Encoder e Transcoder , impostazioni e soluzioni

vbimport

#1

Voi quale software utilizzate per comprimere un DVD-Video?

Personalmente uso spesso Dvd2One, Nero Recode (che ultimamente mi ha deluso molto) , Clode Dvd di SlySoft e spesso DvdRebuilder Pro + CCE o Rejig.

Le impostazioni che uso nei transcoder sono le solite, di default vanno più che bene.

Per quanto riguarda DVD Rebuilder, la maggior parte delle impostazioni invece variano da film a film.

Personalmente ho ottenuto i risultati migliori aggiungendo delle matrici di quantizzazione che devono essere applicate in base al bitrate delle parti del DVD che vengono divise in automatico da Rebuilder, tuttavia è inutile secondo me utilizzarle se si decide di abilitare la ridistribuzione del bitrate che darà un bitrate simile ad ogni scena del DVD rimuovendolo ai menù e agli extra.
Questo sistema è tuttavia vincolante.

Allego le matrici di quantizzazione che ho io , possono sempre essere utili, vanno inserite nella cartella Matrix della cartella di installazione di DvdRebuilder.

Un altro parametro che imposto è il valore CCETargetSectors=2254438 che serve ad aumentare lo spazio finale del DVD . Lo si aggiunge nel file “Rebuilder.ini” sotto [Options] .
Il Rebuilder.ini è presente nella cartella di installazione del software.

Per il resto modifico i vari parametri volta per vola in base al film che devo comprimere.

Voi che software usate?


#2

post errato sorry


#3

allora secondo ormai vari usi e comparazioni fatte un po ovunque, la situazione degli encoder sarebbe questa (io li uso tutti secondo la fonte che do in pasto al rebuilder)
Film con alto bitrate CCe (va benissimo la versione basic a 50 dollari di costo)
film con bitrate medio o basso Hcenc (cce è molto deficitario se non ha bitrate di origine alti)
film interlacciati in origine Canopus Procoder (di cui ho una versione praticamente regalatami).
Per CCe consigllio l’utilizzo in abbinamento a Rb opt che consente una migliore distribuzione del bitrate.
Settaggi particolari,io uso deinterlacciare le fonti interlacciate in quanto visualizzo su schermi in progressivo e con un buon lettore in upscaling.
Come decoder iDCT consiglio di usare se si ha un buon processore il 64 bit IEEE Reference,è un filino piu’ lungo ma da risultati migliori.
Come filtro, a meno che non si tratti di un film volutamente effetto seppia o sabbia, consiglio vivamente Undot (uso Undot()). Il dc precision a 8 o auto in caso di bitrate bassi, a 9 in casi di bitrate medi e a 10 con sorgenti con bitrate alto.
Per chi,come me,deinterlaccia, io uso deinterlace with decomb.
Non usate piu’ di 3 o 4 passate se usate Cee,sono tutte inutili quelle in piu,mentre se usate Rb opt basta la passata unica con risultati migliori.
Per chi ha soldini da spendere e vuole invece dedicarsi ad un solo Encoder,con 500 euro si porta a casa il Procoder Canopus,che un po’ a detta di tutti è il miglior encoder come ecletticita’ e risulati.
Se invece si vuole stare sul free Hc encoder tutta la vita e i risultati sono pressochè identici a quelli di Cce.
Tra le altre cose se vi posto qualche link di prove effettuate con i vari encoder, non ci capirete niente, i risultati sono pressochè tutti simili e solo sfumature fanno preferire l’uno all’altro. Sono tutte e 3 opzioni validissime. Consiglio utile. Se decidete di togliere audio di altre lingue,tenendo menu ed extra,passate prima il film in pasto a dvdshrink e backuppate senza compressione. Se decidete di togliere anche extra e menu assieme alle lingue,sarebbe meglio usare Vobblanker.
Questo perchè se il materiale da comprimere per il rebuilder è alto, aumenta la compressione delle tracce audio,abbassandone il livello,perchè gli encoder comprimono anche l’audio, meglio alleggerire il tutto prima

