DivX, VCD e SVCD

vbimport

#1

Vorrei sbrogliare un po' di confusione che ho in mente...

Partiamo da un file .AVI e diciamo che voglio realizzare un VCD o un SVCD.

Attualmente lo trasformo con TMPGEnc in un mpeg con i parametri corretti (vedi i vari tutorial). Dopo di che con Nero lo masterizzo e normalmente va tutto bene; alla fine ho il mio VCD. Il primo dubbio è sul perchè Nero fa regolarmente un nuovo encoding del file. (?)

Per quanto riguarda invece i SVCD, niente da fare. Codifica sempre con TMPGEnc (con i parametri del SVCD) e masterizzazione con Nero che mi chiede il plug-in relativo (che io ho regolarmente installato e che invece mi dice che non c'è).

Al di là di questo fatto (forse il medicinale è scaduto), mi chiedo se vale effettivamente la pena di fare un SVCD da un DivX codificato (da DVD) da qualcun altro.
Quando c'è effettivamente una differenza di qualità tra VCD e SVCD?
Sono arrivato alla conclusione (che non so se è giusta) che fare un SVCD ha senso solo se si parte direttamente da un DVD. Partire da un DivX scaricato in rete, non vuol dire partire comunque da qualcosa già compromesso?

Che mi dite?

Ciao
V.


#2

esattamente. I svcd escono benissimo se li prendi da DVD, da divx ke è gia compresso perdi moltissimo! e in + se lo fai da dvd puoi prendere i sottotitoli ke occupano pokissimo, 10 mb in totale, io ne metto sempre 2, tanto per 20 mb!
Poi Cmq nn dovrebbe ricomprimerti il file nero, è strano. Cmq la diff tra vcd e svcd è la qualita, il svcd ha + qualita.
ciao


#3

Beh Nero lo ricomprime se il file mpeg non rispetta le specifiche del vcd, se non rispetta le specifiche basta togliere la spunta a ‘Crea un CD compatib. Standard’ nella prima finestra di VideoCD e non lo ricomprime.

Ciao


#4

Grazie ad entrambi.

Il fatto è che Nero propone di ricomprimerlo anche se sono praticamente certo che con TMPGEnc la codifica è stata fatta con i parametri corretti.

Quello che dici tu Steppenwolf, non lo capisco molto; devo partire dall’idea che se Nero ripropone l’effettuazione della codifica, effettivamente il formato abbia qualche problema. Se disabilito l’opzione come dici tu, potrei (anzi, dovrei)ottenere un cd non leggibile dal lettore dvd da tavolo. (Sempre in teoria)

Dovrei fare la prova …ed massimo buttare un cd…

V.


#5

l’argomento e’ un puro delirio per ulteriore maldistesto prego leggere qui cosi’ forse qualcuno un giorno mi speoghera’ qualcosa, forse.
byez

http://www.benis.it/dvd/dig_vid.htm


#6

:smiley: Conoscevo il sito…
Grazie lo stesso…

Tu piuttosto… ma che lingua parli? Non sei italiano?

Ciao
V.


#7

listen mr.friday, kindly have a look at the time i was trying to help you then refrain fm any further funny comment …:bigsmile:

effettivamente mi si sono incrociate un po le dita :bow:


#8

Ovviamente scherzavo :bigsmile:
Neanche Andrea1 era arrivato a tali contorsioni linguistiche :slight_smile: :slight_smile:

V.


#9

hey jekill i’m glad to see you speak a good english! maybe tonight we could spare some time on winmx…
by the way, i have alle the titles you listed, except FIFA and have a lot of divx, and cartoons too!


#10

quanto ci metto a fare un VCD o un SVCD?
se “trascino” il dvd nella finestra di nero per la creazione di svcd me lo converte già lui o prima devo fare una conversione con un altro programma? i svcd li posso vedere anche sul pc? con che programma? grazie!:smiley:


#11

con nero non puoi partire da DVD per ovvi motivi: primo il dvd è protetto con css e macrovision, secondo non esiste un unico file mpeg (2) ma molti file vob, volendo estraendo con un prog tipo smart ripper il dvd su hd ottenendo un unico file vob potresti saltare questo problema, però c’è sempre il problema dell’audio su più canali, del multiaudio, ecc. che sono sempre contenuti nel file vob, non per ultimo la compressione di nero è molto lenta paragonata a cce o tmpgenc.

In devinitiva per fare un vcd (mpeg1) o svcd (mpeg2) dipende molto dalla potenza di calcolo della macchina usata, con cce ottieni i risultati migliori in termini di tempo, con tmpgenc impieghi di + ma è più configurabile

i vcd si possono vedere su qualsiasi pc con un player multimediale, mentre i x svcd serve il codec mpeg2 installato quindi con un player sw dvd risolvi, in winXp dovrebbe essere già incluso se non mi sbaglio, l’unica cosa siccome i vcd/svcd utilizzano un file system proprio se non hai un programma che fa l’autoplay di questi dischi (xp e windvd ce l’hanno) devi spostarti nelle cartelle MPEGAV ed aprire i file AVSEQxx.DAT per i vcd e MPEG2 ed aprire i file AVSEQxx.MPG per i svcd.
Il vantaggio + grande è che la maggior parte dei lettori sa supporta tali formati (comprese le variazioni con bitrate + alto) così li puoi guardare tranquillamente su di un televisore dove gli artefatti della codifica si vedono meno.

Comunque oggi ritengo che con gli ultimi codec mpeg4 (divx 5.x pro e xvid) si ottengano risultati di gran lunga superiori al miglior (x)svcd, e un portatile con uscita video e magari audio 5.1 è la soluzione ideale.


#12

ho provato a fare un VCD con il rottame del mio pc… pentium2 350 con 512 pc133 :frowning:
per fare un VCD 20 ore!!!
per fare un divx 7,30 ore!!! :eek:
il dvd utilizzato è in entrambi i casi the calling… durata 100 minuti…