Pc portatile e masterizzatori

vbimport

#1

ciao a tutti…come va’? :smiley:

volevo fare una domanda un po’ particolare…da molti mesi ormai sto usando per masterizzare un poineer 115 di cui vado molto fiero,non lo cambierei con nessun altro masterizzatore…!..purtroppo il computer sul quale e’ montato e’ un pc di uso condiviso…vorrei acquistare un portatile,pero’ so’ che i masterizzatori integrati nei portatili non sono eccelsi…anzi sono delle vere schifezze(almeno cosi’ credo e ho letto)…quindi volevo chiedervi se posso collegare il mio bel pionneer a un portatile,in modo da mantenere un ottimo masterizzatore e allo stesso tempo avere un pc che posso usare personalmente…

ciao!


#2

Certo che si :bigsmile:

Ti serve un box esterno che permetta di collegare una periferica IDE alla porta USB. Ce ne sono diversi in commercio, ma sono un po’ più difficili da trovare rispetto ai box per gli hard disk. Il circuito IDE–>USB è identico nei modelli per HDD e per masterizzatori, ma le dimensioni del box sono diverse.

Se riesci a trovare un box da 5" allora sei a posto, altrimenti puoi usare il circuito di un box per hard disk col masterizzatore, ma senza il box (io l’ho fatto un sacco di volte e funziona benissimo, anche se ovviamente è un po’ più scomodo da usare).

Esistono anche degli adattatori senza box, col solo circuito e l’alimentatore, tipo questo qui, che è nella mia lista da un’eternità ma finché il portafogli continua a tirare legnate… :sad:


#3

Qelli adattatori sono discreti Geno, ma ti fermi a 12x e ogni volta sono rognosetti da collegare, sono un filino bizzosi


#4

caro geno e caro batmax come sempre grazie mille per le vostre risposte esaustive…il punto e’ che purtroppo il mio livello di conoscenza e di esperienza e’ molto basso!! :rolleyes:

allora da quello che ho capito esistono questibox esterni che mi permettono di collegare il masterizzatore al portatile…giusto??..allora cos’e’ e’ come fatto un box???..che differenza c’e’ con gli adattatori di cui tu parli,geno??dopottutto anche questo adattatore e’ un ‘‘cavo’’ che collega il mast al portatile (almeno da quello che ho capito guardando il link che ha postato geno)…


#5

Il box esterno è un contenitore apribile, dove alloggi (se da 5,25) sia un masterizzatore che un’hard disk a scelta, al portatile poi lo colleghi tramite porta usb o firewire o una delle 2 a scelta se il box le alloggia entrambe.
Il cavo invece si collega direttamente alla periferica e poi al pc

ps e comunque gran bel masterizzatore il 115,tienitelo caro
io mi sono preso anche il 116 e per adesso,vediamo se lo svilupperanno con dovuti firmware, non vale assolutamente il fratellino minore, e non ci è nemmeno vicino
il 115 lo ritengo il migliore di quelli che ho in possesso, e non di poco


#6

batmax è stato più veloce :stuck_out_tongue:

L’unica differenza tra le due soluzioni è appunto il box, che non è proprio indispensabile, ma se non vuoi tenere il masterizzatore … “nudo” allora ti conviene prendere un box invece del solo cavetto.

La limitazione dei 12x al massimo in scrittura è relativa. Se vuoi ottenere buoni risultati coi dischi che ci sono attualmente in commercio non conviene in ogni caso masterizzare oltre 12x :bigsmile:


#7

[QUOTE=geno888;2155852]
La limitazione dei 12x al massimo in scrittura è relativa. Se vuoi ottenere buoni risultati coi dischi che ci sono attualmente in commercio non conviene in ogni caso masterizzare oltre 12x :bigsmile:[/QUOTE]

concordo al 100%, pero’ mi sembrava giusto sottolinearlo se qualcuno magari volesse spingere di piu’.
Io certamente no:p:D


#8

[QUOTE=batmax;2155777]
ps e comunque gran bel masterizzatore il 115,tienitelo caro
io mi sono preso anche il 116 e per adesso,vediamo se lo svilupperanno con dovuti firmware, non vale assolutamente il fratellino minore, e non ci è nemmeno vicino
il 115 lo ritengo il migliore di quelli che ho in possesso, e non di poco[/QUOTE]
:slight_smile: e’ propio per questo che sto cercando di fare qtutto cio’!!il 115 purtroppo e’ montato nel pc che pero’ viene condiviso da piu’ persone…pero’ praticamente sono solo io che utilizzo il mast(anche perche’ l ho comprato io :slight_smile: )…quindi vorrei ‘staccarlo’ dal pc e collegarlo ad un portatile che acquistero’…

allora credo(credo) di aver capito…con il box posso collegare al portatile sia un hd che un masterizzatore,e in piu’,diciamo,non rimane scoperto…mentre con il cavo collego direttamente il mast al portatile senza box…e’ ok???

ma al livello di qualita’ di masterizzazione i due metodi sono uguali oppure uno dei 2 e’ migliore??..(naturalmente escludendo il discorso della limitazione della velocita’ a 12x che ho capito :slight_smile: )


#9

La qualità di masterizzazione non viene alterata dal modo in cui colleghi il drive al computer (a meno che la connessione non sia tanto lenta da far svuotare continuamente il buffer). Finché userai dischi di qualità non avrei problemi.

Il drive può masterizzare senza problemi anche senza il box, solo che è meno bello a vedersi esteticamente (dipende dai gusti personali ovviamente).

Su un box da 5" puoi montarci dentro anche un hard disk (lo spazio c’è), ma se non trovi un box da 5" puoi prenderne uno da 3.5" (di quelli per gli hard disk) e usare solo la circuiteria senza il box (decisamente più scomodo, ma perfettamente funzionale)


#10

grazie geno…allora sarei piu’ propenso per l’adattatore…dal link che hai postato il prezzo e’ intorno ai 30 euro e non mi sembra eccessivo…un altro dubbio,con l’adattatore ,il masterizzatore lo posso staccare dal computer oppure deve rimanere all’interno del pc??perche’ altrimenti sarei costretto ad acquistare il box…


#11

[QUOTE=geno888;2156520]Il drive può masterizzare senza problemi anche senza il box, solo che è meno bello a vedersi esteticamente (dipende dai gusti personali ovviamente[/QUOTE]
ma qua ti riferisci ad una connessione tramite adattatore???


#12

[QUOTE=Tristan&Isolde;2157012]grazie geno…allora sarei piu’ propenso per l’adattatore…dal link che hai postato il prezzo e’ intorno ai 30 euro e non mi sembra eccessivo…un altro dubbio,con l’adattatore ,il masterizzatore lo posso staccare dal computer oppure deve rimanere all’interno del pc??perche’ altrimenti sarei costretto ad acquistare il box…[/QUOTE]
Con l’adattatore il drive non è necessario tenerlo dentro il case del computer, ma puoi appoggiarlo dappertutto (entro i limiti della lunghezza dei cavi ovviamente :))

[QUOTE=Tristan&Isolde;2157014]ma qua ti riferisci ad una connessione tramite adattatore???[/QUOTE]
Si :slight_smile:

Il box in se non è assolutamente indispensabile, ma serve solo a scopi estetici e a ripararlo dalla polvere quando non lo usi (ma puoi ottenere lo stesso risultato con una semplicissima busta di plastica).

Anzi, il box può essere controproducente perché non permette il ricircolo di aria e quindi il drive scalda di più. Lasciando il drive “nudo” invece il raffreddamento è più efficiente :slight_smile:

Se poi, come me, hai la necessità di cambiare il drive in continuazione, il cavetto è la soluzione ideale: basta solo connettere il drive desiderato e il gioco è fatto :slight_smile:


#13

ciao…ragazzi mi e’ venuto un altro dubbio riguardo questo argomento…le caratteristiche tecniche(di cui io sono completamente/abbastanza ignorante) tra un pc portatile e un computer sono diverse giusto??non so’ ram,microprocessore ecc ecc…vorrei sapere se nella masterizzazione(solo quella m’interessa) quste caratteristiche influiscono sulla qualita’ della masterizzazione…oppure se e’ il masterizzatore e naturalmente i supporti, a fare tutto…cioe’ c’e’ differenza se io con uno stesso mast,masterizzo con un pc fisso oppure uno portatile?con quello fisso ottengo masterizzazioni migliori??..


#14

Usare lo stesso masterizzatore in un computer da tavolo (quello che gli inglesi chiamano desktop) o con un computer portatile (un laptop) non fa alcuna differenza.

Chi scrive materialmente il disco è il firmware del masterizzatore, quindi nemmeno il software usato fa la differenza.

Le uniche cose da tenere presente sono che mentre si masterizza è bene evitare che altri programmi abbiano accesso al disco rigido che contiene i dati da masterizzare, perché altrimenti c’è il rischio che il buffer si svuoti in continuazione. Coi dischi di recente produzione il problema è relativo, visto che sono velocissimi, ma se un disco recente viene montato su una scheda madre vecchiotta in cui i controller non sono abbastanza veloci da poter sfruttare appieno la velocità del disco, allora bisogna stare attenti a non effettuare troppi accessi al disco stesso.

Coi meccanismi di protezione cosiddetti “buffer underrun” non c’è più il rischio che il disco venga bruciato, ma se il laser viene spento durante la scrittura e poi riacceso quando il buffer è di nuovo pieno, il disco avrà una specie di interruzione nella traccia dati, che sebbene non crei problemi con la leggibilità del disco, è comunque bene evitare.

E poi, ovviamente, c’è il discorso della qualità dei dischi. Nessun masterizzatore (o firmware) potrà mai trasformare un disco ciofeca in un disco di qualità , quindi è sempre bene usare dischi buoni per ottenere buoni risultati :slight_smile:

Un’altra cosa da tenere presente è che la stragrande maggioranza dei masterizzatori esterni usa la connessione USB. Questa connessione dipende pesantemente dalla CPU del computer, quindi se non si dispone di un processore potente (chi ha un dualcore o un quadcore non deve preoccuparsi di queste cose :bigsmile:) è bene evitare di usare altri software mentre si masterizza. Dipende molto dalla potenza del processore, ma con quelli meno recenti anche il browser internet potrebbe causare rallentamenti nella comunicazione con la porta USB. Una scansione antivirus poi sarebbe una legnata pesantissima :doh:

Se se ne ha la possibilità , la connessione migliore in assoluto è la eSATA, che è veloce esattamente come una connessione SATA interna sulla scheda madre (cosa che poi all’atto pratico è). Però confesso che non so se esistano computer portatili dotati di porte eSATA :o


#15

[QUOTE=geno888;2167559]
Un’altra cosa da tenere presente è che la stragrande maggioranza dei masterizzatori esterni usa la connessione USB. Questa connessione dipende pesantemente dalla CPU del computer, quindi se non si dispone di un processore potente (chi ha un dualcore o un quadcore non deve preoccuparsi di queste cose :bigsmile:) è bene evitare di usare altri software mentre si masterizza. Dipende molto dalla potenza del processore, ma con quelli meno recenti anche il browser internet potrebbe causare rallentamenti nella comunicazione con la porta USB. Una scansione antivirus poi sarebbe una legnata pesantissima :doh:
[/QUOTE]

ok geno…pero’ quello che voglio capire e’ se masterizzando con un portatile tramite connessione usb,avro’ una qualita’ di masterizzazione inferiore rispetto ad una masterizzazione ‘normale’ (sata da pc fisso)…anche perche’ se il problema riguarda solamente l’accesso al disco rigido di altri programmi durante la masterizzazione,per quello(per me),non rappresenta alcuna minaccia,in quanto quando masterizzo non sono connesso alla rete echiudo tutti i programmi…l’importante e’ capire se la connessione fa la differenza(e spero di no :slight_smile: )…


#16

Come ho già detto, l’interfaccia di connessione non ha alcuna influenza qulla qualità di masterizzazione, perché chi scrive sul disco è il firmware, e questo non cambia qualunque sia il modo in cui il drive è collegato al computer :slight_smile:

Firewire, USB, SATA, IDE, etc… non importa perché il firmware del drive rimane sempre lo stesso :slight_smile:


#17

[QUOTE=Tristan&Isolde;2155145]ciao a tutti…come va’? :smiley:

volevo fare una domanda un po’ particolare…da molti mesi ormai sto usando per masterizzare un poineer 115 di cui vado molto fiero,non lo cambierei con nessun altro masterizzatore…!..purtroppo il computer sul quale e’ montato e’ un pc di uso condiviso…vorrei acquistare un portatile,pero’ so’ che i masterizzatori integrati nei portatili non sono eccelsi…anzi sono delle vere schifezze(almeno cosi’ credo e ho letto)…quindi volevo chiedervi se posso collegare il mio bel pionneer a un portatile,in modo da mantenere un ottimo masterizzatore e allo stesso tempo avere un pc che posso usare personalmente…

ciao![/QUOTE]
Qui’ tutte le risposte ai tuoi dilemmi…

http://club.cdfreaks.com/f16/box-esterno-5-25-a-223408/#post2156565

Sono mesi che li sto’ testando e posso dire che sono OK tutte le versioni sia USB, FireWire e E-SATA…e cosa da nn sottovalutare hanno l’alimentatore interno
li trovi solo qui’ (con molta pazienza):
http://computer.shop.ebay.de/items/Laufwerksgehause__W0QQ_sacatZ28849


#18

ma sono la stessa cosa dei box usb per hard disk…
identici un box un alimentatore esterno e un convertitore ide/usb o sata/usb a seconda del modello di masterizzatore…
(fireware dovrebbe essere leggermente più costante come prestazioni di una usb2)

nn so se è solo il firmware… il canale parte dal pc e arriva al masterizzatore, chiaramente tale canale deve essere adeguato alle specifiche del masterizzatore, nel fornire in tempo utile i dati da mettere sul cd.
Chiaramente c’è il buffer che va in aiuto del canale e evita…

ecco che il convertitore gioca la sua parte…

poi puoi comprarne uno già marchiato con scatola e tutto…ma puoi prenderti il tuo masterizzatore e farne uno esterno.