BURN-Proof

vbimport

#1

Che cosa è questa funzione che verrà implementata nel nuovo PLEX?

Grazie


#2

E’ una nuova tecnologia che permette di non bruciare mai. E funziona davvero. Praticamente, se il laser dovesse per un qualche motivo interrompere la scrittura, é in grado di riprenderla.
Detto in pochiiissime parole.

Ciao.


#3

Per spiegarla tutta ci vorrebbero parecchie pagine; ad ogni modo, è una tecnologia (già è stata implementata nel Plextor 12/4/32) che permette una gestione più intelligente del masterrizzatore, nel senso che (anche se non previene lo svuotamento del buffer) riduce praticamente a zero la percentuale di dischi bruciati.
Oltre ad agevolare la masterizzazione ad alta velocità , dunque, un drive del genere facilita il multitasking, permettendo di creare i propri CD mentre si utilizzano contemporaneamente altre applicazioni.
Va da sè che questa tecnologia deve essere supportata oltre cha dal master anche dal software.
In soldoni, un drive che implementa questa tecnologia integra un chipset che supporta le funzioni di sospensione temporanea della registrazione e la sua successiva riattivazione. Durante la scrittura, la logica di controllo del drive monitorizza costantemente lo stato del buffer e, quando rileva circostanze che ne potrebbero causare lo svuotamento, arresta momentaneamente l’operazione, memorizza l’indirizzo degli ultimi dati scritti e mette il drive in attesa.
Quando il sistema riprende ad alimentare il buffer, il processo di scrittura ricomincia, ed il drive riposiziona il laser sulla traccia e confronta gli ultimi dati scritti sul CD con i dati contenuti nel buffer in modo da sincronizzare la scrittura e riprendere la rigistrazione dal punto in cui si era interrotta.
Lo scostamento minimo generato dal riposizionamento del laser genere sul supporto un’area non registrata di lunghezza dell’ordine di 45 micron alla velocità di scrittura di 12x, corregibile dalle funzioni di correzione degli errori implentati nel drive, e dunque il CD risulterà perfettamente leggibile.

Bye