A Proposito del Registry Healer


#1

Oggi ho effettuato la pulizia del registro di sistema con questo programma.
Ovviamente, per andare cauto, l'ho effettuata a piu' riprese, in questo ordine:

  • Percorsi Non Validi
  • Caratteri Non Installati
  • Percorsi Non Validi (app)
  • DLL condivise non valide
  • Voci Non Valide Nel Menu Start
  • File Della Guida Non Registrati correttamente

e per ogni scansione, ho salvato il backup delle chiavi eliminate.
Dopodiche' ho provato a lanciare tutti i programmi che uso di solito per verificarne il corretto funzionamento, e tutto ha funzionato alla perfezione.
Ma quando ho avviato l' ultima pulizia, quella delle Chiavi Vuote, sono cominciati i guai, mancavano dei collegamenti, la stampante non stampava piu', ecc.
Per ovviare a tale previsto problema, la guida del Registry Healer suggeriva un rimedio, cioe' importare nuovamente tutte le chiavi vuote eliminate nel registro di sistema, riavviare lo scan, e prima di eliminare nuovamente le chiavi superflue, cercare i riferimenti all' applicazione che veniva danneggiata ed inserirla nella lista delle chiavi da non eliminare mai.
Questo poteva andare bene se i programmi erano pochi, o se le voci di un determinato programma non erano numerose, ma quando ho visto quante erano, ho preferito fare in un altro modo.
Allora, dopo aver eliminato tutte le chiavi superflue, ho controllato quali programmi non funzionavano piu'.
A questo punto ho aperto due finestre con il WordPad, una contenente la lunga lista delle chiavi eliminate ed una vuota (a parte la scritta iniziale REGEDIT4).
Con il comando TROVA ho identificato subito ogni riferimento al programma che non funzionava piu' dopo la pulizia, e con un copia/incolla l'ho riportato nella finestra vuota.
Questa operazione l'ho ripetuta per ogni programma che aveva cessato di funzionare correttamente, aggiungendo ogni volta la voce interessata all' interno della lista, avendo cura di rispettare gli spazi tra una riga e l' altra.
Identificato ed isolato tutti i programmi guastati e ricopiando tutte le chiavi, ho salvato il file testo con l' estensione .reg e ci ho cliccato sopra, reinserendo nel registro tutti i valori erroneamente eliminati.
Questo file che l'ho chiamato repair.reg lo trovo molto piu' utile e pratico della precedente soluzione, perche' all' occorrenza si puo' aggiungere o modiifcare molto velocemente.
Volevo sentire pareri ed opinioni riguardo a questo spartano metodo di riparazione da chi se ne intende ...
Un ultima cosa: se io ho gia' reinserito un valore nel registro e clicco nuovamente nel file .reg per inserire altri valori, comprendendo di nuovo quello precedente, corro il rischio di creare voci doppie oppure si inserisce sopra il valore gia' esistente?