Optimum Power Control + Burnaware

vbimport

#1

Oggi mi sono dedicato a fare un po’ di test, giusto per fare impazzire Geno :iagree:
Dunque… ho testato Burnaware che nella nicchia dei programmi di masterizzazione free mi sembra più che decente, soprattutto anche perchè ha pochi fornzoli ed è super leggero.

A parte questo mi è caduto l’ occhio sull’ OPC. Ne avevamo già discusso qualche mese fa e in effetti penso, ma è solo un’idea, che tra le varie opzioni presenti nei vari sotware non sia affatto male, anzi…

Come test ho preso 2 schfezzatim dell’ azo e ho masterizzato la stessa audio compilation, sempre a 16x, ma la prima volta SENZA OPC attivato e la seconda ovviamente SI’.

Premesso che visto i supporti scadenti utilizzati sapevo già fin dall’ inizio che avrei avuto dei risultati pessimi, devo ammettere però che - test alla mano - OPC ha migliorato la qualità del CD finito in modo impressionante: nel senso che è riuscito a DIMEZZARE GLI ERRORI.

Allego comunque gli screenshots.

Nei primi due con SENZA opc, ci sono la bellezza di 60.900 errori C1 fronte di un JITTER assestato sul valore medio di 0,07.

Nei secondi due CON opc, ci sono invece solo 28.808 errori C1 (qundi ridotti di ben più della metà ) a fronte di un JITTER assestato sul valore medio di 0,06 (quindi di uno 0,01 più alto rispetto al precedente)

A dovuto ricrdermi a questo punto su OPC e mi chiedo come possa comportarsi con un buon Taiyo (al momento finiti, mi arrivano in settimana) :slight_smile:


#2

Chiedo scusa per l’assenza prolungata. Recentemente ho avuto un po’ di problemi :doh:

Devo assolutamente provare a fare qualche test col mio premium per vedere se riesco a combinare qualcosa.

Una curiosità : usi ancora XP o sei passato a seven? Sei riuscito a installare le Plextools sul seven?


#3

Sto usando Seven da 3 mesi in ufficio e non lo sopporto proprio: troppi fornzoli, troppo avido di risorse, troppe le conferme richieste ogni volta che si preme un tasto, troppo poco personalizzabile, troppo “chiuso”, troppo diverso dal vecchio ma sempre ottimo XP.

Morale della favola, mi sono ricercato tutti i driver necessari ed ho fatto un bel formattone con conseguente downgrade ad XP. :stuck_out_tongue:

A casa stessa situazione: finchè il protatile non si guasta in modo irreparabile (incrocio le dita) e fintanto che XP verrà implementato almeno come patches di sicurezza, non lo mollo nemmeno con un mitra piantato nella schiena.

Per cui, per ora, non posso rispondere alla tua domanda.

Mi fai sapere qualcosa, per favore, appena hai fatto dei tuoi test cosa ne pensi di OPC? :iagree:


#4

Appena mi rimetto in sesto ci provo. C’è una ventola che ha acucmulato un paio di anni di polvere e gracchia come una molla arrugginita… è una scusa come un’altra per aprire il case e montare il premium :stuck_out_tongue:


#5

Bravo Geno! Aspetto fiducioso come sempre il tuo parere! :wink:

Cmq in settimana mi arrivano TY nuovi e farò pure io qualche prova.

Nel senso che se questa faccenda dell’ OPC ha un fondamento valido, gli errori sui TY dovrebbero ridursi allo zero.


#6

Nel frattempo, visto che sono a casa con 38° di febbre, e visto che geno (come al solito) è latitante :stuck_out_tongue: , mi sono divertito a fare un paio di test che, manco a dirlo, smentiscono le mie speranze di qualche giorno fa.

Allora, per cominciare, avevo in casa dei CD-R Maxell (che poi al lato pratico sono dei Ritek) e ho masterizzato 2 CD multi sessione:

[B][I]I° TEST[/I][/B]

1° CD / 1a sessione = 16x NO OPC
1° CD / 2a sessione = 16x SI OPC

RISULTATO:

NO OPC = 3.643 C1
SI OPC = 6.308 C1

VINCITORE : NO OPC

A questo punto ho masterizzato un secondo CD invertendo però alla partenza il settaggio OPC/NO OPC, cioè una specie di sistema doppio cieco

[B][I]II° TEST [/I][/B]

2° CD / 1a sessione = 16x SI OPC
2° CD / 2a sessione = 16x NO OPC

RISULTATO:

SI OPC = 7.040 C1
NO OPC = 7.579 C1

VINCITORE : SI OPC

…ed i risultati NON seguono nessuna logica, come altrimenti mi sarei aspettato, nel senso che in entrambi i casi si sarebbe dovuto avere un risultato identico NON tanto in termini di numero di errori, ma quanto di effettiva perdominanza (o non predominanza) dell’ OPC.

