Follia prezzi software!

Ciao,
per curiosità ho provato a fare due conti per vedere quanto potrebbe costare (condizionale…;))una configurazione tipo per un utente home, medio-avanzato, con hobby di grafica/web.

Vediamo un po’:
(prezzi dal catalogo Misco, sett. 2002)
nota: i prezzi di misco sono notoriamente cari, ma avevo sottomano il catalogo

  • MS Windows XP Home Edition – 243 €
  • MS Office XP Professional – 706 €
  • ACDSee 4.0 – 75 €
  • Adobe Photoshop 7 – 1290 €
  • Adobe Illustrator 10 – 670 €
  • Macromedia Flash MX – 641 €
  • Macromedia Dreamweaver MX – 516 €
  • Winzip 8.1 – 49 € (sti cazz!)
  • Norton Antivirus 2002 – 47 €
  • Partition Magic 7 – 70,50 €
  • Drive Image 2002 – 66,50 €
  • Nero 5.5 – 59 €
  • PowerDVD 4 DeLuxe – 48,50

Per un totale di 4481,50 Euri che con IVA al 20 fanno 5377,8 che “in vecchie lire” come si suol dire, fanno la bellezza di 10.412.000 circa.
Per pietà non ho messo ne prog di grafica 3d/cad, ne giochilli vari…ma insomma penso che questi prezzi si commentino da soli…probabilmente i veri pirati sono loro!

  • Winzip 8.1
  • Norton Antivirus 2002
  • Partition Magic 7
  • Drive Image 2002
  • Nero 5.5
  • PowerDVD 4 DeLuxe

Sono tutto fuor che indispensabili.

Come del resto lo è Office in versione professional.

Indispensabili si… indispensabili no… il concetto di fondo è che il prezzi del software in genere è pazzesco e non certo alla portata di tutti…
Credo anche io, come manumission 13 che i veri pirati siano loro… anche in considerazione del fatto che nel giro di un anno quei software saranno già superati da nuove release…
Già io mi immagino adesso, per Natale, quanta gente comprerà il suo primo PC, magari con un bel HD di 60 GB che, senza ricorso a copie di amici, resterà desolabilmente vuoto… e questo è il prezzo che dovrà pagare tutta quella gente onesta che non intende far uso di software pirata!
E’ il classico cane che si morde la coda…
O no? :confused:

Fastone ma ti rendi conto di quello che dici !!!

I software non indispensabili sono senz’altro:

  • Adobe Photoshop 7
  • Adobe Illustrator 10

Questi 2 software sono utili solo ad un utente esperto e non certo a chi si affaccia nel mondo dell’informatica. Se uno non vuole fare il grafico o fotoritocchi non vedo che cosa se possa fare

  • Macromedia Flash MX
  • Macromedia Dreamweaver MX

Questi due software possono essere utili solo ad un webmaster esperto e non certo ad un pover uomo che a malapena vuole crearsi un sito con la propria foto (avete presente quel programma chiamato FrontPage !!! Certo non è potente, ma per lavori decenti è più che sufficiente)

  • Partition Magic 7

Questo software non interesserà alla maggior parte delle persone a meno che non vogliano realizzare delle partizioni per tenere separati giochi e programmi o dati…

  • Drive Image 2002

Questo programma anche se molto utile potrebbe non interessare all’utente medio che se ne frega se perde dei dati perchè spesso non sono importanti.

Gli altri software elencati penso che siano fondamentali per utente medio che voglia avere una conoscenza di base dell’informatica. Trovo pazzesco quello che ha sostenuto Fastone e cioè che Norton Antivirus 2002 non serva. Probabilmente non è l’anitvirus migliore del mondo e consuma un casino di risorse, ma non si può pensare di affidarsi a piccole società o antivirus freeware che potrebbero fornire degli aggiornamenti quando ormai il PC è stato già infettato !!! (norton farà anche schifo, ma ogni giorno rilascia nuove definizioni).

Sono completamente d’accordo con manumission per quanto riguarda il discorso della follia dei prezzi. La cosa peggiore riguarda Windows che ci costringe a perdere del tempo a scaricare voluminosi service pack e rimane cmq un sistema con più buchi di un groviera !!!

Ma la adobe ultimamente ha fatto un offerta veramente conveniente che io ho acquistato. Praticamente tutti i programmi a 1700€… voglio dire. per un’azienda spendere 10 milioni in software mi sembra il minimo, e comunque rispetto a qualche anno fa, programmi come maya & company si sono abbassati notevolmente. Altro conto è la licenza studenti… quella andrebbe spinta un pò di più… però ad esempio mio fratello ha acquistato rino 2 e l’ha pagato 300€… e per il programma che è, direi che è una miseria.
Secondo me la cosa grave è che ora il governo decida di aumentare la tassa sui cd vergini dell 8000%…avete letto bene|!!!
Quello è un vero furto!

