Digitalizzare dischi in vinile: qual'è la soluzione migliore?

vbimport

#1

Cioa, come da titolo è mia intenzione digitalizzare la collezione di dischi in vinile di mio zio… Per risolvere questo problema ho elaborato 2 soluzioni:

  1. collego il portatile all’uscita audio del piatto (a proposito meglio collegarlo prima o dopo l’amplificatore?) e con un software apposito (quale? anche a pagamento vanno bene :wink: ) digitalizzo il segnale;

  2. collego il mio creative zen nano plus all’uscita e uso l’apposita funzione che mi permette di trasformare in mp3 qualsiasi sorgente audio;

Secondo voi quale delle 2 è la soluzione migliore?

In ogni caso però, dopo aver digitalizzato i vari dischi avrei bisogno di un software che mi permetta di eliminare il rumore di fondo e magari di separare automaticamente le traccie. Sempre secondo voi qual’è il miglior software atto a questo scopo (ripeto accetto anche consigli su software a pagamento, per salvare quei dischi dall’oblio non bado a spese :wink: )…

Ciao e grazie anticipatamente per l’interessamento
didiuno :flower:


#2

Tempo fa avevo letto su una rivista di un software, Magix Audio Clinic, che è stato progettato apposta per convertire i dischi in vinile in formato digitale.

Riguardo le modalità di collegamento, non sono un esperto di queste cose, ma a naso direi che collegare il piatto direttamente alla scheda audio sia la cosa migliore. Con un buon editor audio, poi, dovrebbe essere possibile eliminare i click. Credo che anche audacity (un editor audio gratuito opensource) abbia la funzione di declicking (eliminazione dei click), ma non ne sono sicuro :o

Prova a dare un’occhiata al software (magari è disponibile una versione trial) o se trovi in rete qualche recensione di quel software :slight_smile:


#3

Grazie geno, preciso come tuo solito :flower:
Ciao didiuno


#4

Figurati, non c’è problema :slight_smile:

Magari controlla bene un dettaglio: non sono sicuro che collegare direttamente il piatto alla scheda audio sia corretto; probabilmente è meglio collegare il piatto all’amplificatore e l’amplificatore alla scheda audio, perché magari così sei sicuro che il suono arrivi alla scheda in maniera più pulita.


#5

ehhhhh tosta^^


#6

No. :disagree:
Il segnale in uscita dalla testina del piatto è di bassissimo livello e necessita di una equalizzazione chiamata “RIAA”.
Pertanto, prima di entrare nell’ingresso della tua scheda audio il segnale deve essere preamplificato ed equalizzato. :slight_smile:


#7

Grazie a tutti per le risposte :flower: … Allora collego il pc all’uscita dell’amplificatore. Che tu sappia però in questo modo il segnale che viene registrato risente delle impostazioni che l’equalizzatore ha in quel momento? Cioè durante la registrazione se cambio le impostazioni dell’amplificatore mi cambia anche il risultato finale?

Ciao didiuno


#8

Se utilizzi l’uscita preamplificata dell’ampli (quella normalmente diretta ad un ingresso TAPE), il segnale è pulito e non viene influenzato dalle impostazioni dei controlli toni, loudness, ecc…
Ciao e buon lavoro. :slight_smile:


#9

Questa è la soluzione migliore!
Riassumo: giradischi, ingresso all’ampli o al pre tramite [B]phono[/B], poi uscita dell’ampli [B]tape[/B] e vai all’ingresso [B]lineIn[/B] della scheda audio.
Di sw ce ne sono diversi; un riferimento era CoolEdit.

Cmq. se posso esprimere la mia opinione, ho hai una scheda audio con gli attributi, altrimenti non aspettarti sflaceli.

Saluti Guido :slight_smile:


#10

Che dire, grazie mille ad entrambi siete stati chiarissimi ed esustivi.

Ronfa lo so che mi servirebbe una scheda audio con gli attributi, ma mi posso accontentare di un risultato accettabile (non sono un audiofilo purista :wink: ).