Meglio verificare anche prima di aumentare il valore finale di ampiezza del dvd,perchè se è vero che Cce tende a comprimere a volte troppo, è anche vero che un encoder come Hc sostanzialmente spara fuori circa 4,3 gb costantemente che sono lo spazio massimo di un dvd


#4

piccolo assaggio poi con calma ne trovo altri


#5

[QUOTE=batmax;2456923]

Meglio verificare anche prima di aumentare il valore finale di ampiezza del dvd,perchè se è vero che Cce tende a comprimere a volte troppo, è anche vero che un encoder come Hc sostanzialmente spara fuori circa 4,3 gb costantemente che sono lo spazio massimo di un dvd[/QUOTE]

Il valore [B]CCETargetSectors=2254438 [/B]serve solo per CCE come dice anche il valore stesso e quella è una misura che non può oltrepassare ne in difetto ne in eccesso :slight_smile:


#6

Si,ma meglio specificare prima che qualcuno faccia danni:bigsmile:
…visto che di file di impostazione non ce n’è uno solo,sai com’è,sono file “nascosti” se qualcuno non usa Cce e poi va a smanettare comunque…:stuck_out_tongue:
visto che si puo’ smanettare sull’ampiezza di tutti tramite le “gui” dei vari encoder

Invece con rb opt si puo’ dare gia’ l’ampiezza desiderata in ogni occasione e in ogni film che si vuole lavorare,lavorando sulle percentuali di preview,molto bello rb opt

Altra cosa bella di Hc,dimenticavo, che è perfettamente compatibile con il quad core,cosi’ come quenc.
Se non ricordo male, Cce lavora ancora a single process


#7

Di Rebuilder.ini uno solo ce n’è :bigsmile:
è impossibile sbagliare, poi visto che si chiama CCEtarget sector e non HCtargetsector davo per scontato che si capiva,
comunque hai fatto bene a specificarlo :slight_smile:

Altra cosa bella di Hc,dimenticavo, che è perfettamente compatibile con il quad core,cosi’ come quenc.
Se non ricordo male, Cce lavora ancora a single process

PS
Non è vero che CCE non supporta i quad core , è meglio dire che supporta i dual sicuro e i quad dipende dai vari modelli di CPU . Se si usa con RB, Basta impostare SSE2MMX nell 'iDCT.
Per ora non si ha conferma sul supporto agli i7 - phenom - atom e turion.
I core e i core 2 (quandi anche i quad) richiedono la caratteristica sopra indicata.
http://www.cinemacraft.com/eng/cpu.html

PPS
Quando avevo il mio vecchio P4 3.0Ghz cce impiegava 4-5 ore a 5 passate , ora con il mio Quad impiega tra i 60 - 70 minuti ad eseguire l’encoder completo di un film di 7 - 7.5 GB . :slight_smile:


#10

Non mi sembra il caso di azzuffarsi per nulla :doh:

Facciamo tutti un bel respiro profondo e calmiamoci ok? :flower:


#11

Nel mio piccolo, e parlando di definizione standard, io uso quasi sempre Tmpgenc che è certamente lento, se usato per produrre la massima qualità possibile in doppia passata, ma mi dà risultati assolutamente magnifici, anche quando voglio stipare in un DVD 4,7 3 ore di filmato ovvero 5 ore in un DL…:iagree:
Ho notato però che anche usando il codec incluso in Media studio pro in doppia passata, i risultati non sono male (non andando però oltre le due ore per un DL)…:iagree:


#12

Che versione usi di Tmpgenc? Io tempo fa lo usavo per convertire gli avi in dvd (prima di scoprire che ci sono lettori da tavolo capaci di leggere gli avi :o), ma non so come usarlo per comprimere un DVD.

Come fai? Gli dai in pasto i VOB direttamente o usi un software a parte come il rebuilder a cui indichi il Tmpgenc come encoder?


#13

[QUOTE=geno888;2457339]Che versione usi di Tmpgenc? Io tempo fa lo usavo per convertire gli avi in dvd (prima di scoprire che ci sono lettori da tavolo capaci di leggere gli avi :o), ma non so come usarlo per comprimere un DVD.

Come fai? Gli dai in pasto i VOB direttamente o usi un software a parte come il rebuilder a cui indichi il Tmpgenc come encoder?[/QUOTE]

Di solito, prima creo un file definitivo avi che poi riverso su nastro DV come archivio, e poi do lo stesso file in pasto a Tmpgenc Plus 2.5 selezionando le opzioni più adatte alla lunghezza del file stesso.
Oppure passo direttamente dalla timeline di MSP8 usando l’avivrap dedicato.
Oppure ancora, se ho un po’ di fretta, uso il codec Mpeg di Ulead (incluso in Msp8).

In altri casi, dovendo creare menu e capitoli, uso direttamente DVDmediafactory di Ulead, oppure Nero Vision, dando loro da digerire il file avi oppure il mpeg già codificato nella giusta dimensione da tmpg o ulead che, in quest’ultimo caso, non viene riconvertito…ho notato che nella conversione da avi Mediafactory, usando lo stesso codec di Ulead, dà risultati migliori di Nero.

A proposito, do questo link che, anche se porta ad un sito di vecchia data, è ASSOLUTAMENTE interessantissimo…:iagree::iagree::iagree:
www.benis.it

Acc…dimenticavo…qualora debba ricomprimere un DVD uso ancora il vecchio DVD shrink…


#14

Quindi parti dal dvd originale, poi lo converti in avi e poi riconverti l’avi in dvd? :confused:

Ma così distruggi totalmente la qualità del film.

Il risultato migliore si avrebbe partendo direttamente dal dvd originale e ricomprimendo il vob con un encoder. Forse ho capito male io, ma credevo che tu comprimessi il vob col tmpgenc :slight_smile:


#15

[QUOTE=geno888;2457363]Quindi parti dal dvd originale, poi lo converti in avi e poi riconverti l’avi in dvd? :confused:

Ma così distruggi totalmente la qualità del film.

Il risultato migliore si avrebbe partendo direttamente dal dvd originale e ricomprimendo il vob con un encoder. Forse ho capito male io, ma credevo che tu comprimessi il vob col tmpgenc :)[/QUOTE]

No no…non mi sono spiegato bene: allora, se parto da un DVD originale e lo devo comprimere, ovvero togliere parti non interessanti come extra ecc., uso DVDshrink e basta.
Credo che sia possibile anche far così: partire dai Vob, eventualmente cambiare l’estensione in mpg (potrebbe essere necessario), e poi darlo in pasto a tmpg regolando le opzioni di compressione onde ridurlo a piacere. Credo che così sia possibile ottenere la miglior qualità possibile in relazione alla compressione. A dire il vero, non l’ho mai sperimentato, ma sono certo che la compressione fatta da tmpg debba essere forzatamente migliore di quella di DVDshrink…

La procedura che ho descritto prima si riferiva ai files DVdi mia produzione, che ovviamente vanno editati, nel mio caso, con MSP8…


#19

Io non uso piu’ da anni Tmpgenc in quanto non piu’ aggiornato,vecchiotto e lento(se non ricordo male pero’),ma cavoli…anche se la qualita’ secondo me non è all’altezza dei nuovi encoder (Imho ovviamente) aveva un fascino Tmpg che viene voglia di usarlo ogni tanto,chissa’ ci faccio un pensierino se ne sono ancora capace,era veramente affascinante,specialmente la divisione dei flussi audio con virtualdub e tutte le operazioni che ci andavano dietro, non so se ora si usi ancora cosi’,ma era veramente uno spettacolo da usare e perderci la testa