Qualcuno ha qualche idea?


#7

Credo che come al solito la colpa sia della grande variabilità dei dischi anche all’interno della stessa scatola :doh:

Ma dove sono finiti i controlli degli standard di produzione??? :doh:


#8

Grazie geno, ma questo punto cosa possiamo fare per capire la reale utilità di OPC? :frowning:


#9

Bisognerebbe fare un test statistico (cioè con qualche centinaio di dischi) per vedere se effettivamente sui grandi numeri (cioè sulla media dei supporti masterizzati) OPC serve effettivamente a migliorare la qualità .

Considerato che l’interesse del mercato per i supporti ottici masterizzabili sembra destinato a morire lentamente, dubito molto che i produttori abbiano intenzioni serie di produrre dischi di qualità :frowning:

Qualche giorno fa (non mi ricordo dove) ho letto che i dischi di vinile (i vecchi LP) sono tutt’altro che destinati alla sparizione, anzi il mercato è in crescita più di quello del CD. Chissà se lo stesso si potrà dire dei supporti masterizzabili…


#10

Ho provato a chiedere nella sezione internazionale se qualcuno da dirmi qualcosa in più circa OPC

Per ora tutto tace…


#11

Mi hanno risposto! :iagree:

In conclusione sembra che OPC lavori bene con gli schifezzatim, tdk, moser bear, princo… insomma con tutti i CD scadenti che piacciono tanto a geno :bigsmile:

Se si usano invece dei buoni supporti, tipo i TY, a questo punto OPC è perfettamente inutile o quasi.
Idem come sopra se si utilizza OPC con masterizzatori scadenti.

Questo spiega perchè, come diceva geno qualche mese fa, palando di IMGBURN dove OPC NON è flaggato di default.

Probabilmente l’ autore del programma ha dato per scontato che tutti o quasi usiamo supporti decenti a differenza dell’ autore di Burnaware che (secondo me più intelligentemente) ha dedotto invece che la massa di utenti usi cd/dvd scadenti, lasciando quindi OPC flaggato di default.

In sostanza, riepilogando:

pessimo CD/DVD + BUON MASTERIZZATORE = SI’ OPC

buon CD/DVD + BUON MASTERIZZATORE = NO OPC

buon CD/DVD + PESSIMO MASTERIZZATORE = NO OPC

pessimo CD/DVD + PESSIMO MASTERIZZATORE = MEGLIO NON MASTERIZZARE AFFATTO :bigsmile: :bigsmile: :bigsmile:


#12

Mi sa che qualche test mi toccherà farlo :doh:

Ho preso un po’ di questi dischi che erano in offerta a 4.99 ma spero davvero di non aver fatto una str…ta colossale :doh:

Il primo disco della scatola dava un errore (cominciamo bene…)

Il secondo disco masterizzato a 8x dava i risultati che potete vedere nelle prime due foto.

I test sul terzo disco della scatola masterizzato a 12x sono di seguito (ultime due foto)








#13

In effetti quei DVD che hai preso li vendono anche al discount LD a metà del prezzo di Nierle e sono delle ciofeche pazzesche! :eek:

Non ho capito il test ad essere sincero: hai quindi provato OPC? :confused:


#14

Ho controllato sul blank media forum, e pare che siano Verbatim autentici, non fake, ma a quanto pare il mio Pioneer 116 non li digerisce bene.

Ora li sto provando col liteon 624 (il test è in corso), ma anche questo non pare gradirli molto :doh:

Si, mi riferivo ai test con OPC (anche io lo tengo disabilitato su ImgBurn). Magari chissà … riesco a ridurre un po’ i PIF :eek:

In questo momento sto facendo la scansione del disco masterizzato col liteon (ho fatto il test disc di cd-speed).

Dopo provo a montare il NEC 7260 e vedo se la situazione migliora un po’ ma sto cominciando ad avere dei seri dubbi :frowning:

Possibile che occorra un firmware più aggiornato per masterizzare bene questi dischi? :confused:


#15

Mi sono spiegato male.
Non intendevo dire che fossero fake, volevo dire che non sono un granchè a prescindere :stuck_out_tongue:

Non a caso li vendono anche nei discount dove, salvo qualche rara eccezione, per quanto riguarda il materiale multimediale - di solito - non vendono cose qualitativamente rilevanti.

Ergo, non c’è firmware ne masterizzatore che tenga.

Però, forse, con OPC qualche miglioramento dovresti averlo :iagree:


#16

Appena ho visto la prima scansione il dubbio mi è venuto subito che fossero dei fake :sad:

Una cosa che mi ha insospettito è un dettaglio su una delle scansioni del blank media forum: diceva “nuova versione del disco”. Questo mi fa venire il dubbio sul firmware. Se questi dischi che ho preso sono effettivamente delle nuove versioni, è possibile che vengano così male perché il firmware non li gestisce correttamente :doh:

Insieme ai dischi, comunque, ho ordinato da nierle pure un Pioneer 219. Appena finisco le scansioni lo monto e vedo se questo riesce a scriverli meglio, perché finora il liteon si è rivelato un disastro totale :doh:

Il pioneer 219 è un drive molto recente (anzi pare che abbiano messo in commercio da un paio di settimane pure un 220 :eek: ), quindi spero che il firmware sia più aggiornato.



#17

Comunque qualcuno DEVE togliermi una curiosità : [B]PERCHE’ LA GENTE INSISTE A COMPRARE I VERBATIM?[/B]

Io sono il primo ad ammettere che fjno a qualche anno fa producevano dei CD/DVD eccellenti… ma ora non più.

Anzi, guarda, ti dirò di più: scansioni alla mano sono risultati migliori dei Ritek da supermercato dei Verbatim super AZO.

Giusto l’ anno scorso stavo scrivendo da qualche parte che ho dei DVD Verbatim del 2006 che oggi sono completamente illeggibili.

Anche ieri ero in un negozio ed ho sentito un tizio che diceva ad un altro: [I]"compro solo Verbatim perchè sai sono i migliori supporti in assoluto[/I]

… ecco non gli sono scoppiato a ridere in faccia perchè non lo conoscevo, ma la tentazione è stata forte.

ad ogni modo, a che conclusioni sei giunto con OPC?


#18

Il problema dei ritek non è il risultato della scansione dopo la scrittura, ma la durata nel tempo.

I ritek erano i più infami da questo punto di vista perché davano scansioni migliori dei TY, ma dopo 6 mesi erano illeggibili. Non so se pure i ritek di fabbricazione odierna siano altrettanto instabili come quelli di 4-5 anni fa, ma considerato che più si va avanti e più i dischi vengono fabbricati male non mi stupirei se fossero peggiorati pure i ritek :smiley:

I verbatim, invece, a prescindere dalla scansione che viene fuori subito dopo la scrittura, restano stabili nel tempo. Ed è questo che li rende i migliori.

I princo invece erano schifosi sia dopo la scrittura che dopo qualche mese :bigsmile:

Mentre scrivo (prima di staccare il liteon e di montare il Pioneer) sto finendo una scansione di un verbatim normale (quelli silver in box da 100, sempre di nierle) masterizzato a 12x con un NEC 7260. Finora la scansione è nettamente migliore di questi verbatim color, ma dopo il test col Pioneer faccio anche un test col NEC per vedere se questo drive riesce a scriverli meglio :slight_smile:


#19

[QUOTE=geno888;2630137]I verbatim, invece, a prescindere dalla scansione che viene fuori subito dopo la scrittura, restano stabili nel tempo. Ed è questo che li rende i migliori.

[/QUOTE]

[QUOTE=FlyingLuka;2630136]Giusto l’ anno scorso stavo scrivendo da qualche parte che ho dei DVD Verbatim del 2006 che oggi sono completamente illeggibili.

[/QUOTE]

Beh… insomma, mica tanto putroppo :o

Cmq… aspettiamo che dice il NEC :slight_smile:


#20

Eccomi qui :bigsmile:

La scansione riportata qui è quella del disco silver masterizzato a 12x col NEC 7260. In questo momento è in corso la scrittura del disco color a 12x col Pioneer 219 :slight_smile:

Prima di smontare il Pioneer, comunque, masterizzo un disco silver e vedo come viene per paragonarlo al disco color :bigsmile:

Stay tuned :bigsmile: