Problemi con Nero 7.8.5 e Vista Ultimate

vbimport

#1

Buon pomeriggio a tutti,
sono fresco fresco di registrazione al forum, ho un problema con Nero 7.8.5 (certificato Vista !) e il mio Pioneer DVR-111D, non riesco a masterizzare ne DVD ne CD. Le procedure finiscono sempre con errori di DMA e CRC. Ho provato a masterizzare con Windows Media Center ma anche ma non ne vuole sapere di masterizzare. DMA abilitato, potrebbe essere una questione di cavo IDE ?
Grazie


#2

Benvenuto nel forum :slight_smile:

Io purtroppo non ho mai visto nemmeno da lontano Vista, ma su XP (presumo che su vista sia lo stesso) anche se hai selezionato la modalità DMA devi controllare se il DMA è effettivamente attivo. Su XP c’è un box che dice “modalità corrente”, e a volte anche se selezioni DMA la modalità corrente è PIO o non rilevabile.

Un cavo a 80 fili a detta di molti è indispensabile coi Pioneer, ma credo che ormai tutti i cavi IDE disponibili in commercio siano a 80 fili, quindi quasi certamente anche tu lo hai già di questo tipo.

Per escludere un problema di software, puoi provare a masterizzare con ImgBurn e vedere come si comporta il drive? Se con ImgBurn masterizzi senza problemi allora è colpa del nero.

Un’altra cosa molto importante: anche i dischi di pessima qualità danno errori CRC durante la masterizzazione. Che dischi stai usando?


#3

Uso DVD -R TDK,
ma in XP dove trovo il box “modalità corrente” ?
grazie.


#4

Geno,
ho provato ad usare ImgBurn per masterizzare un cd musicale,
il risultato è questo:
I/O Error
ScsiStatus 0X02
Interpretation: check condition
.
.
.
Interpretation: Logical Unit Communication CRC error (ULTRA DMA/32)
Suggerimenti ?


#5

Ripeto che non ho idea di come funzioni vista, quindi non so se questa informazione ti può essere utile.

Su XP il DMA lo puoi verificare dal device manager, sulle proprietà del canale IDE.

Riguardo ai dischi non capisco: stai usando dei CD o dei DVD?

I [B]CD[/B] della TDK non sono poi tanto male, ma i [B]DVD[/B] invece stanno a metà strata tra il “fanno schifo” e il “fanno pena”, con l’unica eccezione dei (purtroppo molto rari) Taiyo Yuden che ogni tanto si possono trovare col marchio TDK.