Nuovo Materizzatore DVD

Salve Ragazzi,
nel mio primo post qui sul forum di cdfreaks, mi rivolgo a voi per un consiglio sulla migiore scelta (compromesso) per l’acquisto di un nuovo masterizzatore DVD, dovendo pensionare il mio vecchio NEC ND-4550A,che inizia a non aver piu’ voglia di leggere supporti, originali e non.
Non essendomi trovato male col NEC, ho focalizzato l’attenzione sugli Optiarc ND-7201A ed ND-7221A, ma fondamentalmente, usando prevalentemente il drive per estrazioni audio, iso dvd , e masterizzazioni dual layer, non vorrei che la mia attenzione si rivelasse priva di reale motivazione. Non posso ignorare la massiccia presenza qui sul forum di utenti con drives Pioneer e Lite-on.
Cosa posso prendere senza ripensamenti?
Grazie in anticipo.

Io ho preso recentemente un NEC/Optiars 7201, e ti garantisco che in scrittura non ha nulla da invidiare ai Pioneer :slight_smile:

Non ci ho mai fatto un DL finora, ma alla prima occasione vedrò di rimediare. Comunque, molti sono daccordo nel dire che i Pioneer sono attualmente il meglio disponibile per i dischi DL.

Il 7221A pare invece che sia una fetecchia di drive, per cui io lo eviterei.

Per quanto riguarda l’estrazione di audio dai CD, il meglio rimane in ogni caso un masterizzatore CD come il Plextor Premium, ma visto il prezzo non proprio conveniente anche il 7201 direi che è un’ottima scelta :slight_smile:

Per quanto riguarda la scrittura sui CD, a detta di molti i Pioneer sono eccellenti come per i DL, sebbene anche in questo caso un masterizzatore CD garantisce risultati migliori su questi supporti. Sul mio 7201 non ho ancora provato a fare un CD, quindi non so dirti come si comporta.

Finora quindi la “battaglia” è fra un Pioneer (115/116/117 o gli equivalenti SATA 215/216/217) e il NEC 7201.

Credo che i prezzi siano pressoché gli stessi, quindi prendi quello che riesci a reperire più facilmente :slight_smile:

La scansione qui riportata è un Verbatim MCC004 masterizzato col NEC 7201. Purtroppo non ricordo se l’ho fatto a 12x o a 8x :o:o


Grazie geno888, molto amichevole e preciso nelle tue segnalazioni. Devo ammettere che spulciando un po’ in giro sembra abbastanza evidente che un gran numero di utenti abbia piu’ drives per i vari utilizzi, ed ammetto che effettivamente la cosa mi infastidisce un po’, la vedo come una rinuncia ufficiale di farsi concorrenza reale, è chiaro che ormai il prezzo di un drive è irrisorio, ma praticamente si arriva ai 60/70 € per stare tranquilli con ogni aspetto dell’uso di un drive.
Per quanto riguarda l’accuratezza in lettura, quale di questi posso tenere in considerazione?

Devo dire che hai ragione, ma ci sono anche due considerazioni da fare:

  1. Il drive perfetto non esiste
  2. qui è pieno di “CDFreaks” :stuck_out_tongue:

Mi spiego meglio :slight_smile:

Purtroppo non esiste un drive che racchiude in se tutte le caratteristiche ottimali, tipo qualità in scrittura, velocità di lettura, capacità di leggere supporti rovinati, etc. Inevitabilmente, quindi, si è costretti a prendere un drive per ogni esigenza specifica.

Un liteon per le scansioni, un masterizzatore CD per chi ha l’esigenza di masterizzare CD audio, un Pioneer per i dischi DL, etc.

Ma siccome qui è pieno di “CDFreaks”, cioè di gente superappassionata (anche se forse “maniaci” è la parola più corretta :p) di masterizzatori, anche se esistesse il drive perfetto tutti ne comprerebbero comunque vari modelli, per la curiosità di testarli, di analizzarli nelle capacità di lettura/scrittura, nello sviluppo dei firmware, etc.

Per chi invece non è esattamente un “CDFreaks” ma ha solo bisogno di un buon drive per masterizzare, allora bisogna scendere a compromessi, e per farlo occorre sapere bene quale sarà l’utilizzo principale di un drive.

Ad esempio, se non ti interessa per niente fare le scansioni dei dischi masterizzati, allora un liteon può essere escluso in partenza. La qualità in scrittura è inferiore a quella dei Pioneer, e per quanto siano lettori veloci spesso falliscono nel leggere dischi particolarmente rovinati.

Se fai in prevalenza dischi DL allora un Pioneer è la scelta obbligata. Anche nella scrittura dei CD il Pioneer è superiore. Di fabbrica, però, il Pioneer è bloccato nella velocità di lettura (loro dicono per combattere la pirateria… :rolleyes:). Tuttavia, installando un firmware non ufficiale è possibile sbloccare il drive e renderlo capace di leggere i dischi alla massima velocità .

Per i CD audio, se non vuoi spendere 100 euro per un Plextor Premium, anche in questo caso il Pioneer è il migliore compromesso, insieme a un BEC/Optiars della serie 720x.

Il Nec 7201, ad esempio, è un lettore velocissimo, ed è anche ottimo in scrittura nei dischi a singolo strato, mentre non so esattamente come si comporta nella scrittura dei dischi DL.

Cosa intendi esattamente per “accuratezza” in lettura?

geno888, devo veramente ammettere che sono le figure come la tua che fanno la differenza nei forum.
Devo ammettere che non mi interessa effettuare scansione di dischi masterizzati, nel senso che se un drive (come Optiarc e Pioneer a quanto pare…) ha un firmware non ottimizzato/adatto a ciò, senza comprometterne scrittura e qualità di estrazione dei dati, non fa la minima diferenza
Da qualche parte in rete mi è capitato di leggere considerazioni di utenti delusi dai pioneer per la scrittura dual layer vista la presenza di errori nel secondo layer, cosa ne sai a riguardo?
Per accuratezza in lettura, intendo estrazione dei dati con il più basso coefficiente di errori possibile, qualunque fosse la velocità massima a cui il drive l’effettui, non mi interessa che il drive sia il piu’ “veloce”, non ho fretta, mi interessa soltanto il risultato finale.
Grazie ancora
Darkham

Grazie per i complimenti :slight_smile:

Per quanto riguarda i dischi DL, è normale che il secondo strato abbia più errori del primo, perché il laser deve attraversare il primo strato sia per scriverlo che per leggerlo.

Ovviamente, la qualità del disco è la cosa più importante. Purtroppo, al momento, solo i Verbatim si sono rivelati essere dischi DL affidabili, quindi è bene evitare tutte le altre marche.

Come se non bastasse, c’è anche un’altra fregatura… alcune partite di produzione di Verbatim DL non sono esattamente eccellenti. E tanto per complicare ulteriormente le cose, non c’è modo di sapere se hai beccato una partita buona finché non ne masterizzi qualcuno.

In linea generale (ma non prenderla come oro colato), i DL made in Taiwan dovrebbero essere i migliori. Qui di seguito metto una scansione di un DL made in India fatto col Pioneer 115 a 4x. Anche se sul secondo strato ci sono molti più errori, il disco è comunque ottimo :slight_smile:

Ammetto di aver visto scansioni di dischi DL in cui il secondo strato era molto simile al primo, cioè con pochissimi errori PIF, ma purtroppo io non sono riuscito mai a beccare dischi di quella qualità :sad:

Per quanto riguarda l’accuratezza, invece, non ci sono differenze tra i vari drive. Se un disco è leggibile, allora i dati sono accurati. Le uniche differenze tra i vari drive sono nella capacità di leggere dischi più o meno rovinati. I Pioneer sono eccellenti lettori (tra tutti i mei drive sono al primo posto nella classifica dei lettori di dischi danneggiati).

Non ho ancora provato il Nec 7201 a vedere come si comporta con un disco danneggiato, ma vedrò di fare un test quanto prima :bigsmile:


[QUOTE=geno888;2240981]Per quanto riguarda l’accuratezza, invece, non ci sono differenze tra i vari drive. Se un disco è leggibile, allora i dati sono accurati. Le uniche differenze tra i vari drive sono nella capacità di leggere dischi più o meno rovinati. I Pioneer sono eccellenti lettori (tra tutti i mei drive sono al primo posto nella classifica dei lettori di dischi danneggiati).[/QUOTE]

Confermo che i Pioneer leggono anche i sassi!!!

Stavo testando un programma di masterizzazione, ImgBurn, che tra le varie funzioni ne ha anche una che verifica la leggibilità dei dischi. Volevo vedere cosa faceva di fronte ad un disco non leggibile, che tipo di errore mi dava, se rilasciava un report…
Non c’è stato modo!! :sad::sad:

Il mio Pioneer (io ho il 216D) ha letto qualunque cosa e vi assicuro che l’ho messo a dura prova!!
Gli ho dato in pasto prefino un cd audio che ho trovato in macchina. E’ stato lì 5 anni senza custodia :eek:
E’ pieno di graffi e non c’è stereo che me lo legga, perfino il mio secondo masterizzatore (un Samsung) ha avuto problemi!! Il cd si incantava, neanche fosse un vinile :bigsmile:

Ciao ciao :wink:

Se volete leggere anche l’impossibile…beh Lg
pero’ usatelo solo per quello
come masterizzatore fa un filino fatica in confronto ad altri
come lettore insuperabile
Il miglior Pioneer come lettore ricordo essere stato ,da allora ho preso tutte le uscite Pio, il 111
115 e 116 seppur ottimi li trovo nella media

Penso dipenda anche dal tipo di errore, ma se guardate il mio 3d sui “migliori lettori”, sembra che il Pioneer 216 dia la biada a tutti, LG compresi, mentre il Pioneer 112 non sembrerebbe un gran lettore. Comunque, ho anche il sospetto che due drive dello stesso modello non necessariamente si comportino nello stesso identico modo e questo perchè non sempre montano componenti identici, soprattutto se appartenenti a diversi lotti di produzione. Non ricordo quale modello di Liteon che si poteva trovare con due differenti diodi laser (uno di produzione Mitsubishi e l’altro, se non sbaglio, di produzione Sharp).

precisando che ogni supporto ogni volta va testato con masterizzatori diversi, io mi baso sull’esperienza di dvd da recuperare,quelli per capirsi masterizzati 2/3 anni fa su supporti fetecchia princo et similia.
Operazione effettuata su circa 4/500 dvd.
Effettivamente il Pio 111 era quello che meglio si comportava, anche a confronto di 115 e 116 e rispetto a tutti gli altri mast da me posseduti.
Ma poi, basandomi anche su esperienze di altri amici del forum,ho acquistato l’Lg appositamente per le operazioni “recupero”.
Salvati una 20ina di dvd solo grazie a lui,non ‘erano altri mast che riuscissero a masticare quei supporti.
Io parlo quindi di dvd fetecchia o particolarmente rovinati.
poi su supporti diversi o buoni e quindi dove si misura piu’ la velocita’ che altro non saprei come classificare quel masterizzatore Lg.
E parla uno che vede gli Lg come delle ciofeche
E il 115 e il 116 li possiedo.
Poi magari è la serie 5 dell’Lg che è particolarmente indicata per qui lavori,questo anche non lo saprei dire