Mmmmm… vabbè, quale è il problema? :wink:

Non ditemi che c’è qualcuno che compra dalla Misco… :Z :bigsmile:

Che i prezzi del software fossero “da ladri” è una cosa risaputa… la pirateria si è espansa proprio x questo!

Ma che ci vuoi fare? E’ il mondo che è così… soldi soldi e solo soldi! :cop:

Originally posted by Ice-Man
[B]Mmmmm… vabbè, quale è il problema? :wink:

Non ditemi che c’è qualcuno che compra dalla Misco… :Z :bigsmile:

Che i prezzi del software fossero “da ladri” è una cosa risaputa… la pirateria si è espansa proprio x questo!

Ma che ci vuoi fare? E’ il mondo che è così… soldi soldi e solo soldi! :cop: [/B]

No, scusate… non ribaltiamo la frittata… alcuni software non sono per nulla cari, a dispetto del lavoro che ci sta dietro. Però nessuno si lamenta quando compera un cazzo di processore che appena messo piede fuori dal negozio, si svaluta di 100€…così.
Che poi qui si ragioni nell’ottica di risparmio è un conto, anche perchè comunque pochi di noi utilizzano i programmi tarocchi per lavorare e portare a casa il pane. Altro conto è uno studio di architettura che non si degna di spendere 10 milioni per comprare una cazzo di licenza, quindi per conto mio il capo è un ladro che merita gli arresti a vita. Quello che non mi sta assolutamente bene invece sono i quattrini che comunque vanno in tasca al signor gates per colpa di un cazzutissimo adesivo che certifica la compatibilità con i suoi stramaledetti prodotti

Io continuo a sostenere la mia tesi: basterebbe diminuire un po’ i prezzi, cambiare il circuito di distribuzione (i negozi hanno dei rincari troppo alti) e modalità di pagamento (caxxo se devo comprare un programma che costa 500 € perchè non posso pagarlo a rate come si fa per tutto il resto delle cose nel mondo !!!).
La verità è che alle società fa più comodo lamentarsi e invocare aiuti ai vari governi piuttosto che abbassare i prezzi e non avere cmq la certezza di vendere !!!
Ciao
Canis

Originally posted by canislupus
Io continuo a sostenere la mia tesi: basterebbe diminuire un po’ i prezzi, cambiare il circuito di distribuzione (i negozi hanno dei rincari troppo alti) e modalità di pagamento (caxxo se devo comprare un programma che costa 500 € perchè non posso pagarlo a rate come si fa per tutto il resto delle cose nel mondo !!!).
La verità è che alle società fa più comodo lamentarsi e invocare aiuti ai vari governi piuttosto che abbassare i prezzi e non avere cmq la certezza di vendere !!!
Ciao
Canis

Ma scusa… 1700€ per tutto il pacchetto della Adobe ti sembra un prezzo fuori dal comune senso della logicità ?
E poi se lo paghi con la carta di credito revolving, ogni mese ne paghi un pezzettino per un anno. Fai tu i conti.
E ripeto… i programmi importanti e seri (non “foto simpatiche” o “io architetto” della finson) sono calati di molto. Prova a vedere cosa costava il primo Maya, o il primo 3dstudio max, poi fai un confronto con i prezzi attuali.
:wink:

Viva l’OPEN SOURCE!!! :wink: :wink:

…e anche la PIRATERIA!!! :bigsmile:

Originally posted by nmarco
…e anche la PIRATERIA!!! :bigsmile:

:bigsmile: :bigsmile: :bigsmile:

Evinrude perchè non ti metti nei panni di un normale studente !!! E poi i programmi che tu citi, non credo che li usino tutti quanti !!! I prezzi sono alti e questo è un dato di fatto !!! Certo che se o una società me ne frego se spendo 5.000 €, ma se sono un privato anche 300 € potrebbero essere tanti. Tu parli delle carte di credito revolving, ma hai mai visto i tassi di interesse (superano persino quelli legali !!!) per acquisti a rate. Le imprese potrebbero fare moltissimo per abbassare i prezzi e io infatti ho moltissimi giochi e programmi poco costosi, ma miincazzerei come una bestia di spendere 300 € per un prodotto che richieda in continuazione l’uso di patch !!! Se io pago un prodotto qualsiasi in altri settori questo mi deve essere garantito da vizi occulti, mentre programmi come Windows hanno tante falle, ma nessuno può richiedere i soldi indietro a Zio Guglielmo Cancelli !!!

@evinrude:

spiegami un po’ sto fatto dell’8000(???)% sulla tassa dei cd vergini?

E’ molto semplice.
Su ogni supporto registrabile (CD, DVD, Nastri., Memorie Flash e audio-cassette) si paga una piccola tassa alla SIae perchè questi prodotti potrebbero essere usati per scopi illeciti (leggasi pirateria) e quindi si violerebbe il diritto d’autore. Il governo attuale ha deciso che questa tassa debba essere aumentata del 8000% e questo porterebbe il costo dei cd-r ai prezzi degli attuali dvd-r se non oltre.
E’ già in atto una protesta molto forte, ma hopaura che presto ci troveremo a ordinare all’estero valanghe di cd-r tramite internet !!!

Originally posted by canislupus
Evinrude perchè non ti metti nei panni di un normale studente !!! E poi i programmi che tu citi, non credo che li usino tutti quanti !!! I prezzi sono alti e questo è un dato di fatto !!! Certo che se o una società me ne frego se spendo 5.000 €, ma se sono un privato anche 300 € potrebbero essere tanti. Tu parli delle carte di credito revolving, ma hai mai visto i tassi di interesse (superano persino quelli legali !!!) per acquisti a rate. Le imprese potrebbero fare moltissimo per abbassare i prezzi e io infatti ho moltissimi giochi e programmi poco costosi, ma miincazzerei come una bestia di spendere 300 € per un prodotto che richieda in continuazione l’uso di patch !!! Se io pago un prodotto qualsiasi in altri settori questo mi deve essere garantito da vizi occulti, mentre programmi come Windows hanno tante falle, ma nessuno può richiedere i soldi indietro a Zio Guglielmo Cancelli !!!

Canis, allora… uno studente per i programmi più noti solitamente trova un cospiquo sconto sul prezzo di listino. Facciamo un esempio: Mi sto laureando in ingegneria, ok… (con calma s’intende:bigsmile: ) bene, io ho imparato ad usare rino 2d con 300€. Ho un bagaglio culturale che mi permette di recuperare facilmente quella cifra nel momento stesso in cui lavorerò, perchè conosco un programma… stessa cosa per pro-E, autocad, maya, 3dstudio max. Ammettiamo di aver speso 2000 euro, ok, non sono spiccioli, però con quella cifra mi sono guadagnato la consapevolezza di poter affrontare più serenamente un discorso di lavoro, e ho più carte da giocare durante i colloqui nelle varie aziende. Non solo, sempre con quella cifra ho avuto il diritto di partecipare a discussioni, eventi, stage che al casa di produzione del software mi ha offerto; e non è tutto, perchè quando c’era un problema che non sapevo affrontare, in maniera del tutto gratuita sono stato aiutato dall’help desk della deescret…ad esempio.
Morale della favola con 2000 euro, che ho guadagnato con qualche lavoretto del cavolo, divertendomi pure, so di più.
Il mio hobby è il montaggio video e il fotoritocco in generale: quando l’adobe forniva i suoi programmi a costi impossibili da sostenere per un uso dilettantistico, lo confesso, mi sono fatto le mie belle copie di photosciop e compagnia, nel momento stesso in cui ho visto che da questa attività potevo trarre dei soldi, allora ho deciso di comperare il pacchetto che l’adobe ha messo a disposizione. La mia filosofia è "se tu non ci guadagni un cavolo è giusto che il programma non lo paghi… ma se da questa attività devi trarre dei vantaggi economici…bhè. mi sembra normale gratificare chi ti ha fornito lo strumento per arricchirti.
Windows invece lo vivo come qualcosa d’imposto e le imposizioni per loro stessa natura m’infastidiscono, è per questo che aborro l’odea di acquistare un loro prodotto, proprio perchè si tratta di un must. Due pesi, due misure dirai… Bhè, non hai tutti i torti, però se compro un prodotto marchiato windows, l’obolo a microsoft lo devo dare comunque indirettamente, se invece acquisto windows, adobe o qualunque altra software house non ricevono una lira… e questo lo trovo corretto sotto un punto di vista meramente logico, ma terribile sotto un punto di vista concorrenziale.
Riguardo al discorso patch e quant’altro, rischieremmo di andare in un campo minato, perchè non so fino a che punto finisce la colpa di software e incomincia quella dell’hardware. Di certo la crescita selvaggia di processori chipset, schede grafiche, audio e quant’altro impone a tutti di rivedere i propri prodotti, di contro la concorrenza sfrenata che s’instaura nel voler a tutti i costi fornire l’ultima novità , fa si che il margine di errore aumenti inesorabilmente.

In ultima analisi rivolgo la mia attenzione al mondo dei giochi: che sia impossibile sostenere il costo di un gico al mese per le famiglie italiane medie, questo è assodato e lapalissiano; un buon incentivo al risparmio è stato fornito dall’uscita dei giochi di un distributore che fornisce l’articolo privo di manualistica e confezioni particolari, decurtando così del 50% il prezzo finale dell’oggetto; questo rende più “golosa” l’offerta del gioco in questione. Però mi sorge spontanea una domanda: ammettiamo che tu scarichi da internet 10 giochi al mese…ok? Bene, quanti di questi riesci a terminare o comunque a godere fino in fondo? Bhè… se mi rispondi tutti, o non hai un cavolo da fare… ma la tua intelligenza mi dice il contrario, oppure non hai una vita sociale regolare…e anche qui mi sento di escludere questo punto di vista.
Sai cosa fai probabilmente? Lo installi, lo guardi, fai i primi 3 livelli e poi ti dimentichi… magari salvando i file necessari per recuperare il gioco tra qualche giorno… che poi diventa un mese, un anno… e poi non caghi più.
Allora ritorno automaticamente al discorso di prima, questo gioco non l’hai goduto, non l’hai vissuto e come tale hai deciso di non acquistarlo. Diciamo che lo provi. :slight_smile:

Chiudo con una personalissima digressione:
Il mondo della musica, a differenza di quanto sopra detto, mi trova in perfetto accordo sul fatto che 30€ per un cd sono uno sproposito, e così si ammazza semplicemente il mercato della cultura sonora. Quindi, siccome 29,99€ vanno nelle tasche di gente che con la musica ha poco a che fare, grido a gran voce: evviva gli mp3, evviva tutto quello che è cultura gratuita e tutti i sistemi che la diffondono.

Ma come si sa, ai nostri politicanti piace spremere il povero cittadino con balzelli e tasse che di giusto hanno ben poco… politicanti di destra o di sinitra…giusto per non cadere nelle solite discussioni da cortile.

Insomma, io la vedo così :wink:

Originally posted by manumission13
[B]@evinrude:

spiegami un po’ sto fatto dell’8000(???)% sulla tassa dei cd vergini? [/B]

Canis ti ha detto tutto.

E’ come se, citando Giorgio Panzeri, per comprare una risma di carta ti chiedessero una tassa sui libri perchè probabilmente potresti usarla per fotocopiare materiale protetto dai diritti d’autore.

Questo è un vero scandalo che purtroppo troverà terreno fertile in questo paese.

:frowning: :frowning: :Z :a

Evirude io sono completamente d’accordo che se con l’uso di un programma ci si lucra, sia giustissimo pagare per avere l’originale. Però ricordati che le copie pirata hanno anche un importante risvolto sociale. Se non ci fossero mai state, la cultura informatica sarebbe stata a disposizione solo delle persone che potevano permettersi dei prezzi alti e ci saremmo trovati con una popolazione di analfabeti (informatici). Io ho moltissimi giochi e devo ammettere che molti non ho avuto neanche il tempo di installarli (beh ogni tanto l’università chiama. Anche io ho provato Ingegneria, ma mi sono rasseganto quando ho visto tutta quella fisica e matematica. Adesso sto ad Economia che era sicuramente la scelta più giusta da fare per me). Cmq mi piace fare anche delle copie totalmente gratuite ai miei amici anche perchè trovo che possano diventare anche un argomento di discussione (non sempre altrimenti diventa follia pura). Per il discorso dei cd musicali anche io penso che sia assurdo dover pagare 25 € per un cd che spesso e volentieri non contiene più di 10 tracce e non è neanche detto che siano tutte ben realizzate !!! In Italia purtroppo c’è la politica dell’eccesso: guarda il caso delle suonerie per cell. a pagamento. Tra poco non potremo più cantare sotto la doccia perchè verrà un rappresentante della SIAE a chiedere il giusto tributo (e persino se siamo stonati come campane… :bigsmile: :bigsmile: :bigsmile: ). Cmq ti ricordo che non tutti i programmi sono disponibili in versione economica per studenti e che cmq il loro costo rimane ugualmente alto. Per quanto rigurada il discorso patch io mi riferivo soprattutto a prog. come windows che dovrebbe essere esente da difetti perchè è la base del PC e se non funziona la base, tutto il resto ne risente. Basta pensare alle patch di sicurezza che vengono distribuite con assiduità ogni mese !!! Questo non sono certo colpa dell’hardware, ma solo dell’incapacità di dare all’utente un prodotto veramente buono !!!
Cmq mi è piaciuto fare questa discussione con te e soprattutto hai dimostrato a molti che si può avere divergenze di opinioni senza doversi attaccare verbalmente ogni volta…
Bravo
Canis

Originally posted by canislupus
Fastone ma ti rendi conto di quello che dici !!!

Sì,io sì…

  • Winzip 8.1
  • Norton Antivirus 2002
  • Partition Magic 7
  • Drive Image 2002

non ne ho nessuno…

  • Nero 5.5
  • PowerDVD 4 DeLuxe

Tutti i masterizzatori e i lettori dvd forniscono un software in double.

Grazie a te Canis per la piacevole discussione;)