Un’ultima domanda, mi sono accorto che il mi portatile non ha l’ingresso line in. Ci sono solo l’ingresso cuffie e mic in… Come posso fare ad aggirare il problema? Altrimenti l’unico modo è portare il pc desktop a casa di mio zio (o il piatto a casa mia :wink: ). Ciao didiuno


#11

In questo caso direi che il mic-in è quello da usare. Non vorrei prendere un’altra delle mie cantonate, ma credo che mic-in e line-in siano la stessa cosa.

Ora aspetto mognegna che mi dia una bacchettata sulle dita :stuck_out_tongue:


#12

A quanto ho capito il mic in distorce un pò i segnali audio “normali” perrché amplifica maggiormente i bassi rispetto alle altre frequenze in modo tale che, quando si parla attraverso il microfono, la voce risalti meglio…


#13

hmm mi sa che hai ragione. Hai pensato ad usare una scheda esterna di acquisizione audio? Se non sbaglio ce ne sono di fatte apposta per importare gli LP nel computer. O magari una scheda audio esterna USB (credo che la Creative ne produca un modello)


#14

Si in effetti avevo pensato ad una soluzione del genere. Oltretutto a quanto ho capito leggendo un thread su di un altro forum la qualità della conversione analogico/digitale è migliore usando una scheda audio esterna rispetto ad una interna (a parità di componenti delle schede). Questo perché all’interno di un pc ci sono molte interferenze elettriche generate dal passaggio di corrente attraverso i conduttori che possono disturbare la conversione.

Quella da te proposta quindi sarebbe un’ottima soluzione… Il problema è che non so se acquistare un aggeggio che poi, dopo aver completato il lavoro di digitalizzazione, rimarrebbe inesorabilmente inutilizzato… In questo caso credo che il mio portafogli (che assomiglia molto al tuo versione hulk :bigsmile: :bigsmile: :bigsmile: ) se ne avrebbe molto a male :doh:
Cmq se si riesce a rimanere sotto i 50 € e una alternativa da valutare molto attentamente :iagree:

didiuno


#15

io sono abbastanza ignorante in materia,pero’ se ti puo’ servire ho fatto una piccola ricerca e vedi se ti possono bastare questa piccola guida

http://www.ghostcomputerclub.it/articoli/news/articoligcc.php?titcode=JY3VA-0822005105713

e,visto che bisogna limitare le spese, questo preampli

http://www.visualdream.it/dettaglio.asp?loc=-000000000688-000000000412-000000000471-dqcjchsvdejb-&idp=791850264895

pero’ non sono sicuro di non aver linkato stupidate,in caso contrario chiedo scusa per l’intervento,
ciao :smiley:


#16

Grande bat, ottime indicazioni :wink:


#17

Ma no…mai e poi mai! :bigsmile: :flower: :slight_smile:


#18

Sì, l’ingresso del microfono non è certo la scelta ottimale per chi vuole conservare la neutralità della fonte sorgente.
Opterei anch’io per una scheda esterna. :slight_smile:


#19

hihihi :bigsmile:

Stavolta mi sono salvato :stuck_out_tongue:


#20

Ad essere noioso e mi riferisco al prodotto di questo link
http://www.visualdream.it/dettaglio.asp?loc=-000000000688-000000000412-000000000471-dqcjchsvdejb-&idp=791850264895
noto chl l’ingresso phono, che è quello per il giragischi, anzi per la testina del giradischi, è per un pickup di il tipo “MM” magnete mobile.
La stragrande maggioranza delle testine per giradischi è di questo tipo, ma esiste anche la “MC” bobina mobile. Le differenze tra i due tipi di pickup oltre che nella resa sonora, è nel livello di tensione in uscita e quindi nel circuito di preamplificazione da abbinare.
In poche parole con una testina “MC” collegata ad un normale ingresso phono il risultato è un volume molto basso.

Saluti Guido