DVD "a tempo"_Chi ne sa qualcosa?

Un amico mi parlava di aver avuto in edicola un gadget di un DVD a tempo che può vdere solo per 8 ore.
Ne sapete qualcosa?
Come funge?

Confermo, io ho visto la settimana scorsa in un centro commerciale dei DVD-Video (mi pare ci fosse, ad esempio, “The Bourne Identity” con Matt Damon) con durata maggiore però, non ricordo se 24 o 48 ore. Costavano poco più di 6 € l’uno.

Avevo sentito parlare di questa tecnologia parecchio tempo fa: se non ricordo male, il supporto è sensibile alla luce e a partire dal momento in cui viene estratto dalla “busta” nel quale è confezionato inizia un processo di degrado per cui entro alcune ore diventa completamente illeggibile. Ricordo che l’idea era di utilizzarli per le catene di noleggio DVD, per evitare la restituzione del titolo noleggiato.

Non ho avuto modo di provarli (ma credo che, spinto dalla curiosità , lo farò assai presto), ma penso che a livello di filesystem non sia niente di diverso dai soliti DVD-Video “a tempo indeterminato”.

Ciao, :slight_smile:

ET

Non si finisce mai di imparare…:wink:

Hai (come al solito :wink: ragione:
Ho letto questo:

Si tratta dei nuovi supporti EZ-DVD Leggete un po qui.

Se sei un appassionato di cinema e solitamente affitti i tuoi DVD, saprai che la parte più noiosa è quella di doverli restituire al negozio entro il termine prestabilito per non incappare nel sovrapprezzo dovuto al ritardo.

Una società americana, la FlexPlay Technologies sta per produrre un nuovo tipo di DVD che rivoluzionerà l’industria dell’Home cinema. Una volta noleggiato il DVD infatti, esso non dovrà più essere restituito al negozio visto che avrà una scadenza di alcuni giorni dopo i quali il disco sarà illeggibile!

Da una parte questa idea potrebbe favorire i clienti che non avranno più l’obbligo di restituire il DVD. D’altra parte se si pensa ai milioni di DVD che verrebbero buttati ogni giorno c’è da rabbrividire.

Vediamo come funziona questo tipo di supporto nelle pagine seguenti di ComeFunziona.net

Un EZ-DVD
Il funzionamento di questo nuovo tipo di DVD è pressoccè identico a quello appena visto per i DVD standard. La differenza fondamentale è rappresentata da un terzo strato trasparente che viene posto sopra ai due strati riflettenti.Questo nuovo strato non contiene nessuna traccia e quindi nessun dato. Essendo trasparente, non incide assolutamente nel processo di lettura dei dati che abbiamo visto in precedenza e che si basa sulla luce riflessa.

La sua caratteristica fondamentale però è quella di essere formato da un composto chimico che reagendo con l’ossigeno fa si che lo strato diventi opaco. Una volta opacizzato, esso rende impossibile il processo di riflessione del laser e quindi i dati non possono essere più letti.

Il DVD in questione sarà venduto in una confezione chiusa ermeticamente per far si che l’ossigeno non cominci la reazione chimica di opacizzazzione del terzo strato. Una volta aperta la confezione però il processo avrà inizio e lentamente si arriverà a non poter più leggere il DVD. Ovviamente il tempo di reazione può essere controllato (può durare da un minimo di 1-2 giorni ad un massimo di un anno!) in fase di assemblaggio del DVD e quindi l’opacizzazione potrà avvenire in tempi differenti a seconda della scadenza che si vuole assegnare al prodotto.

Come già detto in precedenza, i due strati con relative spirali vengono incollati con una resina adesiva. Per non travolgere questo tipo di processo, la Flexplay Technolgies ha pensato bene di sostituire la resina adesiva con un particolare adesivo basato sul composto chimico opacizzante.

Grazie a questa idea, sarà possibile inserire il terzo strato senza modificare il processo di lavorazione e quindi senza alcun costo aggiuntivo per le case produttrici.

