MP3 (LAME) a 256 Kbps sono qualità CD?

Ho letto da diverse parti che gli MP3 codificati opportunamente a 256 Kbps sono in qualità CD!
Ciò significa che non c’è NESSUNA differenza udibile fra l’ascoltare l’originale su CD e gli MP3 così codificati?
Vorrei codificare qualche CDs importante per non rovinare gli originali e vorrei fare una cosa sicura, cosa mi consigliate?

occipiter

P.S.: qualcuno penserà che sono fissato con 'sta qualità degli MP3, ma io sono dell’idea che “o le cose si fanno BENE o NON SI FANNO per niente”

Uhmm MP3, come JPG, sono compressori DATA LOSS (a differenza ad esempio degli ZIP o dei RAR), vale a dire che durante la fase di compressione perdi dei dati e non riesci piu’ a ricreare l’ originale esattamente come era.
Se devo essere sincero, gia’ il CD e’ un DATALOSS, perche’ il campionamento rispetto ai masters originali comporta una notevole perdita di qualita’.
Ecco perche’ i veri audiofili continuano a preferire il vinile inciso al tornio, oppure il nuovissimo formato SuperCD (che non e’ altro che un DVD contenente brani musicali campionati a qualita’ stratosferiche …).
Io campiono a 192 con VBR, ma i brani ai quali tengo maggiormente li mantengo in wave e li comprimo in RAR alla massima compressione (il che comporta una compressione media di circa il 40 per cento).
Piuttosto cura molto la parte estrazione audio … io consiglio EAC, ma ricordati che va settato bene prima dell’ estrazione!
E se poi usi un Plextor SCSI come lettore sei a cavallo …

Uso EAC da un’eternità ormai e mi ci trovo benissimo, purtroppo come lettore ho un DVD Toshiba (SD-M1612), che come estrazione audio non è proprio il massimo.
Il fatto è che vorrei codificarmi (ed ora non cominciate a fare storie sui generi musicali che non è il caso) il “cofanetto di Elio e le Storie Tese” che si compone di 5 CDs e farlo stare tutto su di 1 CD alla migliore qualità possibile.
Purtroppo, WAV + RAR non mi è sufficiente e comunque la riproduzione sarebbe piuttosto rognosa e dovrei estrarre i files per ascoltarli :frowning: anche se non perderei praticamente nulla in qualità .

occipiter

aaaaaahhh!!! elio!!!
sei un genio :bigsmile:
ce l’ho anche io e anche io ho provato a comprimerlo per infilarlo in un cd… a dire la verità ho provato ad infilarci anche gli altri… quattro o cinque dischi in mio possesso, e in 192 non c’è stato per poco, quindi direi che un 256 per i soli primi 5 dovrebbe andare (casomai lasci fuori la raccolta degli inediti, che fa un po’ cagare :wink: ).
come qualità 256 lame è davvero ottima, e una volta riconvertito il file (vista anche la natura “tranquilla” delle canzoni) non dovresti accorgerti quasi di nulla.

sì appunto, quasi…

se hai un impianto (…e delle orecchie) che ti consente di apprezzare certe sfumature, non tanto timbriche quanto di ricostruzione spaziale del fronte sonoro, un mp3 (anche a 320) non sarà mai uguale all’originale

ciò non toglie che, per la maggior parte degli utilizzi (dipende poi anche dal tipo di musica e dalla qualità dell’incisione), possano essere ok

se vuoi mp3 credo che i suggerimenti siano ok

ma se vuoi provare ogg(con oggdrop qualità 8 che equivale a 256)

  • o - hai la stessa dimensione che un mp3 ma con qualità ancora superiore solo che lo fa da wav e non è pratico per una mole di cd come nel tuo caso

Mmm, ancora con questo OGG, io sono un GPL-maniaco, ma il fatto di utilizzare MP3 sapendo che uso un codec che non da una lira… ops volevo dire: un centesimo alla Thomson e alla FhG (Fraunhofer-Gesellschaft o roba simile) mi rende più felice che non utilizzare un formato meno compatibile, affidabile e poco utilizzato benchè questo sia completamente GPL, ma è proprio per il GPL che gli sviluppatori di LAME si battono… ma adesso lasciamo perdere questi discorsi cazzuti :), diciamo che preferisco usare MP3 per un fatto di compatibilità :wink:

occipiter

Ho dovuto abbandonare EAC per un conflitto con non so che cosa… sigh. In aletrnativa ti propongo anche Easy CD_DA extract che però non è freeware.

Per quello che riguarda la compressione usa LAME in modo VBR e vedrai che puoi salire anche oltre i 256.

ciao

Certo che se vuoi sentire il rumore dei peli delle ascelle di elio mentre canta allora l’MP3 non va bene

:wink: :bigsmile:

Piccolo consiglio: provate Steinberg MyMP3PRO… e non ve ne pentirete.
Come codec si possono utilizzare sia i Lame che i Frahunofer e le codifiche possibili sono MP3, MP3 PRO, OGG, AIFF, WMA…
Insomma un software davvero completo… fermo restando che EAC, soprattutto grazie al fatto di essere FREE, è un ottimo programma.
Fatemi sapere.
Ciao

Mina, non so se sei ancora fra noi :D, comunque per le tue compressioni senza perdita di qualità , ti consiglio Monkey’s Audio (http://www.monkeysaudio.com), un sistema di compressione che comprime circa del 50% qualsiasi file audio senza perdita di qualità , in qualsiasi momento puoi anche recuperare il tuo WAV, IDENTICO a quello di partenza, sul sito trovi dei test di comparazione che includono anche la compressione fatta con RAR.
Ovviamente Monkey’s Audio non è quello che cercavo :slight_smile: comunque credo che opterò per la codifica LAME a 256 Kbps che, se ben fatta, e nella stragrande maggioranza dei casi, è INDISTINGUIBILE dall’originale! A detta di quelli di r3mix (http://www.r3mix.net) se sei in grado di sentire la differenza fra un brano originale (da CD) ed un brano codifica in 256 Kbps, o hai delle orecchie da incorniciare (o da studiare, poichè più uniche che rare) oppure hai cannato qualcosa nei test!

occipiter

P.S.: per informazione, sempre da r3mix: “256 kbit/s is cd quality (in case of Lame or some Fraunhofer, not Xing)”

Mina, non so se sei ancora fra noi :D, comunque per le tue compressioni senza perdita di qualità , ti consiglio Monkey’s Audio (http://www.monkeysaudio.com), un sistema di compressione che comprime circa del 50% qualsiasi file audio senza perdita di qualità , in qualsiasi momento puoi anche recuperare il tuo WAV, IDENTICO a quello di partenza, sul sito trovi dei test di comparazione che includono anche la compressione fatta con RAR.

Bah non sono d’accordo che sia il migliore lossless, io consiglio FLAC che è pure GPL con il pluggozzo per winamp rulazza che è una bellezza (non credere ai test :Z di monkeysaudio, che ti direbbero pure che la merda è oro per darti il loro programma :D)

ma il fatto di utilizzare MP3 sapendo che uso un codec che non da una lira… ops volevo dire: un centesimo alla Thomson e alla FhG (Fraunhofer-Gesellschaft o roba simile) mi rende più felice che non utilizzare un formato meno compatibile, affidabile e poco utilizzato benchè questo sia completamente GPL

Neanche qui sono d’accordo:
se OGG non è affidabile allora windows è meglio di linux :Z come affidabilità .
A parte tutto OGG Vorbis è arrivato alla 1.0 ed ha una qualità e compressione MIGLIORE di un comune mp3 (lame o altro).
Per l’utilizzo e la compatibilità è logico che se nessuno lo usa non potrà mai aumentare la diffusione :eek: idem per la compatibilità .
Iniziamo ad usarlo, facciamolo usare e vedremo che diventerà compatibile :stuck_out_tongue:

Speravo tanto di non dover cadere ancora sull’argomento, ma visto che ho già discusso ampiamente dell’argomento, diciamo che degli OGG non me me frega una mazza e finchè non mi tirano fuori un lettore OGG portatile (il che significa che sarà sufficientemente diffuso) allora non ne voglio neanche sentire parlare :stuck_out_tongue:
Poi, tu Chemical, che test hai fatto per garantire del fatto che MAC è inferiore a LPAC, cerca di valutare diversi criteri, come per esempio, il rapporto di compressione, il tempo impiegato, la semplicità di utilizzo e non fermarti solo al GPL che al 90% degli utenti internet non interessa minimamente, l’importante è che sia gratis (in un modo o nell’altro).
Ah ed infine, se ci dovesse essere un lossless migliore di MAC, in quanto a compressione, sarebbe RKAU e non LPAC, qualche test l’ho fatto ed anche se RKAU è eternamente più lento di MAC è l’unico che comprime (quasi sempre) più di MAC, anche se si parla di pochi mega su di un CD intero!

occipiter