Non riesco a masterizzare oltre 1x

Salve a tutti! Sono appena iscritto, pur conoscendo il sito da molto tempo (mi avete risolto non pochi problemi, in passato!). Ovviamente il fatto che esca dal mio ruolo di “sporco lurker” è motivato da… un problema! Ho provato a cercare nel forum, ma non sembra che altri abbiano fatto la mia esperienza (buon per loro!), o forse io non sono stato capace di trovare i post giusti…

Per dirla breve: ho preso da pochissimo un nuovo Pioneer DVR-112D, l’ho installato nel mio sistema e tutto sembrerebbe andato bene (il SO lo riconosce, così come tutti i miei software di masterizzazione). Ma quando provo a lanciare una masterizzazione di un DVD (uso solo DVD+R Verbatim 16x), anche se il processo va a buon fine, non riesco mai a lavorare a più di 1x… o almeno così pare. Cioè: io scelgo la velocità che mi va (es.: 4x, 6x, ecc.) e il software (Nero, DVD Architect, MagicISO, ecc.) sembra accettare senza discutere il settaggio; il processo parte come tale impostazione e si conclude come se fosse stato condotto alla suddetta velocità , ma… in realtà ci mette sempre oltre 40 minuti, ovvero - in pratica - come se avesse lavorato a 1x.

Quale può essere il problema? Aggiungo che fino a qualche giorno fa avevo, al posto del Pioneer, un NEC ND-1100A moddato a 1300A che, nello stesso identico sistema, funzionava regolarmente (nei limiti delle sue possibilità ) masterizzando fino alla massima velocità consentita (2,4x).

Concludo dicendo che anche l’aggiornamento del firmware del DVR-112D all’ultima versione disponibile non ha sortito alcun effetto evidente… purtroppo!

Scusate la lunghezza del post e il fatto che l’abbia inserito (forse) nel posto non più opportuno… abbiate pazienza! :wink:

Grazie in anticipo a tutti coloro che vorranno darmi una mano… e anche a quelli che sono semplicemente arrivati in fondo al post!
Ciao

Benvenuto nel forum :slight_smile:

Ho spostato il post su un thread separato perché nel thread delle scansioni era fuori tema :slight_smile:

Una possibilità è che per qualche ragione windows abbia commutato nella modalità PIO. A volte succede senza alcun preavviso per l’utente.

Controlla se il DMA è abilitato :slight_smile:

Salve geno! Ti chiedo scusa per il post “fuori posto” e ti ringrazio per l’intervento “riparatore”, nonché per il suggerimento relativo alla modalità di funzionamento del canale IDE.

In effetti avevo già notato anch’io che a volte, e senza una logica deducibile, il sistema modifica la modalità di interfacciamento del masterizzatore a PIO… ho il sospetto che si tratti di un problema di imperfetto riconoscimento all’avvio (se il masterizzatore viene riconosciuto semplicemente come unità ottica, probabilmente è il BIOS stesso a suggerire un downgrading della velocità di negoziazione, I suppose…).

Al di là delle congetture, ancora non mi è stato possibile verificare se, quando mi riesce di forzare il canale IDE al settaggio UDMA, il DVR-112D faccia il suo dovere fino in fondo… Nel dubbio ho ritenuto opportuno giocare d’anticipo e verificare se qualcuno avesse già avuto esperienze simili alla mia, così da avere già altre possibili soluzioni da provare nel caso il DMA non centri.

Ti/vi terrò aggiornato/i sull’applicabilità della soluzione del DMA al mio problema. Grazie ancora e scusatemi per i post kilometrici… è una malattia! :wink:

A me succedeva il “salto” in modalita’ pio quando usavo dischi di cattiva qualita’ o deteriorati dal tempo e molto faticosi da leggere,pero’ era appunto un problema dovuto alla fase di lettura.
Ti basta aver inserito un disco “balordo” da leggere per farlo accadere

In effetti oltre a quella indicata da batmax un’altra causa molto frequente di salti in modalità PIO è un cavo IDE danneggiato o un cavo IDE a 40 fili. Il Pioneer 112 richiede un cavo a 80 fili, altrimenti non riesce a lavorare bene in UDMA-4.

Un’altra cosa che puoi fare è disinstallare il driver del canale IDE e riavviare il computer. In questo modo windows reinstalla il driver e in genere questo è sufficiente a risolvere :slight_smile:

Grazie ancora per la profusione di suggerimenti! :wink:
Dunque: circa il supporto “balordo”, non saprei… come ho già avuto modo di dire, uso solo Verbatim 16x (almeno da quando ho finito gli 8x), che sono in realtà degli YUDEN000 (ovviamente T03). Tenderei ad escludere che lo switch tra UDMA e PIO avvenga per quel motivo…
Circa il cavo, adesso non saprei in effetti dire che cosa c’è dentro il PC (che è sempre acceso e quindi non posso staccar cavi ed aprirlo), ma a memoria direi che la piattina è una normale 40 fili…
Per quanto riguarda il drive, invece, se e quando il problema si ripresenterà , proverò a reinstallarlo con la procedura che mi suggerisce geno.

Ci tengo in ogni caso a confermarvi che, forzando il sistema in modalità UDMA2 (finchè tiene!) il mio Pioneer DVR-112D arriva quantomeno a 8x reali (almeno stando ai tempi di mesterizzazione). Grazie mille!

Se c’è una piattina a 40 fili, allora dovresti cambiarla quanto prima con una a 80 fili (da non confondere col connettore: quello è sempre a 40 pin ;)).

Nella sezione internazionale dicon che il pioneer sia un po’ pignolo per quanto riguarda il cavo. Con quello a 40 fili non riesce ad arrivare in UDMA-4. Io non saprei perché ho sempre usato cavi a 80 fili e quindi non ho mai fatto prove in questo senso.

Che driver IDE ci sono installati al momento? Anche alcuni driver proprietari come gli intel, i VIA e gli nVidia danno problemi per quanto concerne il DMA.

Ciao. Il bus master è un Intel, ma i drivers sono quelli standard Microsoft. Sul sito della casa produttrice della motherboard (la ASUS) non ci sono drivers specifici brandizzati…
Per quanto riguarda la piattina, provvederò (se effettivamente avrò riscontro che sia attualmente installata una 40 fili) alla sostituzione con una 80 fili… di solito nei miei PC anch’io utilizzo tendenzialmente le 80 fili, ma al momento le ho finite (per quello temo di averne adoperata una da 40 ;)).
Vi terrò aggiornati… e grazie ancora a tutti!