Come tutte le nuove tecnologie, ci sarà bisogno di tempo prima che possa realmente essere usata e alla portata di tutti. Il primo lancio di DVD a scadenza è stato effettuato nella campagna promozionale del film James Bond - Die Another Day.

A tutti i giornalisti presenti alla prima del film fu consegnata una copia del DVD con una lettera firmata da J.Bond che recitava ovviamente Il contenuto di questo DVD si distruggerà entro 36 ore…

Attualmente la Walt Disney sembra essere la società che punta di più su questa tecnologia e che già distribuisce alcuni dei suoi films ad un prezzo che si aggira sui 6 dollari. L’idea è che i propri films possano essere venduti usando la grande distribuzione, quindi supermercati, centri commerciali, negozi di elettronica, ecc. In fondo il DVD non va restituito come succede oggi con i videonoleggi, quindi potenzialmente può essere un prodotto commerciabile da tutti.

Per quanto riguarda i dischi usati, la Flexplay Technology ha tenuto ha precisare che essi sono realizzati in materiale totalmente riciclabile e conforme agli standard ambientali EPA. In fondo si tratta di normale e “volgare” plastica.

Grazie delle info, Paolo. :slight_smile:

ET

E’ un piacere…
Mi aiuti con questo mio nuovo problema?
Vedi il mio nuovo 3D
Grazie!

Ritornando in tema: secondo te possono essere backupati quando sono ancora “non ossidati”?
Lo so che sto facendo una domanda forse malandrina ma è accattivante :).
Se non puoi lascia stare: non voglio assolutamente andare fuori le regole di questo CORRETTISSIMO forum. :wink:
Paolo

Ehm, a dire il vero da quello che hai postato tu le cose sono un po’ diverse, anche se nella sostanza non cambiano… Io pensavo a un dye che si degradava con la luce, invece pare che la novità sia un ulteriore strato messo in superficie e che si ossida. Quindi l’agente ‘invalidante’ non è la luce ma l’aria. :wink:

Quando ho scritto nel primo post ‘penso che a livello di filesystem non sia niente di diverso dai soliti DVD-Video “a tempo indeterminato”’ mi riferivo proprio a questo… secondo me durante la fase di "visibilità " non è altro che un comune DVD-Video. Potrei essere smentito, ma dubito. E’ chiaro che effettuare una copia (non si può parlare di “backup” secondo me) di un prodotto del genere è illegale, ovviamente… :cop:

ET

Grazie ET e sopratutto per la tua …flessibilità :wink:
Paolo

Si! Ne ho presi due la settimana scorsa: “Superman SPECIAL EDITION” e “STAR TREK: GENERATIONS” a 4 Euro l’uno. E puntualmente dopo la prima visione, trascorse 10 ore non hanno più funzionato sui normali lettori per TV. Invece sulla PS2 stanno continuando a funzionare! Sono già 15 gg che li visiono saltando di capitolo in capitolo e funzionano solo sulla Console di casa Sony! FANTASTICO! Forse il pickup della PS2 e’ più sensibile e riesce ancora a leggerli perfettamente… vedremo fra altri 15 giorni!!

Ahh… ecco, finalmente una prima testimonianza “live”.
Grazie. :slight_smile:

ET

@paolocorpo:

Puoi fare il backup sino a quando la tua unita’ DVD del PC li legge. Appena li ho acquistati ne ho fatto subito la copia, poi però, come dicevo sopra, non sono riuscito più a farli leggere, neanche dai due masterizzatori Plextor! Solo la PS2 li legge ancora… comunque torno su questo argomento appena la mia PS2 (non modificata) non dovesse più leggerli! Restate Sintonizzati!

Ma le difficoltà di letturale hai anche con le copie? Non credo! :frowning:

No. Dalle copie assolutamente no perchè sono state eseguite su DVD normali, è ovvio.

Grazie!