Linux e le masterizzazioni

Mi sono gettato a capofitto nel mondo di linux e,ovviamente la prima cosa che ho pensato di verificare è stata la possibilita’ di coltivare la passione che ci accomuna in questo forum con il nuovo mondo (almeno per me) di Linux.
Considerato che ho notato l’assenza di 3d specifici riguardanti Linux, ho passato giornate intere di studio e di passione (ormai con i pc ci convivo da oltre 20 anni) per risolvere i problemi riscontrati ed adattare gli strumenti che utilizziamo anche in quell’ambito.
Premettendo che io utilizzo Ubuntu verione Intrepid 8.10, vi dico che a parte l’impazzire per riuscire ad abilitare Il DMA su tutti i masterizzatori che solo in questa versione di Linux fanno i capricci, ed è stata questione,faticosa come da riscontri in ambito internazionale,ma risolta, se qualcuno è interessato posso fare una miniguida (sicuramente altri saranno molto piu’ esperti di me e sorrideranno ma molti cercano le soluzioni) su come utilizzare, IMGBURN, CDSPEED, DVDDECRYPTER, KPROBE in ambito Linux.
Sto concludendo il lavoro con DVDREBUILDER e sto vedendo le ultime difficolta’ con RIPIT4ME.
Se ci sono persone interessate volentieri approfitto degli ultimi miei giorni di broncopolmonite e quindi di forzata clausura e stendo qualche riga, se postate qui il vostro eventuale interesse poi vedo se Geno da l’Ok o posso farlo comunque a prescindere(sembra in subordine a ok di Geno).
Se la maggior parte di voi invece è molto piu’ in la con gli utilizzi,fate come se non avessi detto niente.

Linux è un sistema operativo completamente gratuito, ma non per questo meno funzionale di Windows.

Spesso, purtroppo, i prodotti gratuiti vengono considerati meno efficienti o addirittura di bassa lega, ma questo non è sempre vero, anzi non è quasi mai vero.

Consideriamo l’ottimo ImgBurn per esempio: è completamente gratuito ed è uno dei migliori software esistenti in circolazione.

Io sto cercando di mettere su un computer “riciclato” per poter fare dei test sistematici con Linux (finora ho solo fatto dei test veloci con le versioni “Live”. Appena riuscirò ad avere una macchina funzionante con Linux, mi metterò anche io a fare test accurati con questo sistema operativo :slight_smile:

Nel frattempo, qualsiasi suggerimento è il benvenuto qui nel forum :slight_smile:

Concordo al 100%
anzi prende molto di piu’ Linux, nel senso che mentre Microsoft è clicca e vai,qui veramente ci metti del tuo e devi ragionare su molte cose, ma questo lo rende entusiasmante oltre che leggerissimo come sistema.
Se magari qualcuno ha riscontrato problemi a livello di masterizzazione possiamo aiutarci e sviluppare la nostra passione anche in questo sistema operativo,poi per le dritte che ho gia’ comincio gia’ a stendere qualcosa,magari per molti è inutile,ma per tanti che vogliono iniziare potrebbe essere d’aiuto

Ps
e Imgburn funziona che è un gioiellino su Linux,cosi’ come Cdspeed

Dunque vi posto cio’ che a prima vista puo’ sembrare sorprendente e a cui non ho trovato ancora risposta precisa.
Questa masterizzazione è stata effettuata in ambiente Linux, con il software di masterizzazione Brasero, e scansionata sempre in ambiente Linux con Cdspeed e controprovata in Windows per verificare la bonta’ del funzionamento di Cdspeed in Linux.
La cosa sorprendente è che ho utilizzato dei Tdk ciofeca con i quali ho sempre ottenuto risultati deludenti e che avevo accontonato.
Risultato sorprendente cui seguiranno gia’ oggi controprove con lo stesso supporto.
Errori a livello Verbatim e distribuzione regolare degli stessi su tutto il supporto.
Ci siamo consultati con Geno per capire questo comportamento positivo e ,ovviamente,una masterizzazione o due non fanno testo.
Io propendevo per la leggerezza del sistema Linux,nel senso che pur girando molti programmi in backround come per Windows, si ha netta la sensazione di una leggerezza globale molto piu’ marcata e quindi non producesse quei minimi sbalzi di buffer che anche se impercettibili o poco visibile possono causare errori.
Dovranno seguire ovviamente altri riscontri e con altri supporti.
La conferma ulteriore l’ho avuta facendo il trt.
Pur essendo regolare in entrambi gli ambienti è leggermente piu’ nervoso in ambiente Windows,leggermente quindi piu’ disturbato da fattori esterni.
Preciso che Windows gira su una partizione appena formattata e ripulita cosi’ come Linux.
Intanto posto questa scansione.
Ne seguiranno ovviamente altre


Eccone un’altra


Per il fatto che il TRT viene un po’ meno regolare che su windows, forse dipende dalla priorità del processo.

Prova ad aumentarla manualmente sul Linux (su Ubuntu c’è un equivalente del task manager se ricordo bene, ma anche dalla Shell dovrebbe essere possibile farlo) e vedi se risolve :slight_smile:

No
è all’incontrario
è sul Windows che è leggermente piu’ nervosetto.
Nessun picco per carita’,ma leggermente meno liscio.
Priorita’ ovviamente in high

oops avevo capito male :o

Appena riesco a mettere su la macchina “riciclata” farò anche io dei test :flower:

ciao
caso mai ti facesse comodo una macchina alternativa su cui fare dei test io uso un triple boot XP/Vista/Debian.
Io però sotto linux preferisco usare quacosa di nativo tipo k3b …

Grazie per il suggerimento :slight_smile:

Al momento la soluzione del multi-boot non è possibile perché il disco rigido è troppo pieno e non c’è spazio per metterci su un altro sistema operativo :doh:

E siccome il mio portafogli è un po’ “manesco” non posso prendere un HDD nuovo più capiente :sad:

K3b,io usando gnome,da a volte dei problemi una volta selezionata la velocita’ massima di masterizzazione,non sempre la mantiene, e Brasero non è niente di appetibile da usare con Gnome. Avendo la possibilita’ di far girare Imgburn come sotto Windows e reputandolo un programma insuperabile per masterizzare, lo uso molto volentieri sotto Linux,cche secondo me ha il suo tallone d’achille proprio nel software dedicato alla masterizzazione. Io uso Imgburn, ripit4me,dvdrebuilder, cdspeed,tutti programmi che non hanno l’equivalente valido o all’altezza sotto Linux