Flat Rate

Navigo molto su internet, diverse ore, con una linea ISDN e non intendo x vari motivi abbonarmi ad una linea ADSL…
Ero abbonato a Galashit e la telecom l’ha fatta chiudere… e oggi… la telecom ha fatto chiudere anche gli abbonamenti ARUBA!!! Avevo quello di 100 ore mensili x 60.000 ma… non si connette +… vado a leggere l’email e …

ragazzi, che ALTRO PROVIDER POSSO USARE X CONNETTERMI IN RETE PAGANDO UN TOT AL MESE SENZA AVERE ADDEBITO IN BOLLETTA??

thakzzz

io uso infostrada

e liberosogno 35k al mese

dalle 18.00 alle 08.00 gratis
dal lun al ven.

24 ore su 24 sabato e dom. e festivi

ma non credo sia piu’ attivabile

altro non so prova a chiedere info al 155

chi non ha l’ADSL e naviga diverse ora cosa usa x connettersi?

NGI F4 AUP 6 a L. 120.000 ca. al mese:
http://f4.ngi.it/

Ti garantiscono 6 ore in media al giorno. Superate quelle puoi essere soggetto a sconnessione.
La connessione va anche a 128K.

Mi spiace darti queste info ma per chi ha ISDN la vita sarà molto dura. L’unica flat rimasta è quella di infostrada che però non è più attivabile dai nuovi utenti. Ormai tutte le compagnie telefoniche sono orientate su ADSL e noi di ISDN ce la prenderemo nel …

UAAAAH!!! VOIO FASTWEB!

invece di dare i soldi a mediaset,facessero sta cacchio di rete,gliela facciamo noi gratis la pubblicita!
UFFA!

(scusate lo sfogo):frowning:

Grazie morpheus, ma ne cercavo una + economica… con aruba pagavo 50+iva al mese x 100 ore…
se devo spendere in una flat 120 mila lire al mese allora preferisco passare ad adsl anche se non voglio…

Mi metto nei panni, per me usuali :wink: , di un gestore telefonico…
Non voglio dire quello che è giusto o sbagliato, non è il mio compito ne il mio fine, solo esporre alcune considerzioni far capire meglio il problema delle flat e della loro NON applicazione alle linee ISDN.

Per quanto riguarda le flat di Galactica (non so’ per Aruba), quello che sostiene Telecom è che il contratto flat tra TI e Gala era “sperimentale” e non rinnovabile (non sono d’accordo, ovviamente, ma tant’è), e che quindi è tutta colpa di Galactica che ha promesso sapendo di non mantenere. :mad:

Gli unici operatori operatori che possono o potranno fornire canoni di connessione accettabili sono solo quelli “grossi”, che potranno davvero cablare l’ultimo miglio, lavorare in unbundling o attivare l’accesso condiviso.

E dico grossi gestori perchè i costi di posa dei cavi sono impressionanti, i tempi biblici e i disagi per le città enormi. Provate a pensare se ogni operatore telefonico italiano (sono più di 100 cento) decidesse di cablare la sua zona operativa e il comune concedesse subito l’autorizzazione a forare strade, marciapiedi, etc. A qualcuno piace girare per la città con i lavori in corso 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno?

Per l’accesso in unbudling o, come si dice in Italia, accesso disaggregato, i cablaggi sono “ridotti” ma è necessario coprire tutti i siti di TI: vuoto per pieno sono 13.000 (tredicimila) siti!!
Con affitti da pagare a TI, nodi di accesso e permutatori da installare, rete di backbone (quella che collega i nodi di accesso di un’operatore alle proprie centrali) da creare, etc.

Giusto per darvi un’idea, i costi di posa erano (nel 96, non ne ho idea oggi) di 2.500.000 (circa) al metro (cavi, operai, ruspe, permessi, etc etc); fate i conti di quanto costa costruire una rete, fosse pure solo il collegamento tra le centrali dell’operatore e quelle TI :slight_smile:

Insomma, per avere un’altro operatore nella “ricca” provincia milanese si dovranno attendere anni :frowning:

Per tutti gli altri operatori l’unica speranza è che i prossimi servizi in decade 7 permettano di avere dei canoni tra operatore e TI non più basati sul tempo ma forfettari (quelli che aveva Gala), e quindi tornare ad offrire tariffe flat.
Viste le esperienze passate non credo che saranno completamente flat (dati e voce), ma imporranno dei limiti sulle ore massime di collegamento internet, o sul tempo di inattività o sulla mole massima di dati traferibile gratuitamente.

Per quanto riguarda la scarsità di offerte flat per ISDN bisogna analizzare in quale modo viene stabilita la tariffa flat.
Uno dei primi metodi (e quello che ha fatto maggiori vittime tra gli operatori) è quello di calcolare la durata media delle connessioni e, fatte le opportune valutazione (ad esempio quanto percentualmente incrementerà la durata delle chiamate se sono gratis, e simili), stabilire un canone forfettario. Solo che le connessioni internet sono passate da ore a decine di ore, quando non giorni interi. E questo soprattutto nel caso in cui l’utente ha due linee telefoniche: ISDN.
Come limitare il fenomeno? Sottoscrizione solo per linee POTS (anche se moltissime persone hanno dichiarato di avere linee POTS anche se non era vero ;))

In altri casi si sono limitate il numero massimo di ore disponibili, con le ire dei sottoscrittori (anche se forse è questo l’unico modo per i gestori di ricavarne un’utile)

Per accessi in unbundling, la verità è che non è conveniente, per un nuovo gestore, installare linee ISDN per un motivo molto semplice: occupano il doppio di risorse in centrale a parità di utenti. O, se preferisci, ti permettono di avere la metà degli utenti a parità di risorse/occupazione di centrale. :wink:
Se una scheda POTS supporta 32 utenti, una scheda ISDN (che ha la stessa dimensione e occupa comunque uno slot) ne ha solo 16.
ADSL invece viaggia su due binari separati: la voce segue i POTS (utenti analogici o “normali”) e i dati vengono convogliati su ATM o Frame Relay. Ovvio che è la soluzione ideale per chi comincia e vuole “accapararsi” più clienti possibile.

Per non uscire troppo dal topic, consiglierei a Marko di passare ad ADSL se disponibile nella sua zona, e se l’esigenza predominante è l’accesso internet.
Anche in considerazione che ADSL pone problemi nell’occupazione dei doppini sui cavi tra centrale e distributore (lo scatolotto grigio che vederte in strada) e doppini adiacenti non possono avere entrambi ADSL.
Se tutti, come sembra, gli operatori punteranno ad ADSL o tecnologia equivalente, avere un’attacco già attivo non sarà da sottovalutare :wink:

Se poi arrivano in fibra, molli tutti e ti incazzi con me :slight_smile:

bye

P.S. Scusate la lunghezza del post e la parte del “professorino rompico…oni”, ma oggi non ho troppo da fare in ufficio e sono ispirato.

Il futuro potrebbe anche essere il sat guardate TiscaliSat un servizio che permette 400k in download e 150k in upload, è solo una limitazione minima per quello che possono fare i trasponder di astra, vedrete che ci saranno altri gestori che forniranno servizi oltre 1 mb/sec…Ad esempio EOL permette il solo download di file richiesti ma la velocità arriva oltre 1 mb/sec…

INFO SITE :o :stuck_out_tongue: :smiley: :wink: :slight_smile:

Che ne pensate della flat di inwind anche x la telefonia??
oppure??

me ne servirebbe possibilmente 1 solo x internet…
tnx

ehm…
hai visto BENE i costi del sat di tiscali??

non è proprio il massimo…
comodo se abiti in una baita ma “leggermente” caretto
poi,mi pare che la flat di wind non sia utilizzabile con linee isdn
quindi…
come al solito il meglio è quello che non si puo’ avere
(fastweb,perchè qua non arriva ancora,che p***e!):rolleyes: