Problemi!

vbimport

#1

Allora ho due masterizzatori:
Yamah f1
lg 52 32 52

Lo yamaha mi fa uno strano difetto.
Dopo aver msterizzato, senza errori, guardano la parte del cd masterizzata verso la parte esterna, ultime canzoni, si vedono delle macchie, piccoli rigagnoli di colore diverso. Su alcuni cd fatti in questo modo il lettore cd si blocca su altri sorvola.

Penso che non sia più uono il lettore oppure non so, provare ad aggiornare il firmware, non so perchè fa uello strano difetto.

Masterizzando con lg non ho uesto problema ma la velocità minima che posso fare è 8X.

Ho dei tayto targati verbatin.
Vorrei fare cd audio di ualità .
COsa mi consigliate??


#2

VOrrei avere la certezza di sapere che il masterizzatore è rotto.
Ma come posso fare???


#3

Ho fatto con cd speed un test.
L’ho fatto partire con lg perchè lo yamaha si ferma subito segnando tutto 0.
Non so perchè


#4

Controlla sul sito di cdspeed, non credo che lo yamaha sia supportato e nemmeno lg:
http://www.cdspeed2000.com/go.php3?link=cdspeed30.html

Fai un test di trasferimento, dovresti riucsire a vedere anche così se ci sono errori.
Cmq se nel test di errore ti compare anche un solo errore c2 il cd è da buttare…

Di solito quando compaiono macchie strane e irregolari la colpa è del supporto, non del mastterizzatore, prova dei supporti diversi.

Ciao


#5

Il test di errore su un masterizzatore compatibile appare come nell’immagine in allegato.



#6

e qual è un programma compatibiler per uesti due ???


#7

Mi sa che non c’è, non dovrebbe essere un problema di programma ma dei masterizzatori che non riportano gli errori, cerca cmq nel forum e con google…magari mi smentisci…non sono sicuro di sta cosa.
Puoi sempre fare un test di velocità , se il cd è scritto male la curva di lettura non sarà regolare.


#8

No il fatto è che dalle specifiche dei masterizzatori,
lo yamaha ha sia la correzione c1 sia c2
lg solo c2

BO!!!


#9

Sicuramente entrambi i masterizzatori sono in grado di correggere sia gli errori C1 che gli errori C2. Gli errori C1 sono molto comuni e avvengono continuamente, gli errori C2 sono più critici e di solito corrispondono a graffi sul supporto (almeno per quanto riguarda i CD originali), ma in caso entrambi sono errori che vengono corretti dall’unità , che restituisce il dato corretto.

Ciononostante, come dice Gratta, se un cd masterizzato contiene errori C2, sarebbe buona norma mandarlo in pensione rifacendone uno nuovo. :smiley:

Siccome la correzione è fatta internamente al drive, tramite il firmware, spesso l’applicazione che sta utilizzando il drive è del tutto ignara della presenza di errori di questo tipo. Soprattutto per quanto riguarda il ripping di CD audio, per applicazioni “coscienziose” quali EAC è importante sapere se sono avvenuti errori C2 o meno, per cui molte unità al giorno d’oggi riportano se sono stati riscontrati (e corretti) errori C2 durante la lettura. Credo che entrambe le tue unità siano in grado di fare anche questo.

A un livello ancora superiore, ci sono unità che sono in grado di riportare in modo quantitativo gli errori che stanno correggendo durante la lettura, permettendo di fare un’analisi accurata della qualità del supporto (e dell’abilità dell’unità a leggerlo). Alcuni drives della Plextor, della Liteon, della BenQ e altri (ma non gli LG, per quanto ne so) sono in grado di fare questo. Ovviamente, ci vuole una applicazione che sappia leggere e interpretare questi dati. Relativamente alle applicazioni da utilizzare, se vuoi saperne di più ti rimando al thread Che programma utilizzate per il controllo di qualità (QC) dei vostri DVD? presente nel nostro forum (nel thread il discorso è più focalizzato sul controllo dei DVD, ma le applicazioni sono le stesse e le differenze sono poche :wink: )

Saluti, :slight_smile:

ET


#10

Ho letto di tutto, premetto.

ho un masterizzatore lg abbastanza nuovo, comunue è quello che producono ora.

La mia finalità è di masterizzare cd audio massimizzandone la qualità .

Vale la pena comprare un masterizzatore più dedicato???

Andando sul mondo usato, la coppia scsi + mast sta a prezzi abordabili però non si è mai sicuri se funziona e per quanto tempo funzionerà .

Si trova ancora qualche masterizzatore yamaha nuovo intorno a 150 euro ma ne vale la pena???
Il plextor preminum dicono che sia il migliore ora in produzione e gira sugli 80 euro.

Cosa conviene fare???
di plextor yamaha ecc… nel mondo dell’usato ce ne sono tanti ma non so cosa fare

Grazie


#11

A mio avviso, se la cosa che ti interessa di più è la masterizzazione di CD audio e te lo puoi permettere, il Premium è la scelta migliore. Io ne ho trovato uno a 49 € (:rolleyes: ) da Saturn, e l’ho preso di corsa (e lo tengo di scorta, perchè ne ho già uno). Abbinato a supporti di qualità come i Taiyo Yuden, i risultati sono ottimi. Questo è vero anche per molti altri masterizzatori (non solo lo Yamaha F1, che comunque è diventato leggendario :bow: ), ma con il Premium puoi effettuare controlli più accurati come C1/C2, Beta/Jitter utilizzando PlexTools.

Tempo fa Plextor era scelta (quasi) obbligata per fare cose del genere, ora questo non è più vero perchè molti altri masterizzatori supportano il controllo di qualità (recentemente hanno iniziato a supportarlo anche i NEC :wink: ).

Resta comunque il fatto che PlexTools è un programma fenomenale per il ripping “sicuro” dei CD e per trattare anche gli infami CD-audio protetti :Z (anche quelli con la protezione CDS-200 con errori CU :Z :Z :Z :Z :frowning: ).
A tutt’oggi non sono ancora riuscito a trovare un CD Audio che l’accoppiata Premium+PlexTools non riesca a copiare. :cool:

Per quanto riguarda il discorso dell’usato… mah… non saprei… se compro un masterizzatore preferisco essere il primo a usarlo. :stuck_out_tongue:

Saluti,

ET


#12

Lo Yamaha F1 ha la funzione disc T@2 (se ben ricordo si chiama così) utilizzabile con Nero che gli consente di fare disegni sulla parte esterna dei CD (se avanza spazio libero). Non vorrei avessi abilitato qualcosa del genere…
Ha inoltre una funzione simile a quella del Plextor (dicono anche migliore) per masterizzare audio con tracce “piu’ larghe” riducendo la capacità totale del disco ma guangnando in qualità e compatibilità . Sicuramente eltranquil si riferisce a questa caratteristica sul perchè è diventato leggendario…


#13

Si, lo Yamaha è stato il primo drive a supportare la Audio Master Technology, che equivale di fatto a un GigaRec della Plextor a 0.85x. :slight_smile:

Per quanto riguarda il DiscT@2, la vedo dura a utilizzarlo “senza accorgersi”… devi far partire il modulo apposito in Nero, selezionare un bitmap, far partire il processo… :wink:

Ciao, :smiley:

ET


#14

verissimo… ma trattandosi dell’F1 è la prima cosa che viene in mente… non avevo mai sentito di macchie all’esterno dopo la masterizzazione!

…anche se anni fa mi sono capitati dei dvd princo che dopo un po’ disegnavano autonomamente una sorta di ragnatela! :bigsmile:


#15
  • Una domanda che potrà sembrarti strana…

Sei Fumatore, e fumi nella stanza dove usi il Piccì ?


Se la risposta è si, un problema del genere lo ha avuto un
mio parente sistematicamente con ben 2 Lite On.

Con comparsa di “macchie” e “distorsioni” della scrittura a spirale
del CD che sembrava “Buono” ma dava errori di Ridondanza Ciclica.

La soluzione potrebbe essere dare una bella pulita alla meccanica
e all’ottica, anche se ha preferito usufruire della “Sostituzione” in
garanzia della Lite-On.

Da quello che ho capito la lente si “Affumica” e il Grasso sulla meccanica
si “Solidifica” perdendo la sua funzione, il difetto spesso si ha sulle tracce esterne perchè Tutto il sistema non riesce a risincronizzarsi in tempo con l’aumento della velocità angolare, andando a far sormontare i vari PIT.
Con la comparsa di questi bei strani disegni circolari e diagonali.

Il fatto è che le ventole del PC fanno aspirare l’aria dal davanti del PC e Polvere e Fumo sfruttano anche le unità ottiche per farsi un percorso preferenziale… :rolleyes: