Come aggirare il firewall aziendale?

vbimport

#1

Da oggi, dove lavoro, ogni qualvolta tento di collegarmi ai quei 3/4 siti da cui, io e i miei colleghi, scaricavamo parecchia robetta, appare una simpatica mascherina di firewall che vuole user e password per accedere a suddette pagine.

Mi chiedo, esistera’ un qualche metodo per aggirare il simpaticone che ha messo 'sto benedetto firewall…


#2

…dai qualche espertone di LAN…


#3

Un rimedio ci sarebbe… hai provato a formattare il disco rigido?


#4

formattare???

ma il firewall sta sul server mica sul mio pc


#5

Scusa haight, è un nuovo fenomeno.
Allora, mi sa che ci devi dare qualche info in +.
OS tuo e del server e il firewall utilizzaro.


#6

Attenzione… se lo fai ti denuncio subito!!!


#7

Diciamo server unix solaris e client win nt 4 o solaris? Vediamo se qualcuno riesce!!!


#8

Se l’amministratore non è particolarmente furbo puoi utilizzare ad es.:

www.silentsurf.com

o simili, anche se scaricare da lì non è proprio il massimo, anzi…:frowning:

Bye now,
EnTiTy


#9

Ok se il server è unix ti possso dire come acquisire l’ accesso da amministratore di sistema.
Puoi mettere le mani sul server?
Che os è il server?
Che os hai tu?
Cred una back door o un bounce configurati bene bastino.

Andrea1


#10

Allora, il mio client e’ uno stupidissimo Win 98 SE, il server e’ un WinNT 4 server,…purtroppo non so che firewall e’ stato usato


#11

Ok è ancora più semplice!!
Però non mi hai detto se ci puoi mettere le mani su.

Andrea1


#12

forse si…

intanto spiegami se e’ un intervento veloce

ma da client non c’e’ proprio niente da fare???


#13

Originally posted by Andrea1
[B]Ok se il server è unix ti possso dire come acquisire l’ accesso da amministratore di sistema.
Puoi mettere le mani sul server?
Che os è il server?
Che os hai tu?
Cred una back door o un bounce configurati bene bastino.

Andrea1 [/B]

Mi dispiace per te ma è un server solaris con un firewall che se provia a fare una cosa del genere ti chiude la connessione… perciò…:mad: Cmq già pèrovato… se ti interessa è il server del dip di informatica di un’universitÃ


#14

ho scoperto anche il firewall: viene utilizzato winroute pro 4.0


#15

Io ho il tuo stesso problema.
Con ICQ e FTP ho risolto usando settaggi appropriati, ma con l’HTTP l’unica soluzione suggeritami era l’HTTP tunneling anche se non c’è stato un proggy che funzionasse… :frowning:


#16

miiiiiiiiiiiiiiiiii…che nervi…

se lo piglio lo stronco…

ma ci sara’ qualcuno che ha una soluzione…o devo infettare con i love you tutte le macchine dell’azienda!!!


#17

Con che protocolo sono collegati i pc tra di loro?
Forse si può anche evitare di mettere le mani direttamente sul server. CMq il metodo non è altro che un attacco che fai al server, in cui ti crei una tua pass ed un tuo user con gli stessi privilegi dell’ adm. di sistema. Poi per i prog da usare per aprirti la porta 80 ( quella dell http) ci devi penzae tu. Io ti so dire solo come bucarlo.
Cmq scrivimi via mail è ti posto un po di materiale buono.

Andrea1


#18

Originally posted by Andrea1
[B]Con che protocolo sono collegati i pc tra di loro?
Forse si può anche evitare di mettere le mani direttamente sul server. CMq il metodo non è altro che un attacco che fai al server, in cui ti crei una tua pass ed un tuo user con gli stessi privilegi dell’ adm. di sistema. Poi per i prog da usare per aprirti la porta 80 ( quella dell http) ci devi penzae tu. Io ti so dire solo come bucarlo.
Cmq scrivimi via mail è ti posto un po di materiale buono.

Andrea1 [/B]

Ah ah ah ah ah!!! E l’amministratore della rete lascia il server acceso e connesso come admin e va via per 2 ore, cerco come no.


#19

Boss guarda che l’ amministratore si trova sul livello 0 mentre i comuni utenti di solito si trovano sul livello 100, ora io non dico di accedere come adm ma di installare un altro utente con livello 0 cioè un secondo root se così possiamo chiamarlo.
Cmq credo sia inutile spiegartele certe cose in quanto sono fuori della tua portata!

Andrea1


#20

esatto…fastone probabilmente parla di cose che non conosce

il problema e’ proprio riuscire a creare l’utente con diritti di admin