Nasce la rete senza fili ..miiiiiii!

vbimport

#1

Un gruppo appassionati del web hanno creato una rete senza fili ,cioè con trammissione ad onde radio ,gratuita e superveloce .
Questo è reso possibile grazie al fatto ke non è controllato dai federali.
Credo ke in italia non sia possibile visto ke controllano anche quello ke non esiste ,provate a farlo voi e vedrete ke nel giro di pochi giorni avrete visite di qualche ispettore ke vi kiede millioni di euro dicendo ke se la legge non c’era se la sono inventata al momento .
Così gli permettiamo di rubare questa tecnologia ,quindi farci pagare na cifra di tasse.
,viva l’italiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa…
Cosa ne pensate
url: http://www.lastampa.it/Redazione/Ultima/Redazione/Menu/Principale/wireless2.stm

___________Ziopino ciao’sss__icq:#68876294#__Email: sonoioloziopino@email.com__________


#2

Bello!!! Se vivessimo in una piana…


#3

Se sei un radioamatore, già sui 144 puoi comunicare in packet radio, avere un’indirizzo IP (statico!!!) e tante altre cosine per connetterti ad Internet. E con modem autocostruiti!
Solo si va un po’ piano 4800/9600 bit/s :expressionless:

Su frequenze più elevate puoi avere velocità maggiori, ma tutti gli apparati costano di più! :frowning:
…da noi il problema maggiore è che la maggior parte delle frequenze sono state vendute o accaparate dai militari, anche quelle che a livello internazionali sono definite “amatoriali”

Bye


#4

Mi sembra di aver capito ke la erete se la sono creata loro ,probabilmente un server è connesso al web ad alta velocità altrimenti come fanno ,?..

___________Ziopino ciao’sss__icq:#68876294#__Email: sonoioloziopino@email.com__________


#5

In ogni caso sono necessari dei server collegati, in qualche modo, alla rete Internet. Anche sulle attuali reti packet si lavora “a ripetitori”, generalmente messi a disposizione dalle locali associazioni di radioamatori.

Quello che cambia è la frequenza di lavoro (2 GHz e briscola) e gli apparati coinvolti e la velocità di trasmissione dati.

Gli svantaggi che intravedo sono quelli tipici di una “LAN”: collisioni sull’accesso al media, ritrasmissioni, banda condivisa tra molti utenti, etc.

Bye


#6

Basta penzare che a 1800 non si superano i 14.400bps! ( mi riferisco al limite fisico del mio cellulare un nokia 8210)
Cmq la rete è loro ed hanno un pc collegato ad internet ocn un trasmettitore ed un ricettore, da li inviano e ricevono dati.

A proposito di queste cose, se ho i fili del telefono in una stanza in che modo posso portare il segnale in un altra stanza senza usare una prolunga?? Dovrei collegarci un altro pc e mi son scocciato ti mettere e togliere la prolunga. Posso usare un apparecchio radio? Se si dove trovo gli schemi per costruirlo o doe lo posso comprare?

Andrea1


#7

Qaunto costa un trasmettitore a 2 GHZ?
Ma ne devo usare 2 in contemporanea vero?
Uno per ricevere ed uno per trasmettere in ful douplex giusto?

Cmq io ho la linea analogica a casa i fili ho verificato e sono 2.

Andrea1


#8

Sicuramente sono connessi ad un server ad alta velocità visto che mamma microsoft risiede là ,sono tutti ingegneri e superpatiti ,magari lavorano anke in sede ,ma per noi è sicuramente fantascienza,
ho saputo ke fastweb è arrivata a genova, io abito vicino a sanremo ,speriamo arrivi presto …

___________Ziopino ciao’sss__icq:#68876294#__Email: sonoioloziopino@email.com__________


#9

Dove sono io non arrivarà mai!!
Cmq ancora non ho capito cosa ti arriva a casa se un filo o cosa?? (Mi riferisco a fast web)

Andrea1


#10

Si ti arriva un filo di fibbra ottica il modem lo puoi nolleggiare da loro o compralo .
___________Ziopino ciao’sss__icq:#68876294#__Email: sonoioloziopino@email.com__________


#11

Per collegare alla rete telefonica un modem dove non hai la presa del telefono, tesoruccio, potresti usare una cosa del genere

In pratica ti spara la rete telefonica su tutto l’impianto elettrico.

Per maggiori informazioni :slight_smile:

Comunque non credere di viaggiare a 1000, con questi + di 33.600 non li fai.

I trasmettitori a 2GHZ
non so se li puoi usare per trasmettere i bit di dati da una parte all’altra, comunque attenti a queste frequenze così alte…bruciano le palle.


#12

La trasmissione a pacchetti via onde radio l’avevo vista come tesina di esame di maturità nella mia vecchia scuola all’epoca… si parla di una decina di anni fa.

Avevano due antenne a treppiedi e due PC ai due capi e si vedevano i dati trasferiti da una parte all’altra, ma non ricordo bene la distanza Max… funzionava però!

Non credo che tornare indietro con la tecnologia sia un’ottima idea… anche se + economica.

Aspettate… e se facessimo una enorme rete coassiale da 100 Mbit??? Eh Eh sarebbe il mio sogno!


#13

Miii ma che fate la notte??:smiley: :smiley:

x Andrea
Il limite del cellulare è dato dalla modalità di trasmissione del GSM e non dalla frequenza di trasmissione. A 2.4 GHz puoi infilarci una LAN a 10MBit senza batter ciglio (apparati 3Com) :slight_smile:

Il problema della velocità è lo stesso che hai sulle linee telefoniche: si usa una canale audio con una larghezza di banda limitata.
Il canale fonico è 4 Khz, e su questa frequenza il massimo disponibile è 56K (il classico analogico).
Per avere più banda è necessario aumentare la banda (192K per ISDN, 1M per ADSL e così via).
Allo stesso modo i canali radio sono distanziati tra di loro di una certa frequenza (ad esempio 10KHz, 15KHz, 20KHz etc) e questa distanza è il canale fonico disponibile. Più è largo, più banda è possibile infilarci.

Le soluzioni di Fastone funzionano e sono economiche (qualche centinaio di carte da mille). Se vuoi esagerare prova a guardare questi:)
http://catalog.blackbox.com/BlackBox/templates/blackbox/products.asp?param=398&ig_id=697&title=Industrial+Modem+RF115
http://catalog.blackbox.com/BlackBox/templates/blackbox/products.asp?param=398&ig_id=1714&title=Serial~Wave

x ziopino
Non sono d’accordo che è fantascienza. Come in qualche post dopo Ice-Man ricorda, la trasmissione a pacchetto su frequenze radio è possibile da tanti anni .
Trova un gruppo di amici patiti di computer e radio disposti a spendere un po’ di soldi per modem radio veloci ed una paccata per trasmettori in grado di supportare il packet veloce.
Uno di questi diventa il nodo principale e si connette ad internet con ADSL (o anche CDN) e avrai una rete simile.
Questo lo puoi fare anche in Italia. Prova a cercare packet ham radio e vedrai quante realizzazioni trovi.

x Fastone
E’ vero che i 2GHz non fanno bene alle palle, ma dipende molto dalla potenza d’uscita, normalmete molto al di sotto dei livelli di soglia. Forse non tanto per rispetto alle persone ma perchè i componenti di potenza ad alta frequenza costano parecchio :slight_smile:

x Ice-Man
Non si tratta di tornare indietro con la tecnologia (in fondo il protocollo TCP/IP ha l’età dei datteri :)) ma di utilizzare le nuove tecnologie per sfruttare meglio le risorse disponibili, ovvero la poca banda radio amatoriale.
La distanza dipende fondamentalmente dalla potenza del trasmettore (oltre ad un altro centinaio di variabili, compresa la pioggia :))

Per il coax, Telecom Italia ci ha rinunciato (progetto Socrate): ci sarà un motivo? :slight_smile: Meno complicato e costoso installare la fibra.

Ciao
Iecu

PS: si nota molto che oggi non ho un c…zo da fare in ufficio? :slight_smile:


#14

Prima cosa grazie dei link ma i costi sono altissimi!
E poi stai attento che se continui così ti licenziano!!

Andrea1


#15

:cool:
No problem
Sempro impegnatissimo a scrivere cose serissime :wink:

Bye