DVD rigato e masterizzz?

volevo capire cosa succede a un CD o meglio a
un DVD con una piccola riga o granello di polvere
durante la mastetrizzazione ?

Il laser quando arriva in quel punto che fa’ lo salta
in masterizzazione o lo masterizza lo stesso ?
mi sa di si vero ? solo che poi li NON ci sara nulla…

e quindi in fase di lettura cosa succede in quel punto ?
viene saltato o cosa?

magari interverra’ il correttore di errori, ma per pochi
dati ma su una riga o un granello di polvere riuscira’
a correggere?

insomma chi mi spiega come si comporta il laser in
scrittura su una parte rigata o sporca di un dvd,
e poi in lettura ?

il laser ci scrive su o la salta e poi in lettura ?

Benvenuta nel forum :bigsmile:

Ci sono varie possibilità .

Se il granello di polvere è piccolo, la rotazione del disco potrebbe essere sufficiente a staccarlo e rimuoverlo.In quel caso, non succede nulla al disco che viene masterizzato senza problemi.

Se il granello non si stacca da solo, può succedere che il laser lo attraversa e riesce ugualmente a incidere la superficie dati e quindi a masterizzare con successo il disco, oppure il laser non riesce ad attraversarlo, e in quel caso rimane sul disco una piccola regione che non è stata masterizzata con successo.

In quest’ultimo caso, il disco potrebbe risultare illeggibile, perché una parte dei dati di fatto non è stata scritta e quindi è come se sul disco ci fosse un buco.

Se il laser riesce a scrivere ugualmente il disco, siccome l’incisione non è stata regolare, la superficie dati risulta un po’ “sfocata” nel punto in cui c’era il granello di polvere, per cui potrebbe succedere che il disco venga letto a fatica, ma che comunque il drive riesca a leggerlo tutto.

Il discorso coi graffi è diverso. I graffi sono lesioni più serie sul disco, e se il graffio è sufficientemente profondo da intaccare il colorante che viene inciso dal laser, allora il disco avrà una probabilità altissima di diventare illeggibile in quel punto. Inoltre, i bordi del graffio potrebbero causare la diffrazione del laser anche nelle regioni vicine, e quindi la parte di disco che non viene scritta potrebbe essere più ampia.

In ogni caso, comunque, usare dischi graffiati per masterizzarci su dei dati importanti è una pessima idea. Meglio usarli solo per dei test temporanei.

Per quanto riguarda la polvere, è preferibile non soffiare sul disco, perché qualche gocciolina microscopica di saliva finisce inevitabilmente nel disco, causando lo stesso effetto “copertura” causato dalla polvere. Meglio usare un panno morbido o un fazzolettino di carta (o una bomboletta di aria compressa).

Allora succede nulla di grave…quando il raggio laser (in masterizzazione o riproduzione) non riesce a colpire la superficie del DVD o CD perche’ ostruita appunto da una particella di polvere o un graffio, ripete in quel preciso luogo automaticamente l’ultimo chiamiamolo bit registrato o riprodotto

Infatti, questo spiega perchè, talvolta, un cd audio (o unDVD) suona peggio (o si vede peggio) del file originale riprodotto dal PC (in sostanza, si aggiungono dati presunti dove ce n’era di diversi).
Nel caso di CD o DVD dati, invece, la correzione errore automatica dovrebbe riuscire a ricostruire i dati persi o rovinati…se non ci riesce, il file è purtroppo perso…:sad: