Leggenda metropolitana?

vbimport

#1

Se è così come dice drazen74 allora credo che sarebbe necessario chiedere spiegazioni ai fabbricanti.
Una mail a Motorola la mando io.

Ciao.


#2

MI HANNO RUBATO IL CELLULARE GSM .
SONO STATA DAI CAR****RI PER LA DENUNCIA.
MI HANNO DETTO CHE SAREBBE POSSIBILE RINTRACCIARE IL TELEFONO SOLO SE QUESTO ANCHE SE E’ SPENTO HA LA BATTERIA INSERITA.
QUESTO PERCHE’ TRASMETTE UN SEGNALE.
E’ VERO ?..


#3

è una barzelletta sui car******ri???

è una bufala una volta rubato è rubato, al massimo puoi denunciare il furto alla compagnia tel che ti blocca il numero e ti puo trasferire il credito (se ricaricabile) su un nuovo abbonamento, inoltre puoi farti bloccare l’IMEI che è il codice del telefonino in modo che questo non possa essere più utilizzato( a meno che non venga riprogrammato).


#4

il carabiniere che te l’ho ha detto era tuo cugino?

Byex
Buu


#5

Non è che ci voleva tentare il bravo cc???

GaS


#6

non sono sicuro del fatto che lo faccia anche da spento ma si, i gsm mandano un segnale ogni 6 minuti alla cella + vicina, quindi volendo la compagnia telefonica potrebbe anche dirti approssivamente dove si trova, ma non lo faranno mai. ma vedresti le tecnologie che saltano fuori se il cellulare in questione fosse in possesso , per esempio, di un terrorista o di un omicida…
in campo di tecnologie informatiche molto spesso se è credibile è fattibile, ma quasi mai disponibile (alla gente comune)


#7

EVVIVA I CARABINIERI!
e vedo che qui ce ne sono tanti!!!

è vero, il gsm, anche se spento ma con la batteria, manda comunque un segnale! il problema è che i gestori non sono disposti a tracciarlo se non per motivi di estremo pericolo (vedi sequestri di persona) anche quello della povera Laura di questa settimana!!! avevano rintracciato il luogo della chiamata fatta dal cell della ragazza al fratello!

ps: non sono capace ad esprimermi in italiese!


#8

Guarda che i gsm mandino un segnale anche da spenti è verissimo ma nessuna compagnia telefonica o i Ca**. non si sprecano per darti una mano


#9

Qui qualcosa non mi quadra.
Come mai i cell mandano segnali da spenti? Cioè, per quale motivo Nokia & company hanno implementato una cosa del genere?
Di che tipo di segnale si tratta, e come e’ possibile rilevarlo? Lo emettono tutti i cell o solo alcuni?


#10

Scusatemi j@sper e nanni, ma mi sembra strano quello che dite.
Se fosse vero le batterie si scaricherebbero comunque anche con il cellulare spento, e in un tempo paragonabile allo stand-by del cellulare. E se viaggiate in aereo causereste disturbi alla strumentazione.
Potrei forse accettare che il telefono rimanga in ricezione…

E’ invece sicuramente vero quello che dice ResEvil, e non solo alla cella più vicina, ma anche alle celle adiacenti. Il segnale inviato riporta l’intensità di campo ricevuta e triangolando i valori di diverse celle si può ottenere la posizione del cellulare con buona approssimazione.

bye


#11

Premetto che non sono un esperto di telefonia cellulare.

L’osservazione che rivolgo a chi sostiene che un telefono GMS spento possa essere in qualche modo rintracciabile è la seguente:

un segnale per essere inviato richiede energia. Quando si spegne il telefono l’energia della batteria viene interrotta ed il circuito che alimenta il trasmettitore/ricevitore cessa di funzionare. Da prove fatte sul mio Motorola 8700 ho verificato che non c’è prelievo d’energia dalla batteria quando il telefono è spento. Quindi, per poter inviare un segnale, l’energia deve provenire da condensatori che, a mio parere, non sono in grado di fornire energia sufficiente per un periodo di tempo prolungato.

Ritengo, quindi, che il carabiniere fondi la sua convinzione sul fatto che è possibile rilevare il segnale nel momento in cui il telefono viene acceso. Per far questo è necessario tracciare il segnale del telefono (attraverso l’IMEI).
So, per certo, che TUTTE le comunicazioni GSM sono tracciate in continuo dal centro intercettazioni telefoniche del Ministero dell’Interno.
Ovviamente sono monitorate solo quelle ritenute socialmente pericolose.

In conclusione: si potrebbe rintracciare il tuo telefono rubato (quand’è acceso) ma non credo che lo faranno. A meno che tu non sia un soggetto ‘criminalmente interessante’ oppure un V.I.P.

Ciao.


#12

Guarda che è tutto vero, infatti se vai a leggerti il manualetto del telefonino(infatti sul mio c’è scritto), ti dice che anche se tieni il telefonino spento con la batteria inserita, la batteria si scarica lo stesso, anche se + lentamente.
Se no come credi che tenga l’ora o altre funzioni simili?
Ciao


#13

Quello che dice Fulvium può essere ritenuto attendibile per telefoni di vecchia generazione (come l’8700), non per i più recenti (io parlo almeno per i Nokia e gli Ericsson).
Vi è sempre un flusso di energia in questi ultimi, anche a telefono spento.


#14

Se il cellulare ha funzioni, ad esempio, di agenda, è ovvio che un po’ di corrente debba essere utilizzata per questa funzione. Ma stiamo parlando di pochi milli ampere!

Per caso sai dopo quanto tempo, a telefono spento, la batteria si esaurisce? e invece in stand-by?
Se i tempi sono paragonabili, allora il telefono sta comsumando molta energia, ed è quindi probabile che stia trasmettendo, altrimente catalogate questa come leggenda metropolitana.
Oppure, se avete un monitor o una radio particolarmente sensibile ai cellulari, provate a metterci vicino il cellulare.
Quando trasmette vedrete l’immagine o udirete un suono disturbato.

Per quanto riguarda il mantenimento dell’ora o di altre funzioni, esistono chip “orologio” in grado di mantenre l’ora grazie alla carica di “grossi” (in termini di capacita’ e non di dimensioni) condensatori per diversi mesi, mentre per le memorie esistono le EEPROM in grado di mantenere le informazioni anche se non alimentate.

bye


#15

<BLOCKQUOTE><font size=“1” face=“Verdana, Arial”>quote:</font><HR>Originally posted by drazen74:
Guarda che è tutto vero, infatti se vai a leggerti il manualetto del telefonino(infatti sul mio c’è scritto), ti dice che anche se tieni il telefonino spento con la batteria inserita, la batteria si scarica lo stesso, anche se + lentamente.
Se no come credi che tenga l’ora o altre funzioni simili?
Ciao
<HR></BLOCKQUOTE>

bhe per quelle funzioni c’è una batteria apposita (tipo quella delle noster schede mamme, ma più piccola) che tengono la memoria attiva… se provi a togliere la batteria vedrai che l’ora non la perdi, come tutte le altre personalizzazioni… o anche quando il cell. si scari del tutto!

byeeeeez


#16

Kjw… non pensare io ce l’abbia con te, ma ti assicuro che non è così (almeno per il 3210 ne sono certo).
Adesso non so dirti per certo che questo flusso di energia provenga dalla batteria o da dei condensatori (parlando con un amico che lavora in Nokia mi sembra mi avesse detto che proviene dalla batteria), ma ti posso assicurare che c’è, e che se provi a togliere la batteria dal Nokia per + di 10-15 secondi l’ora e la data se ne vanno a puttane, provare per credere! Oltre che ai dati delle ultime chiamate…
Berto mi chiedeva quali sono i consumi nei due differenti casi: ti posso dire che in puro e semplice stand-by (senza fare chiamate) la batteria non mi va oltre le 43-44 ore, mentre a telefono spento non ho mai provato, ma gli ingegneri Nokia assicurano che entro 1 mese la batteria si scarica da sola. Questo io non l’ho mai provato, ma mio fratello con un 6150 tempo fa noto un calo di carica di una batteria rimasta ferma quasi 3 settimane (nel cellulare rimasto a casa). Di più nin zo!


#17

Alcuni cell, come il 6150, hanno la batteria di backup. Altri, come il 3210, non l’hanno.
Il progressivo scaricarsi di una batteria non utilizzata credo sia un processo naturale. Mai provato ad andare ad avviare un’automobile ferma da un po’ di tempo? O forse anche le auto emettono segnali x farsi rintracciare?


#18

Alcuni cell, come il 6150, hanno la batteria di backup. Altri, come il 3210, non l’hanno.
Il progressivo scaricarsi di una batteria non utilizzata credo sia un processo naturale. Mai provato ad andare ad avviare un’automobile ferma da un po’ di tempo? O forse anche le auto emettono segnali x farsi rintracciare?

Batteria di backup… ok il principio è sempre lo stesso, una fonte di energia, che poi sia la principale o no?
Non mi sembra molto azzeccato il paragone auto-telefono:l’auto (+ vecchia è, + è facile) fatica ad avviarsi per mille motivi (in primis motore e pompa), non solo per la batteria!


#19

Come avevo promesso ho scritto a Motorola e attendo risposta.

Ho chiamato anche il call center Motorola Italia di Milano (02 69633316) ed una gentile signorina alla mia domanda: ma è possibile che i GSM siano controllati dalla rete anche se spenti ?, risponde candidamente di sì.
Insisto: ma è sicura? Sì certo.
Detto questo, visto che ho qualche capello grigio, le chiedo di passarmi un centro di assistenza tecnica o i tecnici del laboratorio in cui si fanno prove di compatibilità elettromagnetica.
Per nulla turbata la gentile signorina mi fornisce il numero di un laboratorio di assistenza tecnica di Torino (ATET 011 69633316) al quale mi rivolgo.
La centralinista, alla domanda di cui sopra, mi risponde che è assolutamente impossibile che accada ciò che le ho chiesto.
Non ha però voluto passarmi i tecnici e così resto nel dubbio.
Almeno fino a quando non avrò, se l’avrò, risposta dagli americani.
Vi terrò informati.
Ciao


#20

Io mi riferivo al fatto che anche le batterie delle auto si scaricano con il tempo, se non utilizzate. Infatti gli elettrauti consigliano di ricaricarle di tanto in tanto, se inattive.