmente seminano qualche pelucchio e lasciano dei residui sul disco, quindi vanno evitati pure quelli :frowning:

Il fatto è che nelle campane la polvere c’è eccome… comunque, opterò per l’aria compressa… dove la trovo, dal ferramenta???

Io l’ho vista nei centri commerciali, nei reparti computer. Non ne sono sicuro, ma credo che abbia un prezzo proibitivo per della semplice aria :frowning:

Se hai un compressore in garage, credo che sia di sicuro la soluzione migliore

Purtroppo non ho un compressore e cmq non saerbbe il massimo della comodità :wink: vedo un po che posso fare va… comunque vedo un po su ebay che trovo…

Perchè sono sempre più pignolo???

Perché batmax ti ha contagiato :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue:

Stavolta batmax mi strozza :doh:

dopo aver discusso con voi, mi sono munito di bomboletta d’aria compressa (5 euro 400 ml) ed ho fatto diverse prove. Allora, la polvere viene tolta eccellentemente (a patto di non inclinare la bomboletta xke senno esce aria “liquida”). Ma il mio problema persiste. Ultimamente sto masterizzando diversi DVD+R dual layer, ho una campana da 25 verbatim +r DL Printable. La maggior parte dei dvd ha nella parte registrabile come dei residui di “colla” o qualcosa del genere, come se fosse rimasta attaccata dal dvd sottostante nella campana. Queste goccioline esseccate, non vengono tolte dalla bomboletta. Io masterizzo e alla fine controllo. I buchi scuri vengono creati sotto queste goccioline. Ora, è il mio masterizzatore che non riesce a trapassare questi ostacoli o è un 'altro il problema=?

Un’altra cosa: il mio LG GSA 4163 B (“Il leggendario”, come ho letto da qualche parte) ha masterizzato circa 1000 DVD dal 2005. Come faccio a capire se è ora di cambiarlo??

Io, al tuo posto, mi procurerei anche un liteon e farei un po’ di scansioni di questi dischi, così da potersi rendere conto del reale effetto che queste impurità producono sulle masterizzazioni. Un po’ di polvere è normale e, anche se sarebbe meglio non ci fosse, non mi preoccuperei più di tanto, ma se sui tuoi dischi ci sono goccioline collose, credo che le masterizzazioni ne possano risentire pesantemente (anche se i dischi saranno comunque leggibili). Ma non puoi fartela cambiare quella campana?

Secondo me è esattamente come hai detto: il disco sottostante ha lasciato dei residui della superficie stampabile sul disco che gli stava sopra, e questa è la ragione principale per cui io evito di comprare dischi stampabili. A me era successa una cosa molto simile con una campana di MCC004: i dischi erano letteralmente appiccicati tra di loro e per staccarli bisognava fare una certa pressione. Per fortuna, però, nel mio caso residui sulla superficie di scrittura non ne restavano.

E’ molto probabile che questi residui dipendano dal modo in cui è stato conservato il disco (magari un posto troppo caldo ha fatto staccare delle particelle dalla superficie di stampa), però è solo una mia ipotesi.

[QUOTE=gabri85ct;1923555]Un’altra cosa: il mio LG GSA 4163 B (“Il leggendario”, come ho letto da qualche parte) ha masterizzato circa 1000 DVD dal 2005. Come faccio a capire se è ora di cambiarlo??[/QUOTE]

Beh se hai fatto davvero circa 1000 dischi direi che lo hai davvero fatto sgobbare quel povero drive :bigsmile:

Per capire se è ora di mandarlo in pensione occorre fare dei test. Le scansioni sono il metodo più attendibile, ma per farle occorre uno scanner anch’esso attendibile. Un liteon è una buona scelta.

Il problema, però, è che ci vorrebbero dei dischi di riferimento. Cioè ci vorrebbero delle scansioni di dischi masterizzati quando il drive era nuovo e confrontarle con scansioni su dischi masterizzati adesso. Se il numero di errori sul disco cresce a dismisura, allora il drive è “cotto” e va messo a riposo. Lo puoi sempre usare come lettore, nel caso che ti capiti qualche disco difficile.

Non avendo a disposizione delle scansioni fatte quando il drive era nuovo, l’unico modo per vedere se il drive è arrivato alla fine è che quando comincia a bruciare i dischi e cominciano a venire fuori dei sottobicchieri anche su supporti di buona qualità , allora il laser non ce la fa più ed è bene mettere il drive a riposo. Rimane il fatto che può comunque essere sempre usato come lettore.