Aspettativa di vita di dischi masterizzati

Ho pensato a un thread dove postare le scansioni di dischi masterizzati, che non siano palesemente buone :p, oppure palesemente cattive :Z; ovverosia quelle scansioni che ci lasciano il dubbio amletico: questo disco durerà ? Sarebbe più saggio rifarlo o sprecherei inutilmente un altro disco?
Credo che potrebbe essere di aiuto a molti, se i più esperti esprimessero un loro parere su tali scansioni, così che anche coloro che si sono avvicinati da poco a questo argomento, dopo aver letto l’ottima [guida[/U]-alle-scansioni-dvd-169345/"]guida](http://club.cdfreaks.com/f137/[U) di ET, possano passare dalla teoria alla pratica :wink:
Grazie a chi vorrà partecipare :flower:

Per il mio post n° 200, vorrei iniziare io, postando la scansione che mi ha dato l’idea di questo trhead.
Per quel poco che so, credo che i PIE siano ampiamente nella norma, sia come quantità , sia come picchi. Quello che non mi convince è l’elevato numero di PIF :eek:. Il tutto accompagnato da un TRT non proprio perfetto… Ora vorrei chiedervi: è corretta la mia interpretazione? Quale potrebbe essere un numero di PIF accettabile, per poter affermare di trovarsi in mano un disco che offra buone garanzie di leggibilità e durata? E infine, mi consigliate di rifarlo o pensate che possa ritenermi tranquillo, circa la sua longevità ? Grazie :slight_smile:



Gli errori Pie non sono cosi’ fondamentali come gli errori Pif.
Per gli errori Pif sei nei parametri a livello di picco ma il numero degli errori è alto.
Non esiste un numero fisso di Pif che possano dire questo è ok,questo no.
Bisogna assumere dei parametri e sperare che il tempo li conforti.
Io dico che è meglio restare sotto i mille,pero’ è essenziale come sono distribuiti questi errori,se in modo uniforme o a blocchi.
Qui ti aiuta ed è fondamentale il TRt.
Un Trt perfetto al cospetto di un numero abbastanza elevato di Pif ma distribuiti in modo uniforme ti garantisce un supporto valido al cospetto di un esiguo numero di Pif accompagnati da un Trt piu’ “ballerino”.
Questi sono gli incroci essenziali per valutare la bonta’ di un supporto.
Io quel disco lo rifarei.

(OT) Secondo me le irregolarità del TRT di quella scansione potrebbero dipendere da fattori esterni (applicazioni in esecuzione) perchè si presentano in modo un po’ troppo “regolare”… se hai sottomano un DVD che ti dava un TRT perfetto fai la prova, facendo in sequenza il TRT di entrambi i dischi.

Chiedo scusa, effettivamente qualcosa ha interferito con il TRT. Questo sotto è il TRT effettivo (praticamente perfetto: presumo che anche quella piccola imperfezione sia da attribuirsi a cause esterne, visto che si presenta in un punto diverso da quelli precedenti). Che dite, in questo caso il discorso cambia, oppure rimane un disco da considerare ad alto rischio?


Beh,magari per altri non è cosi’, ma io ribadisco che è un disco che rifarei.
Troppo alto il numero errori per i miei gusti

[QUOTE=batmax;1950511]Beh,magari per altri non è cosi’, ma io ribadisco che è un disco che rifarei.i[/QUOTE]

Infatti io lo terrei… in caso di dati VERAMENTE sensibili gliene affiancherei un’altro, su un supporto con MID diverso.

Ovviamente intendevo che lo rifarei agganciandomi al titolo del 3d e volendo “assicurarmi” qualche certezza in piu’ (anche se sempre discretamente aleatoria) di vita lunga a quel supporto

Un altro caso interessante potrebbe essere quello sotto: un numero molto più basso di PIF (anche se ancora un po’ altino), ma dove sono presenti alcuni picchi isolati. Ho letto, da qualche parte, che i picchi isolati non sono particolarmente gravi ma, pur presentando un TRT perfetto, questo disco mi dà meno fiducia del precedente. Voi cosa ne pensate? Questi picchi potrebbero essere causa, in qualche modo, del fatto che ho usato un masterizzatore esterno? (svuotamenti del buffer non ce ne sono stati). Con lo stesso masterizzatore, a velocità inferiore, non sono presenti questi picchi, anche se il numero di PIF è almeno 3 volte superiore! Sono cose che non riesco davvero a spiegarmi :confused:



Io farei così: se quel disco non contiene dati importantissimi, lo lascerei finché dura; appena comincia a dare segni di instabilità , lo rifarei nuovamente.

[QUOTE=geno888;1950864]Io farei così: se quel disco non contiene dati importantissimi, lo lascerei finché dura; appena comincia a dare segni di instabilità , lo rifarei nuovamente.[/QUOTE]

Sì, probabilmente è la scelta più saggia :iagree: Di tanto in tanto gli darò una controllata e, se vedo che si degradano, li rifaccio. Ma poi, forse, non c’è neanche una relazione diretta tra un disco venuto male e la sua durata. Mi spiego: se ho un disco A (MID A) venuto benissimo e un disco B (MID B) venuto meno bene, tra due anni chi mi dice che il disco A non si sia degradato più del B (avendo caratteristiche fisico-chimiche diverse)? Potrei perciò anche ritrovarmi con il disco A divenuto illeggibile, mentre il B magari è rimasto stabile e perciò ancora leggibile. Resta scontato che, in generale, il disco venuto meglio sia costruito con una migliore qualità e, pertanto, si può supporre che sia anche più longevo. Il mio discorso è corretto, oppure ho detto un sacco di ca##@te? :bigsmile:

E’ corretto in parte e cioè.
A volte succede che dischi appena sfornati diano delle scansioni fantastiche anche se non riconosciuti come supporti di eccelsa qualita’ e si degradino in pochi mesi,mentre altri restano costanti nel tempo.
Si presume che dischi di qualita’ quali i Taiyo o gli Mcc restino comunque durevoli nel tempo a prescindere dal numero di errori.Chiaro che sparano migliaia di errori Pif e un Trt ballerino hai beccato un disco fallato anche di quelli.
La verita’ nuda e cruda la sapremo tra qualche anno quando i nostri migliori dvd invecchieranno per bene,allora vedremo la “stagionatura” che effetto avra’ fatto.

Ciao a tutti, sono nuovo…vi racconto la mia esperienza:

Io ho un Plextor 760A e anche se le scansioni non sono eccelse (93-95 con numerosi PIF da 2) i DVD+R Verbatim che ho fatto (vecchi circa di 7 mesi non è molto ma è poco che ho acquistato il Plextor) si leggono perfettamente su diversi lettori DVD da televisore (con variabilità di marca di lettore che và dall’Amstrad al Sony, Philips, ecc…).

Un episodio mi ha fatto smettere di credere alle scansioni:

Io prima avevo un Masterizzatore LG GSA 4120B, l’altro giorno mi arriva in mano il backup di un film fatto nel [B]MARZO 2005[/B] ecco la scansione:

DVD-R Traxdata 8x max
Masterizzatore LG GSA 4120B
Velocità masterizzazione 4x

Ho bloccato per pietà la scansione!

Ebbene il film l’ho rivisto tutto e me lo sono gustato alla faccia della leggenda di Nero CD-DVD Speed. Non perderò mai più tempo a fare le scansioni!!!

[QUOTE=Matteo Trenti;1964519]Ciao a tutti, sono nuovo…vi racconto la mia esperienza:

Io ho un Plextor 760A e anche se le scansioni non sono eccelse (93-95 con numerosi PIF da 2) i DVD+R Verbatim che ho fatto (vecchi circa di 7 mesi non è molto ma è poco che ho acquistato il Plextor) si leggono perfettamente su diversi lettori DVD da televisore (con variabilità di marca di lettore che và dall’Amstrad al Sony, Philips, ecc…).

Un episodio mi ha fatto smettere di credere alle scansioni:

Io prima avevo un Masterizzatore LG GSA 4120B, l’altro giorno mi arriva in mano il backup di un film fatto nel [B]MARZO 2005[/B] ecco la scansione:

DVD-R Traxdata 8x max
Masterizzatore LG GSA 4120B
Velocità masterizzazione 4x

Ho bloccato per pietà la scansione!

Ebbene il film l’ho rivisto tutto e me lo sono gustato alla faccia della leggenda di Nero CD-DVD Speed. Non perderò mai più tempo a fare le scansioni!!![/QUOTE]

Innanzitutto benvenuto nel forum :slight_smile:

Non è il caso di essere così drastici :wink:

Per due motivi. Innanzitutto abbiamo sempre detto che le scansioni non sono una misura [B]assoluta[/B] della qualità di un disco. Ma poi, molto importante, abbiamo anche spesso detto che i lettori DVD non sono affidabili per fare le scansioni. Se non vado errato (spero di non aver preso una cantonata), il drive che hai usato è proprio un lettore e non un masterizzatore.

Prova a rifare la scansione con un masterizzatore e vediamo come si comporta il disco.

Un’altra cosa molto importante è che la scansione da sola non fornisce dati assoluti sulla leggibilità del disco, ma solo una misura degli errori che ci sono nel disco stesso. Senza la curva di lettura, la scansione è pressoché inutile.

Ok grazie della risposta molto gentile! :slight_smile:

Adesso provo a fare la curva ma il mio Master 760A non può scansionare con Nero CD-DVD SPEED…

Utilizza le PlexTools che ti sono state fornite col drive.


Eccola:

Che ne dici?

Pensavo molto peggio… sono sempre confuso…

La curva di lettura non è affatto male, eccetto per quel punto poco prima di 1 GB, che probabilmente ha un graffio o un granellone di polvere. Oppure ha un picco di errori per cui il drive fa fatica a leggerlo.

Vedi se riesci a fare la scansione col plextor :slight_smile:

Ciao a tutti rieccomi… avevate ragione.

Ricordo la scansione fatta con il lettore LITE-ON e CD-DVD Speed:

E quella fatta con PLEXTOR 760A e PLEXTOOLS:

Commentate…

Io credo che masterizzava meglio l’ LG GSA4120B: dopo quasi 3 anni la scansione va ancora bene RISPETTO a quelle dei DVD fatti con il mio ATTUALE PLEXTOR che appena posso posterò…

EDIT di geno: ho inserito le foto come allegati al post. Se puoi, cerca di evitare di usare siti tipo imgshack, perché sono lenti da morire e pieni di banner :frowning:



Direi che quel disco è eccezionale. La scansione è ottima e sicuramente ti era capitata fra le mani una partita di dischi ottimi :iagree: