Nero e dischi come floppy

vbimport

#1

ho su altro pc nero 6 e non capisco come mai
se uso i dvd come floppy quando salvo
alcune (ma NON tutte) cartelle con programmi…

alcune ok, ma altre mi da errore e dice disco solo
lettura con croce rossa ! ma se magari tolgo
al interno una cartella… ecco che magicamente
salve le altre sul dvd !

come mai succede ??? come ovviare ?

p.s. di che si tratta DVD Decrypter ?


#2

Forse stai facendo un po’ di confusione tra programmi.

Per usare un disco riscrivibile come se fosse un grosso floppy occorre usare un cosiddetto “packet-writing software”, che tradotto letteralmente sarebbe una roba tipo “scrittura a pacchetti”.

Il nero contiene effettivamente un’utility del genere, che si chiama InCD.

Il problema di InCD (e in effetti di TUTTI i packet writing softwares) è che sono totalmente bacati e all’improvviso per ragioni incomprensibili smettono di funzionare e tutti i dati sul disco vengono irrimediabilmente persi.

A meno che non abbia interpretato male il tuo problema, direi che la soluzione migliore è evitare assolutamente l’uso di InCD et similia.


#3

si uso incd…quindi cosa usare per utilizzzare un dvd o
dvd-rw come un floppy per immagazionare dati ?

grazie


#4

L’unico modo per usare un disco riscrivibile come un floppy è appunto come dicevo sopra un software di scrittura a pacchetti. I problemi sono fondamentalmente due:

  1. TUTTI, ma proprio tutti i software di scrittura a pacchetti (e quindi non solo InCD) sono bacati e NON funzionano manco a legnate

  2. I dischi riscrivibili in generale non sono affidabili a conservare dati, specie se usati coi programmi di scrittura a pacchetti.

L’unico modo per ridurre il rischio di perdita dati è usare i dischi RAM, ma ci vuole anche un masterizzatore capace di scriverli (bene o male tutti i modelli recenti scrivono anche sui RAM).

Il mio suggerimento, comunque, è quello di evitare come la peste quei programmi tipo InCD perché [B]non funzionano[/B]. In alcuni casi nemmeno troppo rari è addirittura necessario resettare brutalmente la macchina dal pulsantino sul case perché vanno totalmente in tilt.


#5

Geno, madonna che pessimista, io ho usato per anni proprio InCD
e se dava problemi era per colpa delle [B]Tonnellate[/B] di soft per
masterizzazione utilizzati assieme.

Va evitato in Assoluto Alcohol 100% il quale grazie ai suoi driver
pesantemente inseriti nel sistema causa spesso conflitti anche se
viene tolta la funzione di nascondere i CD/DVD.

Il consiglio di non usare il Packet Writing è un Buon Consiglio per
il fatto che l’unico algoritmo decente il MountRainer non è mai stato
implementato se non in rarissimicasi, quindi polvere e detriti che
si vanno a depositare e i Bad Sector non vengono gestiti bene.

Stessa cosa vale sui Multi Sessione che alla fine hanno gli stessi
limiti di un Paket Writing senza il MR.

Dai miei test fatti alla fine proprio il bistrattato InCD risulta essere
uno dei migliori software per il Packet, con l’unico neo di usare un
sub algoritmo proprietario che impedisce ai Dischi di non essere
letti dal sistema operativo, senza dover installare InCD o un Lettore
di InCD che occupa lo stesso spazio del InCD !