Il miglior masterizzatore

vbimport

#1

ragazzi il miglior mast in commercio è il toshiba sdr5372 non c’è protezione che riesce a tenerlo a bada a pare le securom 7 che cmq con l’emulazione vengono fatte


#2

Bisogna vedere se masterizza bene, se dopo qualche tempo i dischi diventano illeggibili, non è il migliore.


#3

Credo di poter affermare che un “miglior masterizzatore in commercio” non esiste e probabilmente non esisterà mai… troppi sono i fattori in gioco. Per citarne alcuni:

[ul]
[li] velocità massime di scrittura DVD+R/DVD-R/DVD+RW/DVD-RW/DVD+R DL/DVD-RAM
[/li][li] velocità massime di scrittura CD-R/CD-RW
[/li][li] qualità di scrittura CD
[/li][li] qualità di scrittura DVD
[/li][li] supporto scan PI/PO, C1/C2, Beta/Jitter
[/li][li] velocità di ripping di CD e DVD
[/li][li] supporto degli errori C2 per il ripping dei CD audio
[/li][li] capacità di lettura dei supporti graffiati
[/li][li] capacità di lettura di CD Audio con protezioni basate su errori CU (alcuni tipi di CDS-200)
[/li][li] gestione e superamento dei vari tipi di protezione CD e DVD (1-sheep, 2-sheep etc)
[/li][li] supporto DVD-RAM
[/li][li] LightScribe
[/li][li] supporto Mount Rainier :confused:
[/li][li] overspeeding per tipi particolari supporti DVD
[/li][li] frequenza degli aggiornamenti firmware
[/li][li] qualità del supporto tecnico della ditta produttrice
[/li][li] possibilità o meno dell’utente di “personalizzare” il firmware mediante appositi tools
[/li][/ul]

Sicuramente ce ne sono altri, ma al momento non mi vengono in mente.

Se sostieni che il masterizzatore in questione gestisce bene le protezioni, puoi fare qualche esempio, con titolo e tipo di protezione superata?

Ciao, :slight_smile:

ET


#4

E’ molto probabile che sia impossibile racchiudere tutte le migliori caratteristiche in un solo dispositivo. Secondo me la cosa migliore è avere drive separati dedicati a una funzione specifica. Ad esempio, un drive per la lettura, uno per la masterizzazione dei supporti, e un altro per la scansione dei dischi masterizzati. Solo in questo modo, secondo me, è possibile coprire il range più ampio possibile. Volendo estendere al limite questo modo di vedere, in teoria uno dovrebbe avere un masterizzatore per i dischi +, uno per i dischi - (meno), un drive per la lettura, un masterizzatore per i CD, e un drive per le scansioni. Il tutto corredato dai prezzi di gestione (per quanto i prezzi siano calati, comprare 5 drive e un nuovo alimentatore per il computer alla fine diventa una spesa decisamente impegnativa :frowning: ).

Una grossa voce in capitolo ce l’ha anche la zona di residenza: in una zona in cui si trovano in scaffale solo supporti princo, tanto per citarne di non proprio eccelsi, allora si può anche avere il migliore masterizzatore disponibile, ma ottenere sempre risultati pessimi.

Tutto questo, secondo me, deriva dal fatto che non esiste uno standard ben preciso, per cui i produttori di hardware devono forzatamente scendere a compromessi per permettere a un drive di funzionare in maniera “decente” con supporti di tipo diverso e con protezioni di tipo diverso man mano che ne escono di nuove.

Quest’ultima considerazione, inoltre, fa si che se si identifica un drive “ottimale” non è detto che quel drive rimanga quello ottimale per lungo tempo, perché se esce una protezione nuova o un firmware migliore in un modello diverso allora la medaglia d’oro passa da un’altra parte.

Vorrei precisare, però, che queste sono solo considerazioni personali, e non verità assolute.


#5

Raga se un mast non fa cag*** i supporti restano leggibili per molti anni


#6

vero sia quello che dice geno888 sia eltranquil


#7

vorrei chiedere a cdrfre se ha un nome di un mast migliore? Questo mio messaggio potrebbe sembrare arrogante ma è solo una semplice domanda. Il plextor premium tecnologicamente è più avanzato siamo tutti daccordo ma alla fine se uno guarda le protezioni è meglio toshiba


#8
  • velocità massime di scrittura DVD+R/DVD-R/DVD+RW/DVD-RW/DVD+R DL/DVD-RAM MOLTO BUONE
    • velocità massime di scrittura CD-R/CD-RW MOLTO BUONE
    • qualità di scrittura CD OTTIMO
    • qualità di scrittura DVD OTTIMO
    • supporto scan PI/PO, C1/C2, Beta/Jitter NON SO COS’è PI\PO MA IL RESTO è OK
    • velocità di ripping di CD e DVD OTTIMO
    • supporto degli errori C2 per il ripping dei CD audio BUONO
    • capacità di lettura dei supporti graffiati OTTIMO
    • capacità di lettura di CD Audio con protezioni basate su errori CU (alcuni tipi di CDS-200) NON SO COS’è
    • gestione e superamento dei vari tipi di protezione CD e DVD (1-sheep, 2-sheep etc) MEGLIO DEL TOSHIBA IN CODIFICA EFM NON CE Nè
    • supporto DVD-RAM IN LETTURA
    • LightScribe NON SO COS’è
    • supporto Mount Rainier NON SO COS’è
    • overspeeding per tipi particolari supporti DVD NON SO COS’è
    • frequenza degli aggiornamenti firmware BUONO
    • qualità del supporto tecnico della ditta produttrice BUONO
    • possibilità o meno dell’utente di “personalizzare” il firmware mediante appositi tools NON SAPEVO ESISTESSERO TOOLS SIMILI

#9

Se Qualcuno Mi Spiegasse Le Cose Dove Ho Messo Non So Gli\le Sarei Molto Molto Grato


#10

inoltre vorrei chiedere se è possibile che mi arrivi un mail ogni volta che c’è una risposta ad un thread a cui ho partecipato grazie :slight_smile:


#11

Si, è possibile: in alto nella pagina di CDFreaks, seleziona User CP, quindi ‘Edit Options’, vai alla sezione “Messaging & notification” e nel 'Default Thread Subscription Mode" metti “Instant email Notification”.

Ciao, :slight_smile:

ET



#12

Il masterizzatore di cui parli tu è un masterizzatore DVD, il Plextor Premium è un masterizzatore CD, quindi il confronto non ha molto senso.

Il succo del discorso è esattamente quello che hai appena detto (e che ho sottilineato): potrai chiedere quale modello è preferibile per una determinata funzione, nel tuo caso le protezioni dei CD/DVD dati (che, tanto per fare un esempio, non mi interessano per niente).

Se parliamo invece di ripping audio e copia di cd audio protetti (con protezioni “cattive” :Z ), che a me interessano molto, allora mi stupirei alquanto se il Toshiba risultasse migliore (e in tal caso lo comprerei di corsa :iagree: ).

In conclusione: se la tua domanda, formulata in modo più preciso è “vorrei sapere se c’è un masterizzatore migliore per quanto riguarda le protezioni di CD/DVD dati”, allora… passo la palla agli esperti del settore perchè io non ne so proprio niente! Gli unici backup di giochi protetti che mi sono fatto sono quelli di “Age of Empires”. :bigsmile:

ET


#13

Si dice copie di sicurezza. :bigsmile:


#14

Perchè, che differenza c’è? A parte che uno è il termine inglese e l’altra è la dizione italiana? :confused:

http://www.dizionarioinformatico.com/cgi-lib/diz.cgi?form&name=backup

Backup: copia di sicurezza dei file (documenti, applicazioni, ecc.) su memorie di massa quali hard disk esterni, CD-ROM o CD-RW. Generalmente le copie di backup vengono effettuate in automatico da specifiche applicazioni, a scadenze periodiche.

Non è che ci dobbiamo ripassare un po’ l’inglese? :bigsmile:


#15

come posso testare il mio mast sulle prot audio


#16

Il mio era un un discorso più sottile. :cop:
Mi sa che tutti dovremmo ripassare l’italiano, adesso è un ibrido italoslangoingleise. :bigsmile:


#17

Appunto… le copie illegali. Per quello ti stavo spiegando che “backup” è la parola corretta, a differenza di quanto pensavi tu. E’ il termine esatto per indicare la copia di sicurezza dei miei 4 CD originali di AOE 1 e 2.
Credo che saperlo ti sarà molto utile in questo forum. :bigsmile:

Ciao, :slight_smile:

ET


#18

Torniamo al topic… :wink:

Marcone, innanzitutto hai bisogno di un CD audio protetto ‘hard’. :bigsmile:

Qui sotto c’è la scansione C1/C2/CU di Ben Harper - Diamonds On The Inside (scansione, fra l’altro, abortita con un errore prima della fine):

Come vedi, fa schifo: :Z :Z se fai un test C1/C2 su un CD-R che hai masterizzato e trovi una cosa del genere ti suicidi. :doh:

Quest’altro è Natalie Imbruglia - White Lilies Island (uno dei primi CD, se non il primo, protetto con questa tecnica nefanda):

Qui ci sono meno errori CU, ma gli errori C1 sono molti di più (nota le differenti scale del grafico: 50 il primo, 400 il secondo). Puoi anche notare che, nella seconda sessione del disco, il livello di errori invece è perfettamente normale (solo pochi errori C1).

Gli errori sono distribuiti in modo tale che normalmente i lettori CD domestici riescono a recuperarli mediante interpolazione, senza introdurre disturbi udibili. Molte unità ottiche per PC, invece, non riescono a interpolare in modo sufficientemente ‘intelligente’ e così ti trovi pezzi vuoti, click e schifezze varie.

Un buon software per riconoscere la presenza di protezioni (non solo audio), e che probabilmente conoscerai, è A-Ray Scanner. La scansione dei due CD riportati sopra rivela la presenza di due versioni differenti della protezione CDS-200 (Cactus Data Shield):

Il miglior software che io conosco per il ripping di CD audio protetti è Plextools Professional, che però funziona solo sui drive Plextor, che sono sempre stati fra i migliori per questo tipo di utilizzo.
Siccome il tuo masterizzatore non è Plextor, ti suggerirei di provare con Exact Audio Copy (EAC), considerato il programma di ripping per eccellenza (almeno per i drives non Plextor).

Devi anche sapere che i CD audio spesso vengono protetti in un modo più ‘soft’, tipo mediante una TOC (table of contents, diciamo la ‘directory’ del CD audio) illegale, e/o mediante una partizione dati aggiuntiva (il CD Audio in questo caso è un CD-Extra) dove è presente un programma che, ahimè, si installa sul PC se hai attivo l’autorun, e che poi crea dei problemi con il ripping. Questo tipo di protezione in genere viene superata dal software usato: i CD sono ‘buoni’ dal punto di vista degli errori C1/C2/CU (nel senso che non hanno errori C2 e CU, perlomeno non intenzionali), e dovrebbero poter essere rippati perfettamente, senza interpolazione.

Se noti la scansione fatta da Aray Scanner, per il primo CD è evidenziato anche il file AUTORUN.INF: come puoi vedere sotto, in presenza di autorun attivo viene avviato il player per pc… in questo modo possono essere installati dei driver che, ad esempio, rendono problematico il ripping.Ecco perchè è sempre raccomandabile disattivare l’autorun (un modo temporaneo di disattivare l’autorun è di tenere premuto un tastp ‘SHIFT’ mentre si inserisce il CD). :wink:

L’argomento è molto vasto, e c’è molto da studiare e imparare… se non conosci EAC e sei interessato all’audio, ti consiglio fortemente di dedicargli un po’ di tempo. :iagree:

Entrambe le tipologie di CD protetti che ti ho illustrato hanno sulla confezione il logo di protezione anticopia

(quello di Natalie Imbruglia non l’aveva, perchè era uno dei primi) per cui è difficile capire a priori se sono del tipo “hard” o del tipo “soft”…

Magari c’è qui qualcun altro che ti può segnalare dei titoli italiani (io di musica italiana ne ho un gran poca).

Ciao,

ET


#19

mi consigli un programma che mi faccia un grafico degli errori c1 c2 ecc? Ho provato con kp2 ma non capisco se non è compatibile o se non ci sono errori nel cd masterizzato. Protetti con la cactus non me ne sono ancora passati sotto le grinfie


#20

KProbe2 funziona soltando con drives LiteOn (o Sony, perchè sono comunque fatti dalla LiteOn).
L’unico che potrebbe funzionare è CD-DVD Speed di Erik Deppe, che trovi anche nella suite di Nero (sotto Nero Toolkit). Tuttavia, non tutti i masterizzatori supportano la lettura degli errori C1/C2 (per i CD) e PI/PO (per i DVD): ad esempio, tale funzione non è disponibile nei drives LG, e solo da poco è disponibile in alcuni modelli della NEC. E’ supportata nei masterizzatori Plextor di ultima generazione, nei LiteOn, nei BenQ/Philips… Guardando nel thread ufficiale di CD-DVD Speed mi sembra che non hai molte speranze, gli unici Toshiba che sembrano supportati sono i DVD-ROM… :frowning:

Tieni presente che, mentre è normale (e auspicabile) che non ci siano errori C2 su un CD, è impossibile che non ci siano errori C1. :disagree: Quindi, se non vengono rilevati errori C1 significa che il masterizzatore ha la funzionalità che cerchi.

A proposito… ma non avevi detto che il supporto C1/C2 era ok? :confused:

  • supporto scan PI/PO, C1/C2, Beta/Jitter NON SO COS’è PI\PO MA IL RESTO è OK

Ciao,

ET