Dvd-r or +r marca MW dice che sono con mediacode mcc004 di verbatim

vbimport

#1

Salve vorrei sapere se mi posso fidare di dischi vergini dvd-r o +r marca MW a basso costo dove dice che sono con mediacode mcc004 di verbatim, hanno davvero la stessa qualità dei verbatim? costano meno,vorrei sapere se hanno qualcosa di inferiore, che ne pensate? Potrebbe essere un media code tarocco/fasullo? Copiato da verbatim ma in realtà non quello di verbatim? è solo un codice. Che garanzie ho ?
Grazie per le risposte

potete vedere qua le info del mediacode in questa immagine http://yfrog.com/mvdvdrj
o qua anche http://img823.imageshack.us/img823/3712/dvdr.jpg

edit: ho trovato anche i dvd-r con mediacode MCC 03RG20 stessa marca MW invece di verbatim, ripeto mi posso fidare?


#2

Ciao, anche se con molto ritardo provo a risponderti.
Premetto che non sono espertissimo ma a me non sembrano dei verbatim per i seguenti motivi:
il primo è che se vuoi la qualità si paga (purtroppo :sad:) e più o meno i DVD con mediacode MCC hanno dei prezzi abbastanza elevati rispetto ad altri, nel post non specifichi il prezzo ma a “basso costo” lascia intendere che costino decisamente poco. Il secondo motivo è che in questo sito http://www.videohelp.com/dvdmedia dove di solito controllo io per verificare i mediacode con relativi marchi di vendita, non parla di MW con mediacode MCC. :confused:

Ripeto, però, che NON sono un grande esperto in materia di mediacode :doh: e sarebbe bello se qualcuno più esperto di me dicesse la sua.
Se vuoi puoi comprarne un numero minimo, fare delle prove e poi vedere come si comportano, dalle scansioni di alcuni dischi si dovrebbe capire se sono autentici o meno

ciao :slight_smile:


#3

puoi vedere qua http://www.spedizionegratuita.com/DVD-R-4-7-GB_DVD-R-MW-DOPPIA-PROTEZIONE-16X-4-7GB-STESSO-ID-VERBATIM-MCC.1.4.135.gp.262.-1.uw.aspx
http://www.spedizionegratuita.com/DVD-R-4-7-GB_DVD-R-MW-DOPPIA-PROTEZIONE-16X-4-7GB-STESSO-ID-VERBATIM-MCC.1.4.140.gp.235.-1.uw.aspx
costano poco, 14 centesimi l’1 iva inclusa addirittura spedizione gratuita su quel sito.

la marca è masterixweb di san marino, infatti ho comprato i verbatim non posso permettermi sbagli ,anni fa ho avuto 200 dvd-r marca TDK illeggibili dopo solo 1 anno. con un ottimo masterizzatore dvd marca Lg recente. Non so che pensare, tutti parlano bene dei tdk e oggi manco riesco a metterne uno dentro al masterizzatore (DI QUEL TIPO DI TDK ,MENTRE ALTRI TDK CHE HO PROBABILMENTE PIU’ COSTOSI VANNO BENE) al pc anche solo per verificarne il mediacode perchè sono tutti 200 illeggibili e appena li avevo fatti l’ho provati tutti uno ad uno e appena masterizzati erano tutti leggibili normalmente.


#4

I dischi a cui fanno riferimento i link non sono verbatim originali, ma sono dischi rimarchiati. Io eviterei di prendere quella roba anche se hanno il mediacode tipico dei verbatim :frowning:

Ti conviene prendere i Verbatim autentici, che sebbene costino di più in quel sito sono sicuramente di qualità migliore :slight_smile:


#5

[QUOTE=geno888;2543995]I dischi a cui fanno riferimento i link non sono verbatim originali, ma sono dischi rimarchiati. Io eviterei di prendere quella roba anche se hanno il mediacode tipico dei verbatim :frowning:

Ti conviene prendere i Verbatim autentici, che sebbene costino di più in quel sito sono sicuramente di qualità migliore :)[/QUOTE]

Io li ho già presi da venditori di S. Marino 2 campane di verbatim full printable, la vendita il trasporto tutto ok, l’unico difetto (ho aperto fino ad ora una sola campana magari è una un pò sfigata…)è che rispetto a verbatim full printable acquistate alle fiere, su Nierle o Luxdisc, fanno molti più errori (sempre accettabili)ma perfettamente leggibili.
Dite che è possibile che ci siano supporti di seconda scelta?
Le campane sono identiche in ogni aspetto a quelle acquistate altrove!


#6

Ciao, hai provato a controllare e confrontare il made in…
io ho notato che quelli fabbricati negli Emirati Arabi (sulla confezione sono indicati made in UAE) erano un po’ peggio degli altri, però mi è successo una sola volta di beccarli quindi non ho potuto fare delle controprove.
Comunque penso che il “made in…” possa essere una buona discriminante per la qualità , mi pare di aver letto qualcosa del genere anche nella sezione internazionale.

ciao


#7

[QUOTE=agos74;2544118]Ciao, hai provato a controllare e confrontare il made in…
io ho notato che quelli fabbricati negli Emirati Arabi (sulla confezione sono indicati made in UAE) erano un po’ peggio degli altri, però mi è successo una sola volta di beccarli quindi non ho potuto fare delle controprove.
Comunque penso che il “made in…” possa essere una buona discriminante per la qualità , mi pare di aver letto qualcosa del genere anche nella sezione internazionale.

ciao[/QUOTE]
Ciao!tutte le ultime campane che ho preso sono made in taiwan…le confezioni i codici sono identici!
Magari è proprio la campana che ho aperto che è cosi’ cosi’…quando aprirò la seconda li testerò!


#8

Bisogna considerare che negli ultimi anni i dischi prodotti hanno una qualità nettamente inferiore a quelli del passato.

Ormai, riuscire a trovare un disco che dia meno di 100 PIF totali è impossibile. Ormai la norma è diventata intorno ai 500 PIF di media :doh:

Questo comunque non implica che i dischi siano da buttare. Se nel tempo non degradano e rimangono leggibili allora i 500 PIF sono più che accettabili :slight_smile:


#9

Ecco qua una scansione dei supporti comprati a S.marino


#10

Alla faccia :doh: C’è una marea di PIF :frowning:

Hai provato a 12x? Se ci fai caso nella parte iniziale del disco c’è la quantità più alta di errori, quindi masterizzando a 12x o magari anche a 16x nella parte centrale del disco dovresti poter ridurre leggermente i PIF.


#11

[QUOTE=geno888;2544639]Alla faccia :doh: C’è una marea di PIF :frowning:

Hai provato a 12x? Se ci fai caso nella parte iniziale del disco c’è la quantità più alta di errori, quindi masterizzando a 12x o magari anche a 16x nella parte centrale del disco dovresti poter ridurre leggermente i PIF.[/QUOTE]

Leggibili sono tranquillamente leggibili, ma chissà la durata del supporto…
proverò a seguire il tuo consiglio, poi riscansiono!:slight_smile:

Comunque visto anche il prezzo sensibilmente minore rispetto ai vari Nierle, luxdisc cdfolie ecc., resto dell’idea che sono di seconda scelta(a breve provo anche la seconda campana per vedere se è uguale alla prima)


#12

Devo dire che inizialmente io partivo dall’idea che un disco con tantissimi PIF era da buttare via, ma col tempo mi sono reso conto che non è il modo giusto di pensare.

Infatti, la cosa da tenere presente maggiormente è la durata nel tempo. Se il disco non si deteriora, anche se ha molti PIF ma rimane leggibile è perfetto :slight_smile:

Se invece dopo qualche mese i PIF aumentano, allora il disco va rifatto :doh:


#13

[QUOTE=geno888;2544893]Devo dire che inizialmente io partivo dall’idea che un disco con tantissimi PIF era da buttare via, ma col tempo mi sono reso conto che non è il modo giusto di pensare.

Infatti, la cosa da tenere presente maggiormente è la durata nel tempo. Se il disco non si deteriora, anche se ha molti PIF ma rimane leggibile è perfetto :slight_smile:

Se invece dopo qualche mese i PIF aumentano, allora il disco va rifatto :doh:[/QUOTE]

Concordo!!Ho vari memorex masterizzati nel 2004/2005 che avevo scansionato dopo qualche anno con liteon 16h5s con moltissimi errori PIF(anche con punte sopra i 10…)ma sono tuttora leggibili senza problemi!
Comunque ho provato a masterizzarli a 12x, il risultato non cambia…anzi peggiora leggermente!


#14

[QUOTE=5600auris;2546139]Concordo!!Ho vari memorex masterizzati nel 2004/2005 che avevo scansionato dopo qualche anno con liteon 16h5s con moltissimi errori PIF(anche con punte sopra i 10…)ma sono tuttora leggibili senza problemi!
Comunque ho provato a masterizzarli a 12x, il risultato non cambia…anzi peggiora leggermente!

oops

Mi sa che sono proprio dischi di seconda scelta :doh:


#15

[QUOTE=geno888;2546186]oops

Mi sa che sono proprio dischi di seconda scelta :doh:[/QUOTE]

:sad::sad::sad::sad:

Proverò a breve la seconda campana, ma penso sia uguale…!!!


#16

Qualche tempo fa io avevo preso una campana di dischi con codice MCC004 marchiati Verbatim “Peark White”.

Inizialmente i pearl white erano dei ritek, ma ora si trovano (credo quasi esclusivamente) con codice MCC004. Ne ho masterizzati un paio e non erano venuti tanto male (sebbene peggio dei Verbatim regolari).

Al momento, purtroppo, non sono in grado di fare scansioni perché ho tolto il liteon :doh:

Vedrò se trovo il tempo di rimontarlo :slight_smile: