OT: Sei figlio Degli Anni '80? (c) Christian Inc

vbimport

#1

Sei figlio degli anni '80 ??
- Almeno una volta nella vita ti sei chiesto cosa fosse di preciso un
"razzomissile" e come funzionassero i "circuiti di mille valvole"
- Almeno per una volta ti sei chiesto per quale misteriosa legge
fisica, Mimì riuscisse a far scomparire il pallone e a farlo
riapparire a cazzo sul campo di pallavolo...e sempre rigorosamente
dentro la linea.
- Ti sei chiesto almeno una volta quanto fosse alta la rete del
suddetto campo.
- O quanto fosse lungo il campo di Holly&Benji dal momento che si
vedeva la linea dell'orizzonte.
- Ti ricordi di Licia Colò che, al posto di parlar con gli orsi
bianchi, parlava coi cani rosa.
- Ti ricordi di quando Gerry Scotti era ancora un dj
- Hai ballato almeno una volta Reality (del tempo delle mele) a
distanza di sicurezza e sotto la sorveglianza di insegnante o
genitore che sia. Magari con una scopa in mano.
- Ti sei incazzato almeno una volta perchè tua madre non ti ha
comprato l'Allegro Chirurgo
- Ricordi quando le Barbie non subivano ancora mutazioni genetiche
bagnandole con l'acqua calda o fredda.
- Ti ricordi di giocattoli geniali come il Forno Harbert, la Macchina
per lo zucchero filato Harbert, la Gelatiera Harbert, la Macchina dei
popcorn Harbert...
- Il tuo idolo a colazione era un malato di mente romanista con il
fantasioso nome di Mago Galbusera.
- A furia di biscottini del Malato di Mente Galbusera anche casa tua
sembrava un covo romanista: a colazione indossavi una tuta rossa e
gialla, prendevi i biscotti da una biscottiera rossa e gialla, li
inzuppavi nel latte in una tazzona da 3 litri rossa e gialla, ..
- Non sei mai riuscito a completare il Cubo di Rubik.
- Baravi staccando le etichette colorate del Cubo di Rubik.
- Baravi staccando i cubetti del Cubo di Rubik perchè le etichette
non si incollavano più.
- Ti ricordi quando le sorpresine non erano dentro gli ovetti, ma
nelle merendine. E non si collezionavano. Si perdevano.
- Ti ricordi quando al piccolo MugnaioBianco Clementina
(comprensibilmente) dava il due di picche (Sarà per via delle
dimensioni? Una generazione di uomini con l'incubo delle misure per
colpa dei pubblicitari?).
- Ti ricordi quando a scuola si spacciavano le gomme profumate.
- Ogni volta che pigli un traghetto ti viene in mente Gopher e ti
metti sul ponte a canticchiare: "...mare profumo di mareeee...con
l'amore io voglio giocareeee..."
- Hai creduto almeno una volta in vita tua che i Righeira fossero
davvero fratelli.
- Ti ricordi quando Paolo Rossi era ancora il nome di un calciatore
- Ti ricordi quando il Milan era in serie B e l'Inter vinceva ancora
gli scudetti
- Ed infine... sei in grado di completare la seguente frase:
"...arriva presto, finisce presto e di solito non pulisce il..."


#2

sacrosante parole c’hanno rovito l’infanzia con tutte quelle cose

cmq la sciura luisa non puliva mai il cesso


#3

m’ha ossessionato pure me la domestica zozzona…:Z


#4

non dimentichiamo ecccccezzziunale veramente, il ras del quartiere, attila “fratello” di Dio!!!

:bigsmile:

Cox


#5

Bè… dai… io a quell’epoca :wink: non ero ancora nelle 8 di mio papà … :slight_smile: ma alcune cosine ho fatto a tempo a sentirle pure io… del tipo…

  • Almeno una volta nella vita ti sei chiesto cosa fosse di preciso un “razzomissile” e come funzionassero i “circuiti di mille valvole”
  • Almeno per una volta ti sei chiesto per quale misteriosa legge
    fisica, Mimì riuscisse a far scomparire il pallone e a farlo
    riapparire a cazzo sul campo di pallavolo…e sempre rigorosamente dentro la linea.
  • Ti sei chiesto almeno una volta quanto fosse alta la rete del
    suddetto campo.
  • O quanto fosse lungo il campo di Holly&Benji dal momento che si
    vedeva la linea dell’orizzonte.
  • Ti sei incazzato almeno una volta perchè tua madre non ti ha
    comprato l’Allegro Chirurgo
  • Il tuo idolo a colazione era un malato di mente romanista con il
    fantasioso nome di Mago Galbusera.
  • A furia di biscottini del Malato di Mente Galbusera anche casa tua sembrava un covo romanista: a colazione indossavi una tuta rossa e gialla, prendevi i biscotti da una biscottiera rossa e gialla, li inzuppavi nel latte in una tazzona da 3 litri rossa e gialla, …
  • Non sei mai riuscito a completare il Cubo di Rubik.
  • Baravi staccando le etichette colorate del Cubo di Rubik.
  • Baravi staccando i cubetti del Cubo di Rubik perchè le etichette
    non si incollavano più.

per il resto x me è nebbia totale… :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue: :stuck_out_tongue:


#6

Non capisco se le trovi girando per la rete oppure le fai tu…in ogni caso complimenti mi hai fatto ricordare tante cose specialmente la canzone del tempo delle mele che sono andato immediatamente a scaricare:)))
ciao


#7

Mm si pero’ sono sicuro che non sei andato in disco con il walkman e nemmeno ti sei messo a mangiare una mela appesa ad un filo … :bigsmile:


#8

sono curioso di capire perchè uno va in disco ocn il walkman!!! :confused: che senso ha? :confused: già mi tocca sborsare 15€ in più non ascolto nemmno la musica…!!! poi dicono che siamo noi la generazione che si cala… bho… :wink: :bigsmile:


#9

Mina mi hai fatto venire le lacrime agli occhi!!!

Le hai beccate tutte!
Il cubo lo avevo mio zio e io sbavavo per averlo ma nesuo me lo comprò alchè tentai di barare!

perchè, i problemi psicologici che ha data in Italia e nel mondo
il cartone “Giorgy” che voleva essere scopata da entrambi i fratellastri???Ma insomma…

fortunatamete sono cresciuto per strada senza neanche l’asilo! :smiley:


#10

e" Happy Day ",o forse era prima?


#11

Azzzzzz…pensare che il cubo me lo sono dovuto procurare ,diciamo,in maniera promisqua.E mio padre mi ha pure sgamato.
Non ho mai finito + di 3 facciate.
Cqm i lenti con la scopa e la distanza di sicurezza erano d’obbligo
ad ogni compleanno.
Mi ricordo anche paradise,quel lentone sbregamutande che era
la colonna sonora del film.
Bei tempi cazzzzz…:slight